Ken il guerriero: Le origini del mito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ken il guerriero: Le origini del mito
manga
Copertina del primo volume italiano
Copertina del primo volume italiano
Titolo orig. 蒼天の拳
(Sōten no Ken)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Testi Buronson
Disegni Tetsuo Hara
Editore Shinchosha
1ª edizione 9 ottobre 2001
Collanaed. Comic Bunch
Tankōbon 22 (completa)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it. marzo 2004 – ottobre 2011
Volumi it. 44 (completa)
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Target shōnen
Genere azione
Cronologia
  1. Ken il guerriero
  2. Ken il guerriero: Le origini del mito
  3. Ken il guerriero: la leggenda di Raoul il dominatore del cielo
Ken il guerriero: Le origini del mito
serie TV anime
Kenshiro Kasumi nella sigla di chiusura dell'anime
Kenshiro Kasumi nella sigla di chiusura dell'anime
Titolo orig. 蒼天の拳
(Sōten no Ken)
Studio North Stars Pictures
Musiche
Rete TV Asahi
1ª TV 4 ottobre 2006 – 14 marzo 2007
Episodi 26 (completa)
Rete it. Man-Ga
1ª TV it. 19 ottobre 2010 – 23 novembre 2010
Episodi it. 26 (completa)
Cronologia
  1. Ken il guerriero
  2. Ken il guerriero: Le origini del mito
  3. Ken il guerriero: la leggenda di Raoul il dominatore del cielo

Ken il guerriero: Le origini del mito (蒼天の拳 Sōten no Ken?), letteralmente Pugno del cielo azzurro o Ken del cielo azzurro, è un manga degli autori Buronson e Tetsuo Hara. La serie è un prequel del più famoso Ken il guerriero (北斗の拳 Hokuto no Ken?) e narra le avventure dello zio di Kenshiro, che porta lo stesso nome, nell'Asia della fine degli anni trenta, proprio quando le tensioni mondiali stanno per esplodere dando origine alla seconda guerra mondiale. A differenza della serie ispirata al nipote, in questa Tetsuo Hara si è occupato non solo dei disegni, ma anche della storia. Ciononostante in copertina appare anche il nome di Buronson che, in realtà, viene poi annoverato come consulente all'interno del manga, nella sezione relativa alle informazioni.

In Italia la Yamato Video ne ha acquistato i diritti della serie TV, uscita in DVD e trasmessa sul canale Man-ga.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il Kenshiro di questa serie è ben diverso da quello che siamo abituati a conoscere, taciturno ed a tratti scostante, seppur di buon cuore. Lo zio di Kenshiro è infatti spavaldo, molto sicuro di sé e quasi attaccabrighe. Pur essendo di buon cuore, i suoi migliori amici sono i membri del Chinpan, un sindacato del crimine di Shangai, mentre la sua fidanzata, Yuling Han, è sorella del boss del Chinpan. Il Kenshiro degli anni '30, inoltre, fuma come un dannato ed è già padrone di quasi tutte le tecniche di Hokuto, a differenza del Kenshiro originale che riesce ad utilizzarle solo dopo che gli incessanti combattimenti ne avranno temprato lo spirito.

Tai-Yan Zhang, successore della scuola Cao di Hokuto
Yuling Han, la fidanzata di Kenshiro

I suoi avversari, però, sono simili a quelli della serie precedente (a parte i mafiosi di un clan rivale, il Fiore Rosso, che sono ben poca cosa per Kenshiro), il maestro di Hokuto è costretto a combattere contro i 3 discendenti delle tre sette minori di Hokuto: la scuola Sun (la quale fa ampio utilizzo della telecinesi e permette ai suoi adepti di dislocare i propri punti di pressione), la scuola Cao (la cui specialità sono i colpi che riescono a dominare la psiche dell'avversario) e la scuola Liu (scuola che ora si chiama Hokuto Ryukaken, ovvero l'arte assassina di Hokuto e che in futuro si chiamerà Hokuto Ryuken:[1] infatti è la scuola di Kaio, Hyo e Han, addestrati dal maestro Jukey, il cui discendente assomiglia in tutto e per tutto a Raoul).

La suddivisione della Divina Arte in 3 sette viene motivata con la storia della Cina: durante il periodo dei Tre Regni (220-280 d.C.), l'impero cinese si divise in tre regni distinti, Shu, Wei e Wu; la scuola di Hokuto, non sapendo chi avrebbe riunificato il paese alla fine, generò una scuola minore per ciascun territorio; queste presero i loro nomi (Sun, Cao e Liu) dai cognomi dei 3 condottieri più importanti, Sun Quan, Cao Cao e Liu Bei.

Kenshiro Kasumi incontra inoltre Bai Feng e Fey Yan, praticanti della Sacra Scuola della Croce del Sud. Non legata a Nanto Seiken della prima serie (nonostante un'errata traduzione della Panini faccia pensare ciò), è piuttosto una derivazione della Scuola Liu di Hokuto, creata da Rui Ying con lo scopo di sconfiggere il successore della Divina Scuola di Hokuto.

Nell'ultima parte della storia, Kenshiro affronterà Zong-Wu Liu, successore della Scuola Liu di Hokuto; il loro duello è in realtà determinato non solo dal loro destino, ma dalle regole di Hokuto: quando la Divina Scuola di Hokuto non ha successore il maestro della Scuola Liu ottiene il titolo; inoltre, il successore della scuola madre deve battersi con il maestro della scuola derivata per ricevere la piena approvazione del Cielo; questo duello è chiamato il Rito del Dono Celeste, e viene controllato dal Drago dai Cinque Artigli, nume tutelare dell'imperatore cinese e di Hokuto; il vincitore deve ricevere in eredità la storia e le tragedie dei suoi predecessori da una statua di divinità femminile (è la stessa che il Kenshiro del mondo post-atomico cercherà nella seconda parte della storia originale, a cui questa parte si ricollega).

Un altro personaggio è Yasaka (in ebraico "colui che vede Dio"), un enigmatico praticante della Scuola Lunare di Seito, da cui Shuken, fondatore della Divina Scuola di Hokuto, rubò i colpi mortali basati sui punti di pressione; Yasaka nutre un feroce odio verso i discendenti di Hokuto di tutte le scuole, compreso Fei Yan Liu, esperto della Scuola della Croce del Sud, variante non autorizzata della Scuola Liu di Hokuto

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

A livello di disegni, Hara è ovviamente migliorato in maniera sensibile, benché abbia mantenuto il vezzo di dipingere i personaggi minori in maniera grottesca (cosa peraltro comune in Giappone) e si dimostra in grado di creare figure femminili estremamente sensuali. Il personaggio Kenshiro di "Soten no Ken" dimostra un atteggiamento molto diverso da quello del suo cupo discendente del mondo post atomico: mostrando serietà e durezza durante i combattimenti, ma un atteggiamento scanzonato e leggero durante la vita di tutti i giorni. Un'evoluzione del personaggio che probabilmente risente in parte del personaggio "Hana no Keiji" (tradotto in Italia "Keiji il Magnifico"), una miniserie disegnata dai due autori prima del prequel e che ha probabilmente avuto influenze sul carattere del nuovo Ken.

Per quel che riguarda la sceneggiatura, Soten No Ken è forse ancor di più di Hokuto No Ken incentrato sul tema del perdono e della redenzione, riservati però solo ai "grandi uomini", coloro che hanno la forza e la volontà di poter cambiare il loro destino. Infatti, solo uno dei maestri di arti marziali "malvagi" muore dopo essere stato sconfitto da Kenshiro e solo per le ferite riportate in un'imboscata.

Kenshiro combatte seguendo il bushidō, che sostiene "I Samurai non hanno motivi per comportarsi in maniera crudele, non hanno bisogno di mostrare la propria forza. Un Samurai è gentile anche con i nemici. Senza tale dimostrazione di rispetto esteriore un uomo è poco più di un animale.". Infatti il maestro di Hokuto spesso ricorda con dolore la sua gioventù, in cui voleva ad ogni costo mettere alla prova la sua forza e sfoggiarla e altrettanto spesso si dimostra pietoso e comprensivo, concedendo una seconda possibilità anche a coloro che si erano macchiati di ripetute uccisioni. Nel manga, ambientato durante l'espansione nipponica degli anni '30 in Asia, gli autori mostrano inoltre apertamente le violenze e i soprusi compiuti dall'armata imperiale giapponese sulla popolazione cinese e asiatica. La stessa affermazione di Ken vuole forse essere una critica anche verso l'atteggiamento dei militari nipponici del periodo che, pur affermando di essere i portatori degli ideali del Bushido, dimostrarono invece verso i nemici un atteggiamento ben diverso da quello tratteggiato dal protagonista. La volontà dei due autori di inserire questi riferimenti in un'opera di grande successo è significativo e forse indice della volontà di voler affrontare, anche se non in sede ufficiale, il proprio passato.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Il manga è stato pubblicato per la prima volta in Giappone nel maggio 2001 dalla Shinchosha ed è terminata nel novembre 2010 con 22 Tankōbon usciti, dovuto alla chiusura della testata Comic Bunch, sulla quale era serializzato.
  • In Italia è stato pubblicato per la prima volta da Planet Manga dal marzo 2004 all'ottobre 2011, con 44 volumi che completano l'opera.

Episodi dell'anime[modifica | modifica sorgente]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone Italia
1 Una taglia sulla testa - Il re degli inferi
「賞金首·閻王」 - Shōkinkubi En'ō
4 ottobre 2006 19 ottobre 2010
2 Un personale senso di giustizia
「江胡の義気」 - Kōko no Giki
11 ottobre 2006 20 ottobre 2010
3 L'erede di Hokuto
「北斗を継ぐ者」 - Hokuto o Tsugumono
18 ottobre 2006 21 ottobre 2010
4 Esprimi il tuo desiderio al cielo!
「蒼天に願え」 - Sōten ni Negae
25 ottobre 2006 22 ottobre 2010
5 L'arrivo a Shanghai
「上海に立つ」 - Shanhai ni Tatsu
1º novembre 2006 25 ottobre 2010
6 Il gioco dell'esecuzione mortale
「虐殺の処刑遊戯」 - Gyakusatsu no Shokei Yūgi
8 novembre 2006 26 ottobre 2010
7 Scontro violento
「激突」 - Gekitotsu
15 novembre 2006 27 ottobre 2010
8 Prega il Dio dell'inferno!
「地獄の神に祈れ」 - Jigoku no Kami ni Inore
22 novembre 2006 28 ottobre 2010
9 Per un destino intriso di sangue
「血塗られた宿命ゆえに」 - Chi Nurareta Shukumei Yue ni
29 novembre 2006 29 ottobre 2010
10 Hokuto contro Hokuto
「北斗同士の戦い」 - Hokuto Dōshi no Tatakai
6 dicembre 2006 1º novembre 2010
11 Chiedilo al drago
「龍に問え」 - Ryū ni Toe
13 dicembre 2006 2 novembre 2010
12 Aria di rinascita!
「復活の狼煙」 - Fukkatsu no Noroshi
20 dicembre 2006 3 novembre 2010
13 Oltre la follia!
「狂気の果てに...」 - Kyōki no Tate ni...
10 gennaio 2007 4 novembre 2010
14 Un viaggio scritto nel destino
「運命の旅」 - Unmei no Tabi
17 gennaio 2007 5 novembre 2010
15 L'incantevole predona
「美しき馬賊」 - Utsukishi Bazoku
24 gennaio 2007 8 novembre 2010
16 Alla ricerca della Terra Promessa
「安息の地を求めて」 - Ansoku no Chi o Motomete
DVD 9 novembre 2010
17 Condanna a morte!
「死の宣告!堕天掌」 - Shi no Senkoku! Datenshō
DVD 10 novembre 2010
18 Lo spirito combattivo della scuola Cao
「北斗曹家拳の闘気」 - Hokuto Sōkaken no Tōki
DVD 11 novembre 2010
19 L'offerta floreale
「毅然たる献花」 - Kizentaru Kenka
DVD 12 novembre 2010
20 Un crudele scherzo del destino
「運命の悪戯」 - Unmei no Itazura
DVD 15 novembre 2010
21 Uno scontro infuocato
「燃えたぎる対峙」 - Moetagiru Taiji
DVD 16 novembre 2010
22 Le tecniche segrete di Zhang Tai-Yan
「張太炎の奥義」 - Chō Taien no Ōgi
DVD 17 novembre 2010
23 Un dolore indimenticabile
「忘れ得ぬ痛み」 - Wasureinu Itami
DVD 18 novembre 2010
24 Un forte ricordo
「深く強き想い」 - Fukaku Tsuyoki Omoi
DVD 19 novembre 2010
25 Festeggiamenti e colpi di pistola
「祝宴と銃声」 - Shukuen to Jūsei
DVD 22 novembre 2010
26 Verso un domani migliore
「より良い明日へ」 - Yori Yoi Ashita e
DVD 23 novembre 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Manga di Ken il guerriero: Le origini del mito, capitolo 135

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga