Keep Ya Head Up

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Keep Ya Head Up
Artista Tupac Shakur
Tipo album Singolo
Pubblicazione Ottobre 1993
Durata 4 min : 22 s
Album di provenienza Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z.
Genere Political rap
West Coast rap
Etichetta Interscope
Produttore Dj Daryl
Registrazione 1993
Formati 12" single
Tupac Shakur - cronologia
Singolo precedente
(1993)
Singolo successivo
(1993)

Keep Ya Head Up è un singolo del rapper Tupac Shakur, pubblicato nel 1993 da Interscope Records ed estratto dall'album dello stesso anno Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Argomento principale della canzone è lo scarso rispetto che gli uomini nutrono dei confronti delle donne, specialmente riferito alle donne nere, date le origini afroamericane del cantante e il contesto biografico in cui la canzone è stata scritta. L'invito alle donne da parte dell'autore è quello di tenere la testa alta, di mantenere la propria dignità. Data la biografia del cantante, che non conobbe mai il padre e fu cresciuto dalla madre, Afeni, nel testo è certamente possibile rilevare un riferimento alle vicende personali dell'autore. La profondità del testo, concorre, insieme ad altri elementi al successo della canzone, che fu votata dai fan all'undicesimo posto tra le migliori cento canzoni hip hop mai composte e al secondo tra le migliori canzoni di Tupac. Originariamente inserita nel secondo album solista del rapper (Strictly 4 My N.I.G.G.A.Z.) fu in seguito inserita anche nel Greatest Hits dell'autore. Fa inoltre parte della colonna sonora del film Freedom Writers.

Formati di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Keep Ya Head Up ft. Dave Hollister (ottobre 1993). B-side: I Wonder If Heaven Got a Ghetto

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video, nel quale compare anche l'attrice americana Jada Pinkett Smith inizia con una dedica:
Dedicated to the memory of Latasha Harlins, it's still on
ovvero: Dedicato alla memoria di Latasha Harlins, continua a vivere", in ricordo della quindicenne afroamericana uccisa da una commerciante coreana il 16 marzo 1991. Questo episodio ebbe larga risonanza sui media statunitensi e fomentò l'odio razziale tra neri e coreani, sfociato negli eventi della Rivolta di Los Angeles del 1992.

Il concetto attorno a cui si sviluppa il video è una serie di immagini rappresentanti ciò che l'mc sta rappando, alternate a scene in cui si vede il rapper attorniato da persone, talvolta con un bambino in braccio.