Bullet (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bullet
Tupacbulletscene.jpg
Tupac Shakur nel ruolo di Tank , in una scena del film
Titolo originale Bullet
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1996
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Julien Temple
Soggetto Julien Temple
Sceneggiatura Bruce Rubenstein, Mickey Rourke (con lo pseudonimo di 'Sir' Eddie Cook)
Produttore Greg Coote, Graham Burke, Giovanni Flock, Roger Paradiso
Montaggio Niven Howie
Interpreti e personaggi

Bullet è un film del 1996, diretto da Julien Temple.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Bullet è un uomo di 35 anni di religione ebraica. Uscito di prigione dopo 8 anni, ritorna a vivere con la sua famiglia a New York, dove ritrova il padre spesso ubriaco, la madre depressa, il fratello maggiore Louis irrimediabilmente schizofrenico, reduce dal Vietnam, e il fratello minore Ruby, un'aspirante artista abile nel disegno e nei graffiti. Ritrova inoltre il suo migliore amico Lester.
Tank è uno spacciatore afroamericano che ha un conto in sospeso con Bullet, e vuole ucciderlo perché gli ha fatto perdere un occhio.
Nel frattempo Bullet fa spesso uso di eroina e deruba gioielli ai suoi vicini per poi venderli ad un gangster italiano dal nome Ciglia Frankie. Una notte Tank va da Bullet insieme al suo braccio destro per eliminarlo, ma il loro scontro si conclude in un pareggio. Dopo lo scontro Bullet ritorna a casa dalla madre dicendogli che gli dispiace di tutto ciò che nel corso degli anni è successo per colpa della droga, nella stessa notte Tank si incontra nuovamente con Bullet per poi ammazzarlo, e il fratello Louis si vendica tagliando la gola a Tank.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Bullet all'Internet Movie Database
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema