Joe McElderry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joe McElderry
Fotografia di Joe McElderry
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop
Periodo di attività 2009 – in attività
Etichetta Sony Music, Syco
Album pubblicati 4
Studio 1

Joe McElderry (South Shields, 16 giugno 1991) è un cantante britannico.

Joe McElderry (2012)

Dopo aver vinto la sesta edizione della versione britannica di X Factor, ha raggiunto il successo con il singolo The Climb.

Nel 2010 ha pubblicato il disco di debutto Wide Awake.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi: X Factor[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver tentato senza successo di entrare nel cast del talent show X Factor (nella sua versione britannica) nel 2007, è riuscito nell'intento nell'autunno del 2009, diventando allievo della cantante e componente del gruppo musicale Girls Aloud, Cheryl Tweedy.

Dopo aver interpretato, per tutta la durata della trasmissione, canzoni di artisti quali Elton John e i Journey, è risultato vincitore del programma nel dicembre del 2009,[1] interpretando, nella serata finale, una cover della canzone di Miley Cyrus The Climb, scritta da Jessi Alexander e Jon Mabe.[2]

La vittoria gli è valsa un contratto con l'etichetta discografica Syco, sotto-etichetta della multinazionale Sony Music, diretta da Simon Cowell.

Il debutto: Wide Awake[modifica | modifica sorgente]

Negli ultimi mesi del 2009 ha debuttato come cantante. A novembre è stata infatti pubblicata una cover della celebre canzone di Michael Jackson You Are Not Alone incisa dal cantante insieme agli altri finalisti del programma, pubblicata come singolo di beneficenza, che ha raggiunto la vetta delle classifiche irlandesi e britanniche.[3][4][5]

Nel mese di dicembre, immediatamente dopo alla sua vittoria nel programma, è uscito il suo singolo di debutto, la cover di The Climb di Miley Cyrus, che ha riscosso un grande successo arrivando ai primi posti delle classifica di Irlanda e Gran Bretagna e risultando il quarto singolo più venduto in Europa nelle classifiche settimanali.[6][7][8] Il singolo verrà incluso nell'album di debutto del cantante, in fase di produzione. Nel 2010 ha inoltre partecipato all'incisione del singolo di beneficenza Everybody Hurts, interpretando il brano insieme ai più noti artisti britannici, i cui fondi sono stati destinati alle vittime del Terremoto di Haiti del 2010.

Nell'ottobre 2010 è stato pubblicato il singolo Ambitions, sempre per l'etichetta discografica Syco, cover dell'omonimo brano dei Donkeyboy.[9] Il singolo ha anticipato la pubblicazione del suo primo album di inediti, avvenuta il 25 ottobre 2010; intitolato Wide Awake, ha ottenuto un buon successo di vendite raggiungendo la terza posizione della classifica britannica e la quinta in Irlanda.[10] Dal disco è stato successivamente estratto come singolo un altro brano, Someone Wake Me Up, inserito anche nella colonna sonora del film Le cronache di Narnia: il viaggio del veliero.[11] Per la medesima pellicola ha registrato anche il brano There's a Place for Us.

Spodestato come numero uno delle charts Inglesi nel natale 2009 dai Rage Against The Machine con una canzone uscita ben 17 anni prima("Killing in the name of"). Per la prima volta negli ultimi 5 anni, grazie alla massiccia adesione online del pubblivo rock alternativo dei Rage Against the Machine, non fu una canzone del vincitore del celeberrimo X Factor a finire prima in classifica nelle vendite digitali del Regno Unito ma un vecchio inno rock del gruppo di Los Angeles. McElderry non la prese bene bollando il brano dei Rage Against the Machine come "orribile". Ovviamente si sbagliava.

Vita personale[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2010 McElderry ha risposto a voci insistenti circa il proprio orientamento sessuale dichiarando in una intervista ad un quotidiano inglese di essere omosessuale.[12] Per questo motivo è stato considerato un esempio da una associazione per i diritti degli omosessuali. [13]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Joe McElderry wins X Factor crown, BBC News, 13 dicembre 2009. URL consultato il 14 dicembre 2009.
  2. ^ The Climb su italiancharts.com. URL consultato l'11 ottobre 2010.
  3. ^ You Are Not Alone su acharts.us. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  4. ^ You Are Not Alone su chartstats.com. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  5. ^ Si cerchi You Are Not Alone su irishcharts.ie. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  6. ^ The Climb su acharts.us. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  7. ^ Si cerchi The Climb su irishcharts.ie. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  8. ^ The Climb su chartstats.com. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  9. ^ (EN) Joe McElderry's got high Ambitions in The Sun, 20 settembre 2010. URL consultato il 10 ottobre 2010.
  10. ^ Wide Awake su acharts.us. URL consultato il 3 febbraio 2011.
  11. ^ (EN) Annuncio dell'uscita del terzo singolo del cantante su modestmanagement.com. URL consultato il 3 febbraio 2011.
  12. ^ Joe McElderry: I'm gay - X Factor winner comes out in Daily Mirror interview - 3am & Mirror Online
  13. ^ Media

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 160836549 LCCN: no2010193821