Joachim Johansson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joachim Johansson
Joachim Johansson.jpg
Joachim Johansson durante un match
Dati biografici
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 198 cm
Peso 90 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 70-56
Titoli vinti 3
Miglior ranking 9º (14 febbraio 2005)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (2005)
Francia Roland Garros 1T (2004)
Regno Unito Wimbledon 4T (2004)
Stati Uniti US Open SF (2004)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (2008)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 16-14
Titoli vinti 1
Miglior ranking 108º (1º febbraio 2008)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
 

Joachim Johansson (Lund, 1 luglio 1982) è un tennista svedese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Debuttò nel circuito professionistico nel 2000 e ottenne la sua consacrazione nel 2004 quando riuscì ad arrivare in semifinale all'US Open, dove venne sconfitto dall'australiano Lleyton Hewitt col punteggio di 6-4 7-5 6-3 dopo una memorabile vittoria su Andy Roddick. Joachim è reduce da un bruttissimo infortunio, che ne sta pregiudicando il ritorno ad alto livello. È rientrato a gennaio 2007 nel torneo di Adelaide in cui è arrivato fino in semifinale, sconfitto dal ventenne serbo Novak Đoković, e nel primo Slam della stagione, gli Australian Open, dove però non è andato oltre il primo turno, sconfitto dallo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez. Nonostante i tentativi di rientro, Joachim non sembra più in grado di tornare ai livelli pre-infortunio, quando arrivò al 9º posto della classifica ATP.

In carriera ha vinto 3 tornei: Memphis nel 2004 ed Adelaide e Marsiglia nel 2005.

Il 1º febbraio 2008 ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni a soli 25 anni a causa dei dolori cronici alla spalla.

Il 7 ottobre 2008 fa il suo rientro nel circuito ATP al torneo di Stoccolma grazie ad una wild card, e batte al primo turno il francese Nicolas Mahut con il punteggio di 7-5 7-6 per perdere al turno successivo dall'argentino David Nalbandian.

Nel 2009 , ha gareggiato negli eventi Challengers raggiungendo le semifinali a Izmir , in Turchia prima di ritirarsi contro Andrea Stoppini. Ha poi ottenuto una wild-card al torneo di Kuala Lumpur e ha vinto a sorpresa su Lleyton Hewitt 7-6 6-3 al primo turno prima di perdere contro Richard Gasquet per 6-4, 6-7(1), 2-6. Successivamente, ha gareggiato al torneo di Stoccolma dopo aver ricevuto una wild-card. In tale circostanza ha sconfitto Peter Luczak per 7-5 6-3 e Juan Mónaco con un 6-4 6-4, poi ha perso da Thomaz Bellucci con il punteggio di 7-6(4), 6-3.

Johansson ha giocato la sua prima partita del 2010 in singolare durante la Coppa Davis 2010 contro l'Argentina contro Leonardo Mayer.

Ad inizio 2011 ha ricevuto una wild-card per il torneo Challenger di Bergamo.

Nel mese di ottobre 2013, Johansson ha annunciato un estemporaneo ritorno partecipando grazie ad una wild-card alle qualificazioni del torneo ATP 250 di Stoccolma. Johansson è riuscito a qualificarsi per il main-draw dopo aver sconfitto Erik Chvojka, Matthias Bachinger e Damir Džumhur. Nel primo turno del torneo ha incontrato e sconfitto Alejandro Falla con il punteggio di 6-1 6-3 staccando così il biglietto per il secondo turno.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (3)[modifica | modifica sorgente]

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (1)
ATP World Tour 250 (2)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 16 febbraio 2004 Stati Uniti Memphis Cemento (i) Germania Nicolas Kiefer 7-6, 6-3
2. 3 gennaio 2005 Australia Adelaide Cemento Stati Uniti Taylor Dent 7-5, 6-3
3. 7 febbraio 2005 Francia Marsiglia Cemento (i) Croazia Ivan Ljubičić 7-5, 6-4

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (1)[modifica | modifica sorgente]

Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 17 luglio 2005 Svezia Swedish Open, Båstad Terra battuta Svezia Jonas Björkman Argentina José Acasuso
Argentina Sebastián Prieto
6-2, 6-3

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie