James Cameron's Avatar: Il gioco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Cameron's Avatar: Il gioco
James Cameron's Avatar - Il gioco.png
Immagine del gioco
Titolo originale James Cameron's Avatar: The Game
Sviluppo Ubisoft
Pubblicazione Ubisoft, Lightstorm Entertainment, 20th Century Fox Games
Data di pubblicazione 1º dicembre 2009
Genere Avventura dinamica
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, Wii, PlayStation Portable, Nintendo DS, iPhone OS
Motore grafico Dunia Engine
Supporto Blu-ray Disc, DVD-ROM, Nintendo optical disc, Nintendo DS Card, UMD
Fascia di età ESRB: T
OFLC (AU): M
PEGI: 12
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3, Gamepad, Touchscreen, Wiimote, Tastiera, Mouse, Controller Wireless

James Cameron's Avatar: Il gioco (James Cameron's Avatar: The Game) è un videogioco d'azione in terza persona del 2009 tratto dall'omonimo film di James Cameron. È disponibile per Wii, Xbox 360, PlayStation 3, PSP, Nintendo DS e PC.

È stato sviluppato dalla Ubisoft, con il contributo del regista James Cameron.

Versione per Xbox 360, PlayStation 3, Microsoft Windows e Playstation Portable[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco, il protagonista può decidere la propria fazione, che può essere Na'vi o RDA, e quindi difendere o distruggere il pianeta Pandora.

Il gioco è ambientato due anni prima degli eventi narrati nel film. Il protagonista è un soldato del RDA, Ryder (soprannominato Sceltoryder), giunto su Pandora a causa della compatibilità del suo DNA con quello degli Avatar. Ben presto Ryder si ritrova costretto a scegliere se combattere a fianco del RDA o se unirsi ai Na'vi. Compiuta la propria scelta il suo obiettivo sarà quello di trovare un antico sito dormiente, chiamato pozzo delle anime, attraverso il quale è possibile comunicare con il pianeta.

Se si sceglierà RDA il pozzo delle anime verrà usato per recidere il legame fra Na'vi e Pandora, se invece la strada presa sarà quella dei Na'vi bisognerà impedire agli esseri umani di raggiungere il sito dormiente. La campagna dura 7 ore circa.

Versione per Wii, DS, iPhone OS e iPod[modifica | modifica sorgente]

In questa versione il protagonista sarà Rai'uk, un giovane Na'vi che ha passato dieci anni della sua vita a spiare gli umani. Rai'uk e sua sorella Kyuna (giocabile solo dal secondo giocatore in modalità cooperativa) sono gli ultimi sopravvissuti del clan degli Anurai, il cui animale totem è il Thanator. Anche questo gioco è ambientato due anni prima gli avvenimenti del film, dato che la scuola di Grace Augustine presso il villaggio degli Omaticaya è ancora aperta.

L'unico scopo di Rai'uk e Kyuna è di vendicarsi di Sean Wallen, il vice-comandante degli umani che ha depredato e distrutto il loro villaggio sotto ordine di Conrad Olson, il comandante degli umani. Nel tentare di riottenere i loro totem, i due fratelli inseguiranno Sean nella foresta fino a che egli non sale su di un elicottero. Allora Rai'uk chiamerà a se il suo Ikran e scoppierà un violento scontro in aria che si concluderà con l'elicottero di Sean in fiamme e con l'ikran di Rai'uk e Kyuna che precipita ferito. I due fratelli verranno salvati da Tasun, un cacciatore Na'vi del clan dei Li'ona. Rai'uk e Kyuna aiuteranno i pacifici Li'ona a riavere la propria acqua, bloccata da una diga degli uomini. Rai'uk distruggerà la diga e per ricompensa i Li'ona gli doneranno un nuovo arco e gli diranno dove si trovano gli Omaticaya.

I due fratelli Anurai a bordo del loro Ikran voleranno fino alle terre del clan Omaticaya dove scopriranno essere un "villaggio di ferro" degli uomini che Rai'uk decide di distruggere ad ogni costo. Arriveranno poi all'albero della sapienza nella valle Li'ona dove incontrano Sean sopravvissuto allo schianto del suo elicottero, riescono ad ucciderlo. Però Conrad Olson è ormai deciso a sterminare tutti i Na'vi, Rai'uk è arrivato in soccorso ma è troppo tardi: alcuni villaggi sono già stati bruciati, mentre la loro gente è stata uccisa. Rai'uk uccide Conrad.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi