Igor Rodionov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Igor Rodionov
IN Rodionov 03.jpg

Ministro della Difesa della Federazione Russa
Durata mandato 17 luglio 1996 - 22 maggio 1997

Igor Nikolayevich Rodionov (in russo: Игорь Николаевич Родионов?; Kurakino, 1º dicembre 1936Mosca, 19 dicembre 2014[1]) è stato un generale e politico sovietico.

Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Rodionov prestò servizio come ufficiale della Armata Rossa in Germania, Cecoslovacchia e nella Russia Orientale. Comandò un reggimento della 24ª Divisione fucilieri motorizzati (la cosiddetta "Divisione di ferro"), nel distretto militare dei Carpazi, dal 1970 al 1973. Successivamente comandò la 17ª Divisione fucilieri motorizzati. Dal 1985 al 1986 comandò la 40ª Armata in Afghanistan.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1996, il presidente della Federazione Russa Boris Nikolaevič El'cin sostituì il proprio ministro della difesa col generale Rodionov. Dal 1999 è membro della Duma, per il partito Rodina, ed attualmente fa parte della Commissione sulla sicurezza nazionale, e presiede l'Unione degli appartenenti alle Forze Armate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.interfax.ru/russia/414399/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]