Ali Ibn al-Athir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ibn al-Athir)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

‘Alī ibn al-Athīr (in in arabo: ﻋﻠﻲ ابن الأﺛﻴﺮ; Cizre, 11601233) è stato uno storico curdo di religione musulmana, nato da un'illustre famiglia di dotti a Cizre, cittadina attualmente nella provincia di Şırnak, nel sudest della Turchia.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Abū l-Ḥasan ‘Alī b. Muḥammad b. Muḥammad (lett. ‘Alī, padre di al-Ḥasan, figlio di Muḥammad che a sua volta fu figlio di Muhammad) meglio noto come ʿAlī ʿIzz al-Dīn b. al-Athīr al-Jazarī.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò a Mossul, ma spesso visitò Baghdad. Per un certo periodo di tempo fu con l'esercito di Saladino in Siria e visse poi ad Aleppo e a Damasco. Il suo capolavoro fu una storia del mondo chiamata al-Kāmil fī l-ta’rīkh (La perfezione nella storia, ossia La storia completa) in cui si trovano rare informazioni sui Russi ( Rūs ) e una visione non propriamente favorevole alle imprese e alla figura del primo ayyubide, curdo come lui.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • (AR) al-Kāmil fī l-tārīkh, ed. C. J. Tornberg, 13 voll., Beirut, Dār Ṣādir, 1982.
  • (AR) Usd al-ghāba fī ma‘rifat al-Ṣaḥāba ("I leoni della foresta nella conoscenza dei Compagni"): lavoro onomastico e biografico riguardante i circa 7.500 Ṣaḥāba del profeta Muhammad, 7 voll., Muḥammad Ibrāhīm al-Bannā, Muḥammad Aḥmad ʿAshūr, Maḥmūd al-Wahhāb Fāʾid (edd.), Il Cairo, Kitāb al-Shaʿb, 1393/1973.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 54439868 LCCN: n82270593

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie