Hockey Club Davos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hockey Club Davos
HC Davos
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
HCD-logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Giallo, Blu
Simboli Stambecco
Dati societari
Città Davos wappen.svg Davos
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione IIHF Logo.jpg IIHF
Federazione Svizzera LSHG
Campionato Svizzera Lega Nazionale A
Fondazione 1921
Presidente Svizzera Tarcisius Caviezel
Direttore Sportivo Svizzera Peter Baetschi
Allenatore Svizzera Arno del Curto
Capitano Svizzera Sandro Rizzi
Impianto di gioco Vaillant Arena
(7.080 posti)
Sito web www.hcd.ch
Palmarès
Coppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.pngCoppa Spengler.png
Titoli di Svizzera 20
Titoli nazionali 8 - Campionato Internazionale
7 - Campionato Nazionale
Trofei internazionali 15 Coppe Spengler
Hockey current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

L'Hockey Club Davos (abbreviato HC Davos o con la sigla HCD) è una squadra di hockey su ghiaccio avente sede nell'omonima località svizzera, dove fu fondata nel 1921. Milita nella Lega Nazionale A, massima divisione del campionato svizzero. I colori sociali rispecchiano lo stemma comunale, giallo e blu. Le partite casalinghe vengono disputate presso la Vaillant Arena, costruita nel 1979, che può contenere 7.080 spettatori.

L'Hockey Club Davos è la squadra più titolata della storia del campionato svizzero di hockey, avendo ottenuto ben 30 titoli nazionali, l'ultimo dei quali nella stagione 2010-2011, oltre a due campionati di Lega Nazionale B e ad uno di Prima Lega, mentre a livello continentale non vanta alcun trofeo. La squadra è famosa in tutto il mondo per l'organizzazione della Coppa Spengler, nata nel 1923, attualmente il più antico torneo internazionale di hockey su ghiaccio per società. I grigionesi hanno vinto 15 edizioni, l'ultima volta nel 2011.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nascita ed esordi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1918 nacque l'Hockey-Club Davos grazie all'iniziativa del dottor Kurt Wüst, sebbene la squadra vera e propria vide la luce soltanto nel 1921. Diretto e allenato dal dottor P. Müller, per la prima volta nel 1922 partecipò al campionato svizzero di hockey, fondato nel 1909. Fu nel 1923 che nacque la Coppa Spengler, chiamata così in nome del dottor Carl Spengler, il torneo internazionale per club più antico d'Europa che si disputa tuttora a Davos.

Il dominio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1926, soltanto cinque anni dopo la sua nascita, Il Davos per la prima volta si aggiudicò il titolo di campione di Svizzera, continuando a vincere ininterrottamente per quasi tutti gli anni trenta, con nove titoli in dieci anni. Tuttavia fino al 1938 i titoli conquistati furono dichiarati non ufficiali, mentre solo da quell'anno in poi sarebbero stati validi, vista la nascita del campionato professionistico detto Lega Nazionale A. In quegli anni dell'HC Davos rimase celebre il Ni-Sturm, composto da Richard Torriani, Hans Cattini e il fratello Ferdinand, tutti e tre membri della Hockey Hall of Fame della International Ice Hockey Federation.

Fu quindi nel campionato del 1937-1938 che il Davos conquistò il primo campionato di Lega Nazionale A, ripetendosi ancora nel 1939, e dal 1941 al 1948; altri tre titoli giunsero poi nel 1950, 1958 e nel 1960. Per tutti gli anni settanta la società attraversò una fase di crisi, iniziata nel 1969 con la prima retrocessione della sua storia in Lega Nazionale B.

Fino a tale momento il Davos contava dieci successi nella Coppa Spengler.

Anni 1980 e 1990[modifica | modifica sorgente]

Il club risalì nella Lega Nazionale A nel 1979, dopo dieci anni di purgatorio in B. Effettuati numerosi cambiamenti societari la squadrà sembrò riprendere lo smalto dei primi decenni, conquistando due titoli consecutivi nel 1984 e nel 1985. Nonostante ciò la squadra faro del panorama svizzero incorse nuovamente in una fase di profonda crisi nel corso dei primi anni novanta. Nel giro di un biennio 1989-1990 il Davos passò dalla Lega Nazionale A alla Prima Lega (terza divisione). Per ovviare a questo problema in quegli anni in occasione della Coppa Spengler per la prima volta non giocarono i padroni di casa dell'HC Davos, sostituiti da una delle squadre più forti in quel momento in Svizzera, i Kloten Flyers. Dal 1994 il Davos tornò a competere nella Lega Nazionale A.

Giorni nostri[modifica | modifica sorgente]

HC Davos contro il Fribourg-Gottéron

Dopo quasi venti anni di digiuno nel 2002 il Davos vinse di nuovo il campionato, dopo due anni consecutivi in cui era riuscito a vincere la Coppa Spengler, trentotto anni dopo l'ultimo successo.

Il ciclo vincente iniziato da Arno del Curto, allenatore dei grigionesi fin dal 1996, portò a due nuovi successi nella Spengler e al ventottesimo titolo nazionale nel 2007.

Il 13 aprile 2009 l'HC Davos conquistò il proprio ventinovesimo titolo, al termine di una serie conclusasi per 4-3 contro i Kloten Flyers. Il dato più importante fu che per la prima volta dall'introduzione dei playoff una squadra riuscì a vincere il campionato dopo aver disputato per tutte le serie 7 gare (quarti di finale vinti 4-3 contro l'HC Lugano e semifinali vinte 4-3 contro il Fribourg-Gottéron). Nel 2011 il Davos raggiunse quota trenta sconfiggendo in Gara-6 ancora una volta i Flyers, arrivando ad ottenere il quinto successo negli ultimi dieci anni, mentre nel mese di dicembre conquistò la quindicesima Coppa Spengler.

La coppa Spengler[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Spengler.

Oltre al campionato il Davos organizza e partecipa nel periodo a cavallo tra il giorno di Santo Stefano e il 31 dicembre alla Coppa Spengler. Il torneo si svolge dal 1923. L'unico modo per prendere parte alla Coppa Spengler è essere invitati dal comitato d'organizzazione. La Spengler rappresenta indubbiamente un'ottima prospettiva di introito per le casse del club che attraverso i ricavi di questa manifestazione riesce a rimanere nelle squadre di vertice dell'hockey elvetico. Il Davos ha vinto la coppa Spengler 15 volte, l'ultima nel 2011.

Cronologia[modifica | modifica sorgente]

  • 1920-1921: ?
  • 1921-1933: 1º livello

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria dell'Hockey Club Davos
  • 1926-27  · Gold medal with cup.svg Campione Internazionale (1º Titolo)  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (2º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Serie Est)  · Vince la finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est)  · Vince la finale
    2° nella Coppa Spengler
  • 1927-28
    1° nel Campionato Internazionale (Serie Est)  · Perde la finale
    2° nel Campionato Nazionale (Serie Est)
    1° nella Coppa Spengler
  • 1928-29  · Gold medal with cup.svg Campione Internazionale (2º Titolo)  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (3º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Serie Est)  · Vince la finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est)  · Vince la finale
     ?° nella Coppa Spengler
  • 1929-30  · Gold medal with cup.svg Campione Internazionale (3º Titolo)  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (4º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Serie Est)  · Vince la finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est)  · Vince la finale
  • 1930-31  · Gold medal with cup.svg Campione Internazionale (4º Titolo)  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (5º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Serie Est - Gruppo 2)  · Vince la finale (Serie Est)  · Vince la finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est)  · Vince la finale
  • 1931-32  · Gold medal with cup.svg Campione Internazionale (5º Titolo)  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (6º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Gruppo Est)  · 1° nel Gruppo Finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est - Gruppo 1)  · Vince la finale Serie Est  · Vince la finale
  • 1932-33  · Gold medal with cup.svg Campione Nazionale (7º Titolo)
    1° nel Campionato Internazionale (Gruppo Est)  · 2° nel Gruppo Finale
    1° nel Campionato Nazionale (Serie Est)  · 1° nel Gruppo Finale

Rosa[modifica | modifica sorgente]


Lo Stadio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vaillant Arena.

La pista di Davos è di proprietà del Comune. Venne inaugurata nella stagione 1979/80 con il nome di Eisstadion Davos. La sua copertura è un originale capolavoro di carpenteria realizzata completamente in legno. Il 1º gennaio 2007 la ditta Vaillant firmò un contratto di sponsorizzazione valido 12 anni per 3 milioni di franchi e poté ribattezzare col proprio nome l'impianto che divenne così Vaillant Arena.

Giocatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Hockeisti su ghiaccio dell'HC Davos.
Petteri Nummelin: 1998, 1999
Jonas Höglund: 2004
Rick Nash: 2005
Joe Thornton: 2005
Robin Grossmann: 2013
Petteri Nummelin: 2000
Riku Hahl: 2006

Allenatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori dell'HC Davos.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Coat of arms of Switzerland.svg Campionato Internazionale: 5

1926-27, 1928-29, 1929-30, 1930-31, 1931-32

Coat of arms of Switzerland.svg Campionato Internazionale: 4 secondi posti

1923-24, 1924-25, 1927-28, 1932-33

Coat of arms of Switzerland.svg Campionato Nazionale: 7

1925-26, 1926-27, 1928-29, 1929-30, 1930-31, 1931-32, 1932-33

Coat of arms of Switzerland.svg Campionato Nazionale: 1 secondo posto

1924-25

Altri piazzamenti nazionali[modifica | modifica sorgente]

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Coppa Spengler.png Coppa Spengler: 15

1927, 1933, 1936, 1938, 1941, 1942, 1943, 1951, 1957, 1958, 2000, 2001, 2004, 2006, 2011

Coppa Spengler.png Coppa Spengler: 3 secondi posti

1924, 1925, 1926

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) HC Davos - Titles, Hockeyarenas.net. URL consultato il 21-03-2011.
  2. ^ La partita è stata giocata senza tempi supplementari poiché l'arbitro ha ritenuto la pista di ghiaccio impraticabile per un ulteriore tempo. Il gioco è stato fermato e per le due squadre si contempla il pareggio, per cui non è stato assegnato nessun titolo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]