Ghost in the Shell: Arise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ghost in the Shell: Arise
OAV
Titolo orig. 攻殻機動隊ARISE -GHOST IN THE SHELL-
(Kōkaku Kidōtai Araizu -Gōsuto In Za Sheru-)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Masamune Shirow
Regia Kazuchika Kise
Sceneggiatura Tow Ubukata
Studio Production I.G.
Musiche Cornelius (musicista)
1ª edizione 22 giugno 2013 – in corso
Episodi 3 / 4 Completa al 75%.
Distributore it. Dynit
1ª edizione it. 2 aprile 2014 – in corso
Episodi it. 2 / 4 Completa al 50%.

Ghost in the Shell: Arise (攻殻機動隊ARISE -GHOST IN THE SHELL- Kōkaku Kidōtai Araizu -Gōsuto In Za Sheru-?) è una serie anime OAV composta da quattro episodi della durata di un'ora, prequel di Ghost in the Shell. Il primo episodio è stato proiettato nei cinema giapponesi il 22 giugno 2013, e il secondo il 30 novembre dello stesso anno. In Italia la serie è stata acquistata dalla Dynit[1], e i primi due episodi sono stati proiettati nei cinema italiani mercoledì 2 aprile 2014, grazie al progetto Nexo Anime in collaborazione con Nexo Digital[2].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Siamo nel 2027, un anno dopo la fine della IV Guerra Mondiale. Il tenente colonnello Mamuro è stato ucciso, probabilmente durante un tentativo di rapina. Ma Daisuke Aramaki, ufficiale della Pubblica Sicurezza è assolutamente certo che dietro questo delitto si nasconda ben altro. Aramaki incarica delle indagini la giovane Motoko Kusanagi, maggiore in seconda dell'esercito nonché cyborg potenziato ed abilissima hacker. Mentre Motoko cerca di districarsi in questo caso che si dimostra più intricato del previsto, le si affiancheranno numerosi personaggi che andranno a comporre la leggendaria Sezione 9.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Ghost in the Shell: Arise ha un cast di doppiaggio differente dai due film di Mamoru Oshii e dalle serie di Stand Alone Complex.

Maggiore Motoko Kusanagi (草薙 素子 Kusanagi Motoko?)
Doppiata da Maaya Sakamoto (ed. giapponese), Silvia Avallone (ed. italiana)
Batou (バトー Batō?)
Doppiato da Kenichirou Matsuda (ed. giapponese), Massimo Bitossi (ed. italiana)
Togusa (トグサ Togusa?)
Doppiato da Tarusuke Shingaki (ed. giapponese), Marco Vivio (ed. italiana)
Daisuke Aramaki (荒巻 大輔 Aramaki Daisuke?)
Doppiato da Ikyuu Jyuku (ed. giapponese), Gerolamo Alchieri (ed. italiana)
Ishikawa (イシカワ Ishikawa?)
Doppiato da Tomoyuki Dan (ed. giapponese), Roberto Draghetti (ed. italiana)
Saito (サイトー Saito?)
Doppiato da Takuro Nakakuni (ed. giapponese), Andrea Ward (ed. italiana)
Paz (パズ Pazu?)
Doppiato da Yōji Ueda (ed. italiana), Fabrizio Russotto (ed. italiana)
Logicoma (ロジコマ Rojikoma?)
Doppiata da Miyuki Sawashiro (ed. giapponese), Monica Volpe (ed. italiana)
Kurtz (クルツ Kurutsu?)
Doppiata da Mayumi Asano (ed. giapponese), Stefania Giacarelli (ed. italiana)
Raizo (ライゾー Raizō?)
Doppiato da Takanori Hoshino (ed. giapponese), Saverio Indrio (ed. italiana)
Tsumugi (ツムギ Tsumugi?)
Doppiato da Kenji Nojima (ed. giapponese), Stefano Onofri e Leonardo Graziano (ed. italiana)
VV (ヴイヴイ Bui Bui?)
doppiata da Takako Fuji (ed. giapponese), Cinzia De Carolis (ed. italiana)

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Gli episodi di Ghost in the Shell: Arise prendono il nome di border

border Titolo italiano Prima visione
Giappone Italia
1 Ghost Pain 22 giugno 2013 (cinema) 2 aprile 2014 (cinema)
2 Ghost Whispers 30 novembre 2013 (cinema) 2 aprile 2014 (cinema)
3 Ghost Tears 28 giugno 2014 (cinema) -
4 Ghost Stands Alone 6 settembre 2014 (cinema) -

Colonna Sonora[modifica | modifica sorgente]

Sigle di apertura
  • Ghost in the Shell: Arise di Cornelius (border 1-)
Sigle di chiusura
  • Jibun ga Inai (じぶんがいない Jibun ga Inai?) dei salyu X salyu (border 1)
  • Soto wa Senjō da yo (外は戦場だよ Soto wa Senjō da yo?) di Ichiko Aoba (border 2)
  • Heart Granade di Sean Lennon (border 3)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dynit annuncia Ghost in the Shell ARISE, Animeclick.it, 13 maggio 2013. URL consultato il 31 marzo 2014.
  2. ^ Da Dynit e Nexo Digital gli anime al cinema nel 2014, Animeclick.it, 30 gennaio 2014. URL consultato il 31 marzo 2014.
anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga