Ghost in the Shell: Stand Alone Complex (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ghost in the Shell: Stand Alone Complex
Sviluppo Cavia (PS2), G Artists (PSP)
Pubblicazione Bandai, Atari (Italia)
Data di pubblicazione 4 marzo 2004 (PS2, Giappone)
21 aprile 2005 (PS2, Europa)
15 settembre 2005 (PSP, Giappone)
novembre 2005 (PSP, Europa)
Genere Azione
Tema Ghost in the Shell
Piattaforma PlayStation 2, PlayStation Portable

Ghost in the Shell: Stand Alone Complex è un videogioco d'azione in terza persona disponibile, anche in Italia, per PlayStation 2 e per PSP. È basato sull'omonima serie tv animata giapponese (anime) a sua volta liberamente tratta dal manga Ghost in the Shell di Masamune Shirow.

Versione per PlayStation 2[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nell'anno 2030 la criminalità informatica, lo spionaggio e il terrorismo affliggono la società mondiale già combattuta tra l'importanza dei valori umani e l'inarrestabile progresso della tecnologia. Come membro di un'organizzazione governativa nota come Sezione 9, il maggiore Motoko Kusanagi deve scoprire cosa si nasconde dietro al misterioso caso conosciuto come T.A.R.

Rapporto con la serie TV[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato nell'anno 2030, subito dopo quanto accaduto nella prima stagione dell'anime Ghost in the Shell: Stand Alone Complex. Gli eventi narrati della serie differiscono da quelli del gioco poiché quest'ultimo è ambientato in un universo parallelo.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

I personaggi utilizzabili dal giocatore sono:

  • il maggiore Motoko Kusanagi
  • Batou
  • i Tachikoma

Componenti sbloccabili[modifica | modifica sorgente]

Terminando il gioco è possibile sbloccare elementi aggiuntivi:

  • Livello di difficoltà facile: quattro costumi per Motoko Kusanagi, quattro costumi per Batou, granate illimitate, munizioni illimitate, un nuovo livello (Il Duomo) e Motoko Kusanagi e Batou come personaggi utilizzabili nella modalità multiplayer.
  • Livello di difficoltà normale: Arm Suit e personaggi gestiti dal computer come avversari nella modalità multiplayer.
  • Livello di difficoltà difficile: Tachikoma come personaggio utilizzabile nella modalità multiplayer, tre costumi per il Tachikoma.
  • Tutti i livelli di difficoltà in successione: lanciagranate con munizioni illimitate, pistola laser con munizioni illimitate.

Finendo il gioco senza mai utilizzare l'opzione "continua" è possibile sbloccare munizioni illimitate per tutte le armi.

Versione per PSP[modifica | modifica sorgente]

Il 15 settembre 2005, in Giappone, e nel novembre 2005, in Italia, è stato rilasciato un gioco chiamato Ghost in the Shell: Stand Alone Complex anche per PSP. È un errore comune credere che quest'ultimo sia la trasposizione dell'omonimo titolo per PlayStation 2: in realtà ne è il sequel diretto. Concettualmente simile al suo prequel, GitS: SAC per PSP è uno sparatutto in prima persona e narra una storia successiva a quella dell'incarnazione Ps2. I Tachikoma, personalizzabili e adoperabili sia dal computer che dal giocatore, accompagnano quest'ultimo per tutto il tempo. Il giudizio dei media sul gioco è generalmente critico, con recensioni che denotano problemi nel comparto grafico e nel gameplay.