Friedrich von Gärtner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedrich Wilhelm von Gärtner

Friedrich Wilhelm von Gärtner (Coblenza, 10 dicembre 1791Monaco di Baviera, 21 aprile 1847) è stato un architetto tedesco.

Accanto a Leo von Klenze era il più importante architetto nel regno di Baviera sotto la reggenza di Ludovico I Re di Baviera.

Frequentò, nel primo decennio dell'Ottocento, l'Accademia di Monaco, dove fu allievo anche del padre, Andreas il Giovane.

Continuò il suo percorso di studi in Germania e a Parigi nel 1814.

Viaggiò, per motivi di studio, in Italia (1815), in Olanda e in Inghilterra, dove avrebbe voluto fermarsi definitivamente.

Invece ritornò a Monaco, dove ottenne la cattedra di architettura all'Accademia.[1]

Nel 1841 divenne direttore dell'Accademia, ruolo che mantenne fino alla morte.

I suoi lavori furono impregnati dall'influenza del tardo Neoclassicismo, ma nello stesso tempo mostrarono anche segni del romanticismo architettonico.[2]

Allievi[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli allievi di Friedrich von Gärtners vi furono:

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, vol.5 pag.180
  2. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, vol.5 pag.180

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN74644350 · LCCN: (ENn81089728 · ISNI: (EN0000 0000 7782 0243 · GND: (DE118537083 · ULAN: (EN500023792
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie