Frenesia dell'estate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frenesia dell'estate
Titolo originale Frenesia dell'estate
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 1963
Durata 100 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Luigi Zampa
Soggetto Raffaello Pacini, Folco Provenzale
Sceneggiatura Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Agenore Incrocci, Mario Monicelli, Giulio Scarnicci, Furio Scarpelli, Renzo Tarabusi
Produttore Maleno Malenotti per Ge. Si., Federiz, Les Film Agiman.
Distribuzione (Italia) Cineriz
Fotografia Marcello Gatti
Montaggio Eraldo Da Roma
Musiche Gianni Ferrio
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Frenesia dell'estate è un film commedia diretto dal regista Luigi Zampa articolato a episodi secondo la tradizione della commedia all'italiana degli anni sessanta.

La sceneggiatura è firmata da più autori, fra cui Age e Scarpelli, Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi e Mario Monicelli.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti di questa frizzante commedia estiva sono Vittorio Gassman (un capitano dell'esercito terrorizzato dall'idea di essersi innamorato di Gigi, un travestito da cabaret che si rivela invece una deliziosa fanciulla), Amedeo Nazzari (icona di bellezza virile del cinema nostrano degli anni quaranta, che si presta all'ironia di questa pellicola entrando nei panni di un indossatore di moda un po' troppo in là con gli anni, che tenta di riconquistare la sua fidanzata, nonché datrice di lavoro, facendola ingelosire millantando una relazione con una ragazza, Foschina, molto più giovane di lui), Philippe Leroy (disinvolto giovanotto toscano che insegna a nuotare alle belle straniere e intanto "gioca" a fare il piccolo imprenditore nel campo della pubblicità, facendo però dei gran pasticci e coinvolgendo in essi il povero Luigi) e Sandra Milo (formosa e "generosa" venditrice di bomboloni caldi, che finisce per prendersi cura di uno sfortunato corridore ciclista spagnolo impersonato da Vittorio Congia).

La critica[modifica | modifica sorgente]

Nelle pagine de l'Avanti! del 6 febbraio 1964, Gli attori sono tutti o quasi esperti, quindi il regista non ha certo faticato con loro. Né per la verità deve aver faticato nella direzione del film nel suo complesso.

Incassi[modifica | modifica sorgente]

Incasso accertato sino a tutto il 30 giugno 1965 £ 455.309.472

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 2° volume 1956/1965 Torino 1967

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema