Fredegario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fredegario (... – 660) è stato uno storico franco, di origine burgunda.

È ricordato per la sua opera Cronaca di Fredegario, redatta, probabilmente, tra il 658 ed il 660, in Austrasia.

La cronaca è una storia universale che comprende il periodo che va dalla creazione all'anno 660. Quest'opera è una di quelle su cui si basano le conoscenze del periodo Alto-medioevale.

La cronaca si incentra soprattutto sulla storia del regno dei Franchi, ma comprende anche notizie sugli Ostrogoti e sui Longobardi in Italia, sui Vandali, prima in Francia e poi in Spagna ed anche sul mondo bizantino.

La cronaca è anche detta di Pseudo-Fredegario, perché alcuni storici ritengono che gli autori, di cui non si conoscono i nomi e l'origine geografica, siano più di uno.

Normalmente questa cronaca è associata ad altre tre, che ne sono la continuazione e vengono considerate come delle aggiunte:

  • la prima, nel 736, riprende una versione austrasiana del "Liber Historiae Francorum", a cui diede un contributo anche Gregorio di Tours prolungata sino al 736, attribuita a Childebrando, zio di Pipino il Breve.
  • la seconda, nel 751, copre un periodo che va dal 736 al 751, attribuita ancora a Childebrando.
  • la terza racconta i fatti avvenuti durante il regno di Pipino il Breve, sino alla sua morte avvenuta nel 768, attribuita a Nibelungo, figlio di Childebrando.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 13105463