Frans Masereel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frans Masereel (Blankenberge, 31 luglio 1889Avignone, 3 gennaio 1972) è stato un pittore e illustratore fiammingo.

Conosciuto soprattutto per le sue xilografie, è considerato, con Otto Nückel e Lynd Ward, uno dei pionieri del romanzo grafico senza parole.

Ha completato più di 20 romanzi grafici senza parole nella sua carriera e le sue xilografie hanno influenzato il lavoro di molti artisti successivi, come Clifford Harper ed Eric Drooker. C'è un Centro Frans Masereel nel villaggio di Kasterlee in Belgio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato nella Blankenberge belga il 31 luglio 1889. Si è trasferito a Gand nel 1896, dove ha iniziato a studiare presso l'École des Beaux-Arts nella classe di Jean Delvin, all'età di 18 anni. Nel 1909 si recò in viaggio per l'Inghilterra e la Germania, dove si ispirò per creare le sue prime acqueforti e xilografie. Nel 1911 si è stabilito a Parigi per quattro anni e poi in Svizzera, dove ha lavorato come illustratore per giornali e riviste dando un fondamentale contributo, grazie alle sue opere, alla corrente pacifista e anti militarista che si era sviluppata grazie alla straordinaria figura di Romain Rolland.

Le sue xilografie, principalmente di contenuto sociale e di forma espressionista, lo rendono noto a livello internazionale.

Ha creato le illustrazioni per opere famose della letteratura mondiale, di Thomas Mann, Émile Zola e Stefan Zweig. Nel 1921 è tornato a Parigi dove ha dipinto scene di strada, i celebri dipinti Montmartre. Ha vissuto per un periodo a Berlino, dove ha stretto una buona amicizia con George Grosz. Dopo il 1925 ha vissuto vicino a Boulogne-sur-Mer, dove ha dipinto prevalentemente le zone costiere, viste sul porto e ritratti di marinai e pescatori. Nel 1940 è fuggito da Parigi e ha vissuto in diverse città della Francia meridionale. Dopo il 1946 ha lavorato per diversi anni come insegnante presso la Hochschule der Künste Bildenden Saar a Saarbrücken. Nel 1949 si stabilì a Nizza.

Ha progettato le decorazioni e i costumi per molte produzioni teatrali ed è stato premiato in numerose mostre, divenne anche membro di diverse accademie.

Frans Masereel morì ad Avignone nel 1972 e fu sepolto a Gent.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Un viaggio appassionato (Mon livre d'heures), 1919
  • La città, 1925

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]