Filippo Cristante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Filippo Cristante
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Carriera
Squadre di club1
1993-1994 Sacilese Sacilese 0 (0)
1994-1996 Cosenza Cosenza 24 (1)
1996-1998 Padova Padova 47 (0)
1998-2001 Ravenna Ravenna 91 (5)
2001-2005 Piacenza Piacenza 101 (0)
2005-2006 Messina Messina 35 (1)
2006-2009 Mantova Mantova 79 (0)
2009-2010 Ancona Ancona 35 (1)
2010-2012 Portogruaro Portogruaro 48 (2)
Nazionale
1998 Italia Italia U-21 3 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2012

Filippo Cristante (San Vito al Tagliamento, 20 aprile 1977) è un ex calciatore italiano, che giocava come difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente è stato impiegato come difensore centrale, tuttavia a Piacenza ha ricoperto anche i ruoli di terzino[1], a destra[2] e all'occorrenza anche a sinistra[3].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato la carriera nelle giovanili della Sacilese, giocando da attaccante[senza fonte], per poi trasferirsi giovanissimo in Serie B al Cosenza, sotto la guida di Bortolo Mutti[1]. Seguono poi le esperienze con Padova e Ravenna ancora in B.

Nel 2001 si trasferisce al Piacenza[4] dove fa il suo esordio nella massima serie il 26 agosto 2001 in Lazio-Piacenza 1-1[5]. Gioca con i biancorossi due campionati in Serie A e un campionato e mezzo in Serie B, fino a gennaio del 2005 quando viene ingaggiato dal Messina[1] in Serie A. Con la squadra peloritana mette a segno anche il primo e unico gol nella massima serie, nel Derby dello Stretto contro la Reggina del 13 marzo 2005.

Dal 2006 al 2009 gioca nel Mantova[6] tra i cadetti, mentre nell'estate del 2009 viene ingaggiato dall'Ancona, club di B, che lo contrattualizza sino al 2011[7]. Dopo appena un anno il giocatore, rimasto svincolato in seguito al fallimento della società dorica, si accasa al Portogruaro[8] neopromosso in Serie B. Con la formazione veneta gioca da titolare (31 partite e 2 reti), non riuscendo tuttavia ad evitare la retrocessione in Lega Pro. Il 25 agosto 2011 rinnova il contratto con la società granata per un'altra stagione.[9]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha fatto parte della Nazionale Under-21, con la quale ha debuttato in amichevole a Malta il 25 marzo 1998[10], nella partita di esordio di Marco Tardelli come ct. In totale ha disputato 3 partite con gli Azzurrini[11].

Calcioscommesse[modifica | modifica sorgente]

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, l'8 maggio 2012 viene deferito dalla Procura federale della FIGC.[12]

Il 1º giugno il procuratore federale Stefano Palazzi richiede per lui tre anni di squalifica.[13] Il 18 giugno in primo grado gli viene confermata la squalifica di tre anni,[14] successivamente ridotta a un anno dopo il ricorso al TNAS.[15]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Cristante, un regalo per Mutti repubblica.it
  2. ^ Rosa 2001-2002 storiapiacenza1919.it
  3. ^ Tabellino Piacenza-Cagliari 1-2 - Stagione 2003-2004 storiapiacenza1919.it
  4. ^ Piacenza: presi Mora e Cristante, si attende Hubner quotidiano.net
  5. ^ Tabellino Lazio-Piacenza 1-1 - Stagione 2001-2002 storiapiacenza1919.it
  6. ^ UFFICIALE: Cristante al Mantova tuttomercatoweb.com
  7. ^ UFFICIALE: Zavagno e Cristante all'Ancona tuttomercatoweb.com
  8. ^ Portogruaro, arriva Cristante tuttomercatoweb.com
  9. ^ Filippo Cristante giocherà nel Portogruaro anche la prossima stagione portogruarosummaga.it
  10. ^ Malta-Italia 0-1 raisport.it
  11. ^ I nazionali storiapiacenza1919.it
  12. ^ Atto di deferimento della Procura federale Figc.it (PDF)
  13. ^ Palazzi chiede -6 per il Novara sportmediaset.mediaset.it
  14. ^ SCOMMESSE: IL PESCARA PARTE DA -2 sportmediaset.mediaset.it
  15. ^ TNAS: Lodo Cristante /FIGC, ridotta ad un anno la squalifica al giocatore Coni.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]