Euphorbiaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Euforbiacee
Euphorbia cyparissias quadrat.jpg
Euphorbia cyparissias
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Euphorbiales
Famiglia Euphorbiaceae
Juss., 1789
Classificazione APG
Ordine Malpighiales
Famiglia Euphorbiaceae
Generi

Le Euforbiacee (Euphorbiaceae Juss., 1789) sono una famiglia di piante a fiore dicotiledoni, tradizionalmente collocate nell'ordine Euphorbiales, ma appartenenti all'ordine Malpighiales in base alla moderna classificazione APG.[1]

La famiglia è composta da 229 generi e oltre 6.500 specie[2], con habitus vario (alberi, arbusti, liane, succulente cactiformi, erbacee), diffuse in tutti i climi, esclusi quelli artici.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Comprende specie con portamento arboreo, arbustivo o erbaceo. Molte specie sono laticifere.
Le foglie sono portate alterne o più raramente opposte e sono provviste di stipole. I fiori sono unisessuali, a simmetria radiale, spesso assai poco vistosi. Nella tribù delle Euphorbieae (presente in Italia) i fiori sono riuniti in una particolare infiorescenza che assomiglia ad un unico fiore e che è detta ciazio. A loro volta i ciazi possono riunirsi in ulteriori infiorescenze (es. spighe, ombrelle). I fiori maschili sono costituiti spesso da un unico stame; i fiori femminili sono formati da un ovario supero tricarpellare e triloculare. La famiglia presenta comunque una grande varietà di morfologie fiorali: gli stami ad esempio possono essere da 1 a 10, le specie possono essere monoiche o dioiche.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia ha distribuzione prevalentemente tropicale con il maggior numero di specie nelle aree indomalesi e nell'America tropicale. Seguono le zone tropicali dell'Africa.[senza fonte]

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia veniva posta nella classificazione di Cronquist nell'ordine Euphorbiales. Attualmente la classificazione APG assegna la famiglia all'ordine Malpighiales.[1]

Sempre in base al Sistema Cronquist le Euphorbiaceae venivano a loro volta suddivise in cinque sottofamiglie (a loro volta ancora suddivise in diverse tribù):

Nelle prime 3 famiglie i fiori femminili hanno ovario uniovulare, mentre Phyllanthoideae e Oldfieldioideae hanno ovari biovulari.

Generi[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende i seguenti generi:[senza fonte]

Specie presenti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nella flora italiana, sono presenti le seguenti specie:[senza fonte]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

A questa famiglia appartengono piante di grande utilità quali, ad esempio:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society 161(2 ): 105–121, 2009, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 30 aprile 2011.
  2. ^ Euphorbiaceae in The Plant List. URL consultato il 9 ottobre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica