Dorsino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dorsino
comune
Dorsino – Stemma Dorsino – Bandiera
Dorsino – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Giorgio Libera (lista civica) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°04′23″N 10°53′46″E / 46.073056°N 10.896111°E46.073056; 10.896111 (Dorsino)Coordinate: 46°04′23″N 10°53′46″E / 46.073056°N 10.896111°E46.073056; 10.896111 (Dorsino)
Altitudine 636 m s.l.m.
Superficie 12 km²
Abitanti 439[1] (31-12-2010)
Densità 36,58 ab./km²
Frazioni Dorsino(Dorsin), Andogno(Andogn), Tavodo(Taò)
Comuni confinanti Comano Terme, San Lorenzo in Banale, Stenico
Altre informazioni
Cod. postale 38070
Prefisso 0465
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022077
Cod. catastale D349
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti dorsini
Patrono san Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Dorsino
Sito istituzionale

Dorsino (Dorsin in dialetto trentino) (Dorsin in lombardo[2]) è un comune di 430 abitanti della provincia di Trento.

Il paese[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Dorsino è costituito da tre frazioni: Dorsino, Tavodo e Andogno. Un tempo Dorsino ed Andogno erano comuni autonomi.
Tavodo è sede della storica Pieve del Banale, una delle sedi delle Giudicarie che diedero il nome all'insieme di valli che costituiscono questa zona del Trentino.
È uno dei comuni del Banale dove si produce la tradizionale ciuìga, un insaccato di maiale e rape bianche cotte.
Nella chiesa parrocchiale, recentemente restaurata, si possono ammirare alcuni pregevoli affreschi di Cristoforo Baschenis.

Il 13 aprile 2014, dalle 8.00 alle 21.00, si è tenuto un referendum consultivo nei comuni di Dorsino e di San Lorenzo in Banale. Gli elettori si sono espressi sulla fusione dei due municipi, per dare vita al comune di San Lorenzo Dorsino. I residenti del comune di Dorsino hanno dovuto rispondere al quesito “È d’accordo l’elettore/l’elettrice che il Comune di Dorsino sia unificato e fuso con il Comune di San Lorenzo in Banale in un nuovo Comune denominato “San Lorenzo Dorsino” con capoluogo nell’abitato di San Lorenzo in Banale?”. L'affluenza nel comune di Dorsino è stata del 73,45%, mentre nel comune di San Lorenzo in Banale è stata del 61,82%. I voti favorevoli alla fusione (Si) hanno ottenuto, a Dorsino il 62,26%, a San Lorenzo in Banale l'84,56%.

Notizie storiche[modifica | modifica sorgente]

La zona fino al 1800 rimase sotto il potere del vescovo di Trento. Con il 1815, dopo il congresso di Vienna, le Giudicarie vengono a far parte della contea del Tirolo. Dorsino faceva parte dell'antico comune delle Nove Ville, questo era il nome dell'antico Comun generale formato dalle Sette Ville del Banale di sopra: Prusa, Prato, Glolo, Berghi, Senaso, Dolaso, Pergnano, e dalle Due Ville del Banale di sotto, vale a dire Dorsino e Andogno. Le Nove ville erano un unico organismo, differenziato tra le due realtà territoriali, con propri Statuti e Carte di regola: il Comun Grande,ed il Comun Pichol. Il 15 dicembre 1927, in epoca fascista, con Regio decreto i due comuni furono aggregati nell'unico comune di San Lorenzo in Banale. Nel luglio del 1954 le nove ville tornarono a dividersi in due comuni distinti San Lorenzo in Banale e Dorsino. Nel corso del XIX i paesi furono colpiti da numerosi incendi: in particolare si ricorda quello di Andogno del 9 novembre 1862[3] e quello di Dorsino del 19 luglio 1869.[4]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Dorsino è retto dal sindaco Giorgio Libera, nato a San Lorenzo in Banale (TN) il 18/04/1948. È stato eletto il 17/05/2010 con una Lista civica.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
19.. 13 maggio 2000 ... ... Sindaco
14 maggio 2000 07 maggio 2005 Dellaidotti Albino Unione Democratica (Lista civica) Sindaco
08 maggio 2005 16 maggio 2010 Dellaidotti Albino Unione Democratica (Lista civica) Sindaco
17 maggio 2010 in carica Giorgio Libera Dorsino Comunità Solidale (Lista civica) Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  3. ^ Si veda la lettera pubblicata sul giornale "La Gazzetta di Trento" in data 15 novembre 1862 disponibile al seguente indirizzo: http://archivio-giudicarie.blogspot.it/2013/11/Incendio-Andogno-1862.html
  4. ^ Si veda la lettera pubblicata sul giornale "La Gazzetta di Trento" in data 18 agosto 1869 disponibile al seguente indirizzo: http://archivio-giudicarie.blogspot.it/2013/11/incendio-Dorsino-1869.html
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

,