Disgiunzione logica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, la disgiunzione inclusiva o disgiunzione logica (simbolo  \vee , che si legge o, talvolta indicato come e/o), è un connettivo logico attraverso il quale, a partire da due proposizioni A e B, si forma una nuova proposizione A\vee B chiamata A o B oppure chiamata A vel B, la quale è vera solo nel caso in cui almeno una delle due proposizioni da cui è formata A e B è vera mentre è falsa quando tutte e due sono false. Quando si hanno due enunciati aperti p(x) e q(x), l'insieme di verità di  p(x) \vee q(x) corrisponde all'unione tra i due insiemi di verità. In effetti, la disgiunzione gode delle stesse proprietà dell'unione.

La disgiunzione in algebra booleana è indicata con l'operatore OR.

Tabella di verità:

A B A\veeB
V V V
V F V
F V V
F F F

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica