Devon Werkheiser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Devon Werkheiser
Devon Werkheiser nel 2010
Devon Werkheiser nel 2010
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Periodo di attività 2007 – in attività
Sito web

Devon Joseph Werkheiser (Johns Creek, 8 marzo 1991) è un attore e cantante statunitense.

È conosciuto soprattutto per la sua interprezione di Ned Bigby nella serie Nickelodeon Ned - Scuola di sopravvivenza (Ned's Declassified School Survival Guide) e quella di "Nolan Byrd" nel film del 2007 Nolan - Come diventare un supereroe (Shredderman Rules). È inoltre un rilevante testimonial, insieme a Daniel Curtis Lee, della Starlight Starbright Children foundation.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Devon Joseph Werkheiser è nato a Johns Creek l'8 marzo del 1991, in Georgia, da famiglia di origine italiana (da Pesaro)[1] da parte della nonna. La sua carriera è iniziata a 6 anni, recitando delle parti di Jim Carrey nel film Ace Ventura. La famiglia allora gli fece prender parte ad alcune classi teatrali alla Atlanta's community children's theater alla Talent Factory .

A 11 anni compare nel film We Were Soldiers, con Mel Gibson, interpretando la parte del figlio del protagonista. L'anno successivo è la volta del film TV Ricetta per un disastro (Recipe for Disaster), in cui veste i panni del figlio di John Larroquette e di Lesley Ann Warren.

Dopo alcuni spot e comparse in vari film è riuscito ad entrare nella ormai celebre serie Ned - Scuola di sopravvivenza in cui recita nella parte del protagonista, Ned Bigby. Il telefilm lo terrà occupato dal 2004 al 2007. Nel frattempo, però, si dedica ad altri lavori. Nel 2006 doppia la voce del protagonista in Casper-Scuola di Spavento (Casper's Scare School) e, in contemporanea alle riprese di "Guida a gite, permessi, segni e donnole", l'ultima puntata della serie, iniziò la realizzazione del film Nickelodeon Nolan - Come diventare un supereroe.

Sempre del 2007 è il film TV Natale in Paradiso ("Christmas in Paradise").

Nell'ottobre dello stesso anno riceve il premio Kids Choice Award in Germania per Ned - Scuola di sopravvivenza come miglior telefilm per ragazzi.

Nel 2007 si è trasferito con la famiglia a Los Angeles per facilitare l'accesso ad Hollywood.

Nel 2008 Devon firma un contratto con Nickelodeon per uno spin-off di Ned - Scuola di sopravvivenza che avrebbe raccontato le sue avventure al liceo. La serie avrebbe avuto gli stessi caratteri della serie originale. Nel cast non sarebbero rientrati Lindsey Shaw (Moze) e Daniel Curtis Lee (Cookie), occupati in altre serie televisive, rispettivamente in 10 Things I Hate About You e Zeke e Luther. In seguito annunciò sul suo canale ufficiale di Youtube che la serie tv non sarebbe andata più in onda. Inoltre, quell'anno, partecipò come ospite ai Kids Choice awards 2008 per consegnare il premio a Chris Brown.

Nel 2009 ha recitato in una puntata del medical division Three Rivers e ha incominciato le realizzazioni dei film The first time e The Prankster. Ha doppiato la voce fuori campo in un episodio di American Dad.

Nel 2010 vince i Kids' Choice awards in Italia come star preferita, gira il pilot (fallito) della serie "The Quinn-tuplets" e doppia il film Sansone. Un altro ruolo significativo del 2010 sarà la sua presenza nella quarta stagione della serie di ABC family Greek - La confraternita.

Sempre nel 2010 è entrato in una competizione per aprire il concerto di John Mayer a Phoenix con la sua canzone If Eyes Could Speak, perdendo, essendosi classificato dodicesimo, ed è stato ospite del reality show canadese RockStar Academy.

Ha cominciato a novembre 2010 le riprese del film Beneath the darkness in Texas e nel 2011 quelle di Leashed. In concomitanza con l'uscita di Beneath the darkness negli USA sono cominciate le riprese della web series del 2012 Never Fade Away. Nel 2013 è invece impegnato nelle riprese di un episodio della celebre serie Criminal Minds e, in Messico invece recita per il film I break for Gringos.

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Werkheiser firmò un contratto con la Universal Records per il suo album di debutto, che doveva essere pubblicato entro il 2011. Le canzoni presenti sono state scritte da Devon con l'aiuto di altri musicisti quali Tim Myers, Wally Gagel, Eddie Galan, e Charlie Midnight. Come dichiarato da lui stesso, però, quel contratto non era destinato a durare, siccome era stato sottoscritto durante la fase di esordio di Ned - Scuola di sopravvivenza, quindi solo con scopo pubblicitario. I brani, già spesso suonati dal vivo da Werkheiser, furono caricati in rete sul suo myspace, ed era in programmazione un tour al rilascio dell'album. Dal 1º aprile 2010 è disponibile si iTunes il suo primo singolo, If Eyes Could Speak dal 16 giugno 2010 il video del brano fatto con l'allora fidanzata Molly McCook. Il 29 luglio 2010 è stato pubblicato, sempre su iTunes il suo secondo singolo, ovvero Sparks Will Fly. Era prevista l'uscita di un terzo singolo, che si sarebbe chiamato One more day e che sarebbe stato eseguito con Daniel Curtis Lee come rapper.

Il brano non sarebbe stato altro che Live This Way (sempre di Werkheiser) con il cambio di nome. Fu fatta un'anteprima del brano disponibile ancora adesso su YouTube, quando Devon, Daniel e suo fratello Nate la presentarono al reality If I Can Dream a giugno del 2010. Dopo l'uscita del suo secondo singolo, Sparks Will Fly, Devon dichiarò in un'intervista che l'album era in fase di lavorazione e che sarebbe stato presto in uscita. Nonostante ciò, per tutto il corso del 2011 il giovane cantautore, impegnato in svariati viaggi a causa delle incessanti riprese dei suoi film, non diede più traccia di sé, se non su twitter, dove inseriva costantemente aggiornamenti sui suoi spostamenti. Tuttavia, a novembre 2011, pubblicò sul suo profilo ReverbNation una nuova versione della canzone acustica To do Right facendo riaccendere nei fan le speranze di una pubblicazione di un tanto atteso album. Le speranze diventarono certe quando Devon dichiarò in un'intervista fattagli in occasione del compleanno di Elizabeth Stanton che l'album sarebbe uscito sicuramente entro il 2012. Ciò nonostante, com'è stato per il 2011, anche durante il 2012 non si ebbe nessuna traccia (a parte che su twitter) di Werkheiser. Tuttavia, a Gennaio 2013 un aggiornamento twitter del cantante rivelò l'uscita di un suo EP. La notizia si rivelò certa da un aggiornamento alla biografia del cantante postata da lui stesso ad aprile 2013 sul suo profilo ReverbNation. L'EP si intitolerà "I am", sarà composto di 5 brani inediti e l'uscita era inizialmente prevista per maggio 2013. Nell'esecuzione delle canzoni, Werkheiser avrà come band di supporto i The Smokey Knights. Inoltre, dopo quasi tre anni di attesa, finalmente il 24 aprile 2013 Devon pubblica su ReverbNation One more day, il singolo di uscita prevista per settembre 2010. Come se non bastasse, il 7 maggio 2013, pochi minuti dopo la mezzanotte (ora italiana) il giovane cantautore statunitense rivela, tramite il suo profilo twitter e la sua pagina facebook, la copertina del tanto atteso EP "I am", annunciandone anche l'uscita prevista per il 28 maggio 2013. L'8 maggio il sito di Werkheiser, dopo alcune settimane di restauro, è di nuovo online, e dà ai visitatori la possibilità di ascoltare "Clarity", brano inedito estratto dall'EP ormai in uscita. Dopo qualche settimana, l'uscita di "I am" viene posticipata al 9 luglio, in modo da farla coincidere con quella di un video ufficiale di Werkheiser. Intanto il 25 giugno è online su itunes e amazon il nuovo singolo estratto dall'EP, "Stand up". Il video della canzone, presente sul canale youtube di Devon, è disponibile dal 12 luglio, mentre dal 9 luglio, dopo una lunga attesa, si può acquistare su itunes il primo EP dell'artista, "I am".

Brani registrati in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 141 - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • California Sun - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • The First Time (v.1) - Devon's Original Music Myspace The Dreamer
  • The First Time (v.2) - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • If Eyes Could Speak - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • It's Christmas - Devon's Original Music Myspace The Dreamer
  • Lonely Girl - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • Standing Tall - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • Superhero - presente sul DVD di Shredderman Rules
  • So it Goes- presente sul Devon's Official Music Myspace
  • Take It All Away - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • To Do Right - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • You Wear It Well - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • What Did I Miss - presente sul Devon's Official Music Myspace
  • Sparks will fly - presente su itunes come suo secondo singolo
  • Lucky - presente sul Devon's official Reverbnation profile
  • Never walk away - presente sul Devon's official ourstage profile
  • One more day - terzo singolo (ex Live this way) eseguito con Daniel Curtis Lee presente sul Devon's official Reverbnation profile
  • Clarity - presente sul Devon's official website e nell'EP I am
  • Stand up - singolo estratto dall'EP I am
  • Pray - presente nell' EP I am
  • Save me - presente nell'EP I am
  • Where has my mind gone? - presente nell'EP I am

Altri brani[modifica | modifica wikitesto]

  • Light Years - eseguita solo in live,senza registrazioni
  • My Own - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Stuck on the ground - eseguita in live e presente sul Devon's official Youtube channel
  • The best thing - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Lost and found - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Closer to you - presente sul Devon's official Youtube channel in versione live
  • Five seconds in the Red - eseguita in live il 17 novembre 2010
  • Still christmas - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Take Me for what I am - presente sul Devon's official Youtube channel
  • If the earth could speak - canzone incisa per il programma Kids helping Kids
  • These Days - eseguita live a Luglio 2013 durante un'intervista su Jeneration TV

Cover[modifica | modifica wikitesto]

  • Have yourself a merry little christmas (cover della canzone di Frank Sinatra) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Is This Love (cover della canzone di Bob Marley) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Little drummer boy (cover della canzone classica natalizia) - eseguita con Molly McCook alla parata nazionale natalizia a Los Angeles il 28 novembre 2009
  • Lucky (cover della canzone di Jason Mraz) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Boston (cover della canzone degli augustana) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • Wonderwall (cover della canzone degli Oasis) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • John Mayer mix (cover di varie canzoni di John Mayer) - presente sul Devon's official Youtube channel
  • I Got a Feeling (cover della canzone dei The Black Eyed Peas - presente sul Devon's official Youtube channel

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Fan[modifica | modifica wikitesto]

Pur non essendo molto popolare tra il pubblico giovanile, a Werkheiser non mancano gli ammiratori. Con un numero approssimativo di 24.000 fan (dati della pagina ufficiale di Facebook), essi si distribuiscono soprattutto in Sudamerica, con presenze anche in Europa e, in particolare, in Italia. A causa del grande affetto mostrato verso il cantautore, tutti i fan mondiali, incontratisi su facebook, si sono dati l'appellativo di "Werkholics".

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dichiarazione alla cerimonia di premiazione dei Kids Choice Award

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 78600301 LCCN: no2008133933