Delirium tremens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la birra, vedi Delirium Tremens (birra).

1leftarrow.pngVoce principale: Delirium.

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il delirium tremens è un tipo di delirium che si può verificare in soggetti affetti da alcolismo cronico, a seguito di astinenza protratta per alcuni giorni, o come sindrome di astinenza dovuta alla brusca interruzione di trattamenti farmacologici a base di benzodiazepine e barbiturici.

Si manifesta con sintomi quali allucinazioni, tremore, sudorazione; inoltre si osservano clinicamente aumento della frequenza cardiaca, febbre, diminuzione di elettroliti nel sangue e disidratazione.

Il delirium tremens da alcolismo, se non trattato tempestivamente, può favorire infezioni broncopolmonari e causare gravi lesioni al sistema nervoso centrale. Tradizionalmente il trattamento clinico prevedeva la somministrazione di piccole quantità di etanolo; tuttavia questa pratica è stata dimostrata scorretta, ed è oggi sostituita con l'uso di benzodiazepine.

Morti famose[modifica | modifica wikitesto]

Anche se non è del tutto accertato, Edgar Allan Poe morì in seguito a una crisi di delirium tremens, come riportò la diagnosi del nosocomio di Baltimora nel quale morì il 7 ottobre 1849. [1] È probabile che anche Patrick Branwell Brontë, fratello delle tre omonime scrittrici, deceduto dopo un'agonia di due giorni il 24 settembre 1848 all'età di appena trentun anni sia morto di "delirium tremens", aggravato da una bronchite e dalla tubercolosi ormai in fase terminale, oltre che dall'alcolismo e dal cronico abuso di oppio e laudano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edgar Allan Poe - Sapere.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina