Coppa FIRA 1980-1981

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa FIRA 1980-1981
Competizione Campionato europeo per Nazioni di rugby
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 21ª
Organizzatore FIRA
Risultati
Vincitore Romania Romania
Secondo Francia Francia
Terzo Italia Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1979-80 1981-82 Right arrow.svg

La Coppa FIRA 1980/81 fu la XXI edizione del campionato d’Europa di rugby XV organizzata dalla FIRA, e l’ottava con tale denominazione.

Per la 4ª volta nella storia del torneo, a vincere fu la Romania, che precedette la Francia e l’Italia, quest’ultima piazzatasi sul podio per la miglior differenza punti rispetto all’URSS. Polonia e Spagna retrocessero in 2ª divisione, mentre a essere promossa fu la Germania Ovest, che prevalse sui Paesi Bassi per la vittoria nell’incontro diretto.

Anche in tale edizione furono assegnati 3 punti per la vittoria, 2 per il pareggio, 1 per la sconfitta e 0 punti alla squadra che dichiarasse forfait.


1ª divisione[modifica | modifica wikitesto]


Rovigo
5 ottobre 1980
Italia Italia 37 – 12 Polonia Polonia

Rovigo
2 novembre 1980
Italia Italia 3 – 4 URSS URSS

Sochaczew
9 novembre 1980
Polonia Polonia 0 – 33 Romania Romania

Madrid
16 novembre 1980
Spagna Spagna 20 – 25 Polonia Polonia

Bucarest
23 novembre 1980
Romania Romania 15 – 0 Francia Francia

Madrid
21 dicembre 1980
Spagna Spagna 13 – 18 Italia Italia



Brăila
12 aprile 1981
Romania Romania 35 – 9 Italia Italia

Barcellona
26 aprile 1981
Spagna Spagna 6 – 56 Romania Romania

Kiev
10 maggio 1981
URSS URSS 7 – 40 Spagna Spagna

Mosca
17 maggio 1981
URSS URSS 10 – 18 Romania Romania

Olszytn
giugno 1981
Polonia Polonia 3 – 7 URSS URSS


Classifica 1ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Romania Romania 5 5 0 0 157 25 +132 15
Francia Francia 5 4 0 1 129 59 +70 13
Italia Italia 5 2 0 3 76 81 -5 9
URSS URSS 5 2 0 3 38 87 -49 9
Spagna Spagna 5 1 0 4 98 146 -48 7
Polonia Polonia 5 1 0 4 46 146 -100 7

2ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Hannover
16 novembre 1980
Germania Ovest Germania Ovest 13 – 10 Paesi Bassi Paesi Bassi

Hilversum
14 dicembre 1980
Paesi Bassi Paesi Bassi 17 – 0 Jugoslavia Jugoslavia

Kaldejevo
30 novembre 1980
Jugoslavia Jugoslavia 0 – 16 Germania Ovest Germania Ovest

dicembre 1980 Tunisia Tunisia 13 – 10 Marocco Marocco

Heidelberg
29 marzo 1981
Germania Ovest Germania Ovest 30 – 9 Tunisia Tunisia

Casablanca
12 aprile 1981
Marocco Marocco 22 – 6 Germania Ovest Germania Ovest

Spalato
25 aprile 1981
Jugoslavia Jugoslavia 0 – 17 Marocco Marocco

maggio 1981 Marocco Marocco 6 – 10 Paesi Bassi Paesi Bassi

maggio 1981 Paesi Bassi Paesi Bassi 21 – 9 Tunisia Tunisia

Forfait - Tunisia Tunisia 6 – 0 Jugoslavia Jugoslavia

Classifica 2ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Germania Ovest Germania Ovest 4 3 0 1 65 41 +24 10
Paesi Bassi Paesi Bassi 4 3 0 1 58 28 +30 10
Tunisia Tunisia 4 2 0 2 37 61 -24 8
Marocco Marocco 4 2 0 2 55 29 +26 8
Jugoslavia Jugoslavia 4 0 0 4 0 56 -56 3

3ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Århus
13 settembre 1980
Danimarca Danimarca 4 – 20 Svezia Svezia

Enköping
18 ottobre 1980
Svezia Svezia 0 – 7 Belgio Belgio

1º novembre 1980 Svizzera Svizzera 4 – 7 Svezia Svezia

29 novembre 1980 Belgio Belgio 7 – 0 Svizzera Svizzera

Lisbona
28 febbraio 1981
Portogallo Portogallo 39 – 0 Svizzera Svizzera

Coimbra
5 aprile 1981
Portogallo Portogallo 15 – 7 Belgio Belgio

Losanna
11 aprile 1981
Svizzera Svizzera 16 – 20 Danimarca Danimarca

14 aprile 1981 Belgio Belgio 34 – 9 Danimarca Danimarca

15 maggio 1981 Danimarca Danimarca 16 – 45 Portogallo Portogallo

Trelleborg
17 maggio 1981
Svezia Svezia 10 – 15 Portogallo Portogallo

Classifica 3ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Portogallo Portogallo 4 4 0 0 114 33 +81 12
Belgio Belgio 4 3 0 1 55 24 +31 10
Svezia Svezia 4 2 0 2 37 30 +7 8
Danimarca Danimarca 4 1 0 3 49 115 -66 6
Svizzera Svizzera 4 0 0 4 20 73 -53 4
rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby