Come What(ever) May

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come What(ever) May
Artista Stone Sour
Tipo album Studio
Pubblicazione 1º agosto 2006
Durata 49 min : 09 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Alternative metal
Heavy metal
Etichetta Roadrunner
Produttore Nick Raskulinecz
Registrazione gennaio–aprile 2006 agli Studio 606 di Northridge (Los Angeles)
Formati CD, digitale
Stone Sour - cronologia
Album precedente
(2002)
Album successivo
(2007)
Singoli
  1. 30/30-150
    Pubblicato: 3 giugno 2006
  2. Through Glass
    Pubblicato: 22 luglio 2006
  3. Sillyword
    Pubblicato: 9 marzo 2007
  4. Made of Scars
    Pubblicato: 11 giugno 2007
  5. Zzyzx Rd.
    Pubblicato: 5 ottobre 2007

Come What(ever) May è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Stone Sour, pubblicato il 1º agosto 2006 per la Roadrunner Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'album presenta un suono più maturo e diverso rispetto all'album precedente. Dopo l'abbandono del gruppo da parte del batterista Joel Ekman, il posto vacante fu occupato da Roy Mayorga, ex batterista dei Soulfly e dei Medication. Mayorga appare in tutti i brani dell'album, ad eccezione della traccia iniziale 30/30-150, in cui la batteria è suonata da Shannon Larkin, batterista dei Godsmack e in precedenza degli Amen. L'album ha venduto 80.000 copie nella prima settimana di uscita, e ha debuttato al numero 4 nella classifica Billboard 200.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. 30/30-150
  2. Come What(ever) May
  3. Hell & Consequences
  4. Sillyworld
  5. Made of Scars
  6. Reborn
  7. Your God
  8. Through Glass
  9. Socio
  10. 1st Person
  11. Cardiff
  12. Zzyzx Rd.

Edizione speciale[modifica | modifica sorgente]

  1. 30/30-150
  2. Come What(ever) May
  3. Hell & Consequences
  4. Sillyworld
  5. Made of Scars
  6. Reborn
  7. Your God
  8. Through Glass
  9. Socio
  10. 1st Person
  11. Cardiff
  12. Zzyzx Rd.
  13. Zzyzx Rd. (Pop Version)
  14. Suffer
  15. Fruitcake
  16. The Day I Let Go
  17. Freeze Dry Seal
  18. Wicked Game – cover di Chris Isaak
  19. The Frozen
DVD
Live in Moscow, Russia - October 2006
  1. 30/30-150
  2. Orchids
  3. Take a Number
  4. Reborn
  5. Your God
  6. Inhale
  7. Come What(ever) May
  8. Bother
  9. Through Glass
  10. Blotter
  11. Hell & Consequences
  12. Get Inside
Video musicali
  1. 30/30-150
  2. Through Glass
  3. Sillyworld
  4. Made of Scars
Edizione Speciale iTunes[1]
  1. 30/30-150
  2. Come What(ever) May
  3. Hell & Consequences
  4. Sillyworld
  5. Made of Scars
  6. Reborn
  7. Your God
  8. Through Glass
  9. Socio
  10. 1st Person
  11. Cardiff
  12. Zzyzx Rd. (Pop Version)
  13. Suffer
  14. Fruitcake
  15. The Day I Let Go
  16. Freeze Dry Seal
  17. Wicked Game – cover di Chris Isaak
  18. The Frozen

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2006) Posizione
Australia[2] 21
Austria[3] 13
Belgio (Fiandre)[4] 34
Belgio (Vallonia)[5] 82
Canada[6] 6
Finlandia[7] 21
Francia[8] 56
Germania[9] 18
Irlanda[10] 33
Paesi Bassi[11] 33
Nuova Zelanda[12] 31
Regno Unito[13] 27
Stati Uniti[6] 4
Stati Uniti (digital)[6] 4
Stati Uniti (rock)[6] 1
Stati Uniti (tastemaker)[6] 3
Svezia[14] 30
Svizzera[15] 25

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come What(ever) May [Special Edition], iTunes.it. URL consultato il {{subst:oggi}}.
  2. ^ Simple Search: Stone Sour, Australian-Charts.com. URL consultato il 6 luglio 2009.
  3. ^ Suche nach: Stone Sour, AustrianCharts.at. URL consultato il 6 luglio 2009.
  4. ^ Eenvoudige zoekopdracht:: Stone Sour, UltraTop.be. URL consultato il 6 luglio 2009.
  5. ^ Eenvoudige zoekopdracht:: Stone Sour, UltraTop.be.
  6. ^ a b c d e Stone Sour Artist Chart History: Albums, Billboard. URL consultato il 6 luglio 2009.
  7. ^ Simple Search: Stone Sour, FinnishCharts.com. URL consultato il 6 luglio 2009.
  8. ^ Recherche normale: Stone Sour, LesCharts.com. URL consultato il 6 luglio 2009.
  9. ^ (DE) Chartverfolgung / Stone Sour / Longplay, PhonoNet.
  10. ^ Simple Search: Stone Sour, Irish-charts.com.
  11. ^ Search for: Stone Sour, DutchCharts.nl. URL consultato il 6 luglio 2009.
  12. ^ Simple Search: Stone Sour, Charts.org.nz. URL consultato il 6 luglio 2009.
  13. ^ Tobias Zywietz, Chart Log UK, Zobbel.
  14. ^ Simple search: Stone Sour, SwedishCharts.com. URL consultato il 6 luglio 2009.
  15. ^ Einfache Suche: Stone Sour, HitParade.ch. URL consultato il 6 luglio 2009.