Chicago, bolgia infernale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chicago, bolgia infernale
Titolo originale Undertow
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1949
Durata 71 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere poliziesco, noir, thriller
Regia William Castle
Soggetto Arthur T. Horman
Sceneggiatura Arthur T. Horman, Lee Loeb
Produttore Ralph Dietrich
Casa di produzione Universal International Pictures
Fotografia Irving Glassberg, Clifford Stine
Montaggio Ralph Dawson
Effetti speciali David S. Horsley (special photography)
Costumi Orry-Kelly
Trucco Joan St. Oegger, Bud Westmore, Joe Stinton
Interpreti e personaggi

Chicago, bolgia infernale (Undertow) è un film del 1949 diretto da William Castle.

È un film poliziesco statunitense a sfondo noir con Scott Brady, John Russell e Dorothy Hart. È incentrato sulle vicende di un ex detenuto ed ex mafioso di Chicago accusato dell'omicidio di un malavitoso di alto rango. Il film segna il primo film in cui è accreditato (con il nome "Roc") Rock Hudson e il debutto dell'attore Robert Easton.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da William Castle su una sceneggiatura di Arthur T. Horman e Lee Loeb con il soggetto dello stesso Horman]],[2] fu prodotto da Ralph Dietrich per la Universal International Pictures[3] e girato negli Universal Studios a Universal City in California e a Chicago.[4] I titoli di lavorazione furono The Big Frame e Frame-Up.[1]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito con il titolo Undertow negli Stati Uniti dal 1 dicembre 1949[5] al cinema dalla Universal International Pictures.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Svezia il 3 aprile 1950 (Mordmysteriet)
  • in Danimarca il 29 novembre 1951 (Millionbyens underverden)
  • in Portogallo il 28 gennaio 1952]] (Acusado Inocente)
  • in Germania Ovest (Tödlicher Sog)
  • in Francia (Une balle dans le dos)
  • in Italia (Chicago, bolgia infernale)

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini il film è "discreto" e "il regista si è saputo districare abbastanza bene in una storia convenzionale".[6]

Promozione[modifica | modifica sorgente]

La tagline è: "Every bullet in Chicago had his name on it!".[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Chicago, bolgia infernale - American Film Institute. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Chicago, bolgia infernale - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  3. ^ a b (EN) Chicago, bolgia infernale - IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Chicago, bolgia infernale - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  5. ^ a b (EN) Chicago, bolgia infernale - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  6. ^ Chicago, bolgia infernale - MYmovies. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Chicago, bolgia infernale - IMDb - Tagline. URL consultato il 24 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema