Charlotte Becker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlotte Becker
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 173[1] cm
Peso 63[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Squadra Wiggle-Honda Wiggle-Honda
Carriera
Squadre di club
2005 Red Bull
2006 Fenixs
2007-2009 Equipe Nürnberger Equipe Nürnberger
2010 Cervélo Cervélo
2011 Team HTC Team HTC
2012 Specialized Specialized
2013 Argos-Shimano
2013- Wiggle-Honda Wiggle-Honda
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su pista
Bronzo Manchester 2008 Inseg. a sq.
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Oro Limburgo 2012 Cronosq.
Wikiproject Europe (small).svg Europei su pista
Argento Apeldoorn 2011 Inseg. a sq.
 

Charlotte Becker (Datteln, 19 maggio 1983) è una ciclista su strada e pistard tedesca che corre per il team Wiggle-Honda.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le due vittorie consecutive nella corsa a punti Under-23 ai campionati europei su pista, passò professionista nel 2006 con la Fenixs-Colnago, squadra italo-russa allora capitanata da Svetlana Bubnenkova; proprio nell'anno del salto nella massima categoria si aggiudicò la prova a cronometro dei campionati tedeschi su strada.[2]

A partire dal 2007 vestì per tre stagioni la divisa dell'Equipe Nürnberger Versicherung, importante team tedesco con sede a Norimberga. Nel gennaio 2008 si impose per la prima volta in una tappa di Coppa del mondo su pista, a Los Angeles nello scratch;[3] in giugno subì quindi la frattura della clavicola sinistra dopo una caduta alla Iurreta-Emakumeen Bira.[4] Presto ristabilitasi, in settembre fece sua l'undicesima edizione dello Holland Tour, corsa a tappe nei Paesi Bassi. L'anno seguente conseguì altre tre vittorie su strada, compresa una frazione del Thüringen Rundfahrt.

Nel gennaio 2010 firma per il Cervélo TestTeam, raggiungendo le connazionali Sarah Düster e Claudia Häusler.[5] Dopo alcuni piazzamenti tra Ronde van Drenthe e Tour of Chongming Island, ai primi di giugno si aggiudica il Gran Premio Ciudad de Valladolid, sesta prova della Coppa del mondo 2010, battendo in volata le compagne di fuga Judith Arndt e Annemiek van Vleuten;[6] tre settimane dopo è in particolare evidenza anche sulle strade del campionato nazionale: conclude infatti al secondo posto la cronometro – battuta dalla sola Arndt – e si impone nella gara in linea precedendo ancora Arndt e Trixi Worrack con uno scatto sulla salita finale.[7] In dicembre viene quindi eletta ciclista tedesca dell'anno tramite sondaggio della rivista specializzata Radsport: alle sue spalle, nelle preferenze, Judith Arndt e Ina-Yoko Teutenberg.[8]

Per la stagione 2011 si accasa al team statunitense HTC-Highroad, diretto da Ronny Lauke; l'annuncio del trasferimento era già stato dato nell'ottobre precedente.[9] Con la nuova maglia ottiene due successi, in agosto nella terza tappa del Trophée d'Or e il mese seguente nella sesta tappa del Giro della Toscana-Memorial Fanini. Insieme alle compagne della HTC-Highroad si aggiudica anche, come già nel 2010 (quando era alla Cervélo), l'Open de Suède Vargarda TTT, gara di Coppa del mondo. In ottobre coglie infine la medaglia d'argento nell'inseguimento a squadre ai campionati europei di Apeldoorn.

Nel 2012 passa alla Specialized-Lululemon, la formazione fondata da Kristy Scrymgeour dopo lo scioglimento della HTC-Highroad. Durante la stagione non coglie vittorie individuali; con le compagne della Specialized conferma però il successo all'Open de Suède Vargarda TTT e si aggiudica il titolo iridato della cronometro a squadre ai campionati del mondo di Valkenburg. Nella stessa annata si classifica seconda ai campionati tedeschi in linea, battuta dalla sola Arndt.

Per la stagione 2013 si trasferisce nei Paesi Bassi, tra le file del Team Argos-Shimano. Gareggia con la formazione olandese per i primi cinque mesi dell'anno – non coglie però successi – e si trasferisce poi, in giugno, al team Wiggle-Honda.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionato europei, Corsa a punti Under-23
Campionato europei, Corsa a punti Under-23
3ª tappa Coppa del mondo 2007-2008, Scratch (Los Angeles)
Campionato tedesco, Inseguimento individuale
Campionato tedesco, Inseguimento individuale

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005 (Red Bull-Stadtwerke Frankfurt am Oder, una vittoria)
2ª tappa Eko Tour Dookola Polski
  • 2006 (Fenix-Colnago, una vittoria)
Campionato tedesco, Cronometro
  • 2008 (Equipe Nürnberger Versicherung, due vittorie)
Classifica generale Holland Tour
Cologne Classic
  • 2009 (Equipe Nürnberger Versicherung, tre vittorie)
2ª tappa Thüringen Rundfahrt
1ª tappa Albstadt Etappenrennen
Classifica generale Albstadt Etappenrennen
  • 2010 (Cervélo TestTeam, due vittorie)
Gran Premio Ciudad de Valladolid
Campionato tedesco, Gara in linea
  • 2011 (HTC-Highroad, due vittorie)
3ª tappa Trophée d'Or
6ª tappa Giro della Toscana-Memorial Fanini
  • 2014 (Wiggle-Honda, due vittorie)
1ª tappa Tour of Zhoushan Island
Classifica generale Tour of Zhoushan Island

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Equipe Nürnberge Versicherung)
2ª tappa Tour de l'Aude (Cronosquadre)
  • 2010 (Cervélo TestTeam)
Open de Suède Vargarda TTT (Cronosquadre)
  • 2011 (HTC-Highroad Women)
Open de Suède Vargarda TTT (Cronosquadre)
  • 2012 (Specialized-Lululemon)
Open de Suède Vargarda TTT (Cronosquadre)
Campionati del mondo, Cronosquadre

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2006: 52ª
2008: 42ª
2009: ritirata
2011: 86ª
2012: 38ª
2013: 58ª

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Ciclista tedesca dell'anno nel 2010[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Cervélo TestTeam - Charlotte Becker - Rider Profile, www.cervelo.com. URL consultato il 22-08-2010.
  2. ^ Donne: titoli nazionali per Ziliute, Slioussareva e Becker in www.tuttobiciweb.it, 26 giugno 2006. URL consultato il 22 agosto 2010.
  3. ^ Pista: Italia senza acuti nella prima giornata di Coppa in www.tuttobiciweb.it, 19 gennaio 2008. URL consultato il 22 agosto 2010.
  4. ^ (EN) Becker out with broken collarbone in www.cyclingnews.com, 16 giugno 2008. URL consultato il 22 agosto 2010.
  5. ^ (EN) Charlotte Becker joins Cervélo TestTeam in www.cervelo.com, 21 gennaio 2010. URL consultato il 22 agosto 2010.
  6. ^ Donne, la tedesca Becker brinda in Coppa a Valladolid in www.tuttobiciweb.it, 6 giugno 2010. URL consultato il 22 agosto 2010.
  7. ^ (EN) Becker tops Arndt for German road title in www.cyclingnews.com, 26 giugno 2010. URL consultato il 22 agosto 2010.
  8. ^ a b (EN) Jered Gruber, Andre Greipel and Charlotte Becker voted top German cyclists for 2010 in www.velonation.com, 27 dicembre 2010. URL consultato il 31 marzo 2011.
  9. ^ (EN) Becker, Swart join HTC women's team in www.cyclingnews.com, 22 ottobre 2010. URL consultato il 31 marzo 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]