Chōsokabe Motochika

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Chōsokabe Motochika

Chōsokabe Motochika (長宗我部 元親?) (153811 luglio 1599) è stato un militare giapponese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel castello di Oko, figlio di Chōsokabe Kunichika (1503-1560). Divenne daimyo del clan Chosokabe, a 36 anni l'espansione dei suoi territori comprese tutta la provincia di Tosa e a 47 di tutto lo Shikoku.[1]

Nel 1585 Hashiba (poi Toyotomi) Hideyoshi invase Shikoku con una forza di 10000 uomini guidati da Ukita Hideie, Kobayakawa Takakage, Kikkawa Motonaga, Hashiba Hidenaga, e Hashiba Hidetsugu. Motochika si arrese e rinunciò alle province di Awa, Sanuki, ed Iyo. Hideyoshi gli permise di mantenere Tosa.

Sotto il comando di Hideyoshi, Motochika e suo figlio Nobuchika parteciparono all'invasione della vicina Kyūshū, durante la quale Nobuchika morì. Nel 1590, Motochikà comandò una flotta durante l'assedio di Odawara, e nel 1592 combatté nelle invasioni giapponesi della Corea.

Morì all'età di 61 anni nella sua casa a Fushimi. Il suo successore fu Chōsokabe Morichika.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Leonardo Vittorio Arena, Samurai ascese e declino di una grande casta di guerrieri, pag 124, Mondadori, 2009, ISBN 978-88-04-51318-6.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Leonardo Vittorio Arena, Samurai ascese e declino di una grande casta di guerrieri, Mondadori, 2009, ISBN 978-88-04-51318-6.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie