Cattedrale dell'Assunta (Savona)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°18′27.19″N 8°28′55.91″E / 44.307553°N 8.482197°E44.307553; 8.482197

Cattedrale dell'Assunta
La facciata della cattedrale
La facciata della cattedrale
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Località Savona-Stemma.png Savona
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Titolare Maria
Diocesi Diocesi di Savona-Noli
Consacrazione 1605
Stile architettonico barocco
Inizio costruzione 1589
Completamento 1605

La cattedrale dell'Assunta è il principale luogo di culto cattolico di Savona, chiesa madre della diocesi di Savona-Noli. Si trova nel cuore del centro storico della città, non lontano dalla Cappella Sistina.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1528 Savona si era arresa alle truppe genovesi che avevano conquistato la città e occupato la parte più antica dell'abitato sulla collina del Priamar. Negli anni immediatamente successivi, i genovesi costruirono una imponente fortezza su tale sito, demolendo sistematicamente tutti gli antichi edifici compresa la cattedrale del IX secolo, dapprima sconsacrata e poi definitivamente distrutta nel 1595. Per tali ragioni nel 1559 papa Paolo IV eresse a cattedrale la chiesa di San Francesco, il cui chiostro esiste ancora sul lato sinistro dell'attuale duomo. Nel 1584 si iniziò la costruzione dell'odierno edificio, sulla precedente chiesa del convento di San Francesco, terminato nel 1605.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Architettura[modifica | modifica sorgente]

La cattedrale vista lateralmente

Molto probabilmente il nuovo duomo fu progettato da Battista Sormano. Misura metri 61 di lunghezza e 39 di larghezza. Presenta pianta a croce latina divisa in tre navate. Le volte della navata centrale e del transetto sono a botte, mentre quelle delle navate laterali sono a crociera. Il campanile si trova sul lato destro e fu terminato solo nel 1929.

Opere d'arte[modifica | modifica sorgente]

Il portale esterno è del 1776, con gruppo dell'Assunta dell'abate Giovanni Antonio Cybei, inglobato poi nella facciata neo-barocca realizzata da Guglielmo Calderini tra il 1881 e il 1886. Sul muro interno spicca l'affresco di Gesù che scaccia i mercanti dal tempio, opera di Coghetti, autore degli affreschi della volta, del presbiterio e della cupola. Rispettivamente a destra e a sinistra entrando dal portone principale, troviamo un crocefisso marmoreo quattrocentesco e un fonte battesimale scavato in un capitello bizantino del VI secolo. Entrambi provengono dalla antica cattedrale di Savona. Di fronte al crocefisso, si nota una imponente acquasantiera rinascimentale, dono di Giulio II alla precedente chiesa francescana.

Nella navata laterale di destra troviamo nella prima cappella L'apparizione della Vergine a Savona del Ratti, nella seconda il Sacro Cuore di Paolo Gerolamo Brusco, nella terza Madonna con bambino e angeli, Il sogno di Giacobbe e Abramo con gli angeli. Di seguito troviamo la porta del chiostro sormontata da una tribuna di legno dorata da cui Pio VII seguiva le funzioni religiose durante il periodo di prigionia savonese (1809-1812) imposto da Napoleone. Nella quarta cappella si trova il monumento al vescovo Righetti di Renata Cuneo. Nella cappella del transetto domina l'altare seicentesco dedicato ai defunti, mentre nella cappella a destra del presbiterio si trovano un pala d'altare cinquecentesca e alcuni monumenti funebri di prelati.

L'altare maggiore

L'altare maggiore è del 1765, sormontato da un ciborio ottagonale opera del Grassi. Alle pareti si trovano due grossi quadri del Coghetti rappresentanti Giulio II che inizia la basilica di S. Pietro e Sisto IV benedicente la flotta contro i turchi. Di particolare interesse il coro ligneo intarsiato realizzato tra il 1500 e il 1521. Il pulpito proveniente dalla antica cattedrale, risale alla prima metà del Cinquecento e presenta forma esagonale.

Nella navata laterale di sinistra sono visibili nella prima cappella una pala seicentesca raffigurante San Francesco da Paola e affreschi del Brusco. Nella seconda cappella una pala d'altare della Adorazione dei Magi e nella terza il Martirio di Sant'Orsola. A seguire vi è la porta laterale sormontata dal timpano trecentesco dell'antica cattedrale e poi la quarta cappella con la Madonna della Colonna, affresco medievale staccatosi miracolosamente nel 1601 da una colonna della vecchia chiesa di San Francesco in demolizione. Infine nella cappella del transetto troviamo l'altare barocco (1663) della Madonna di Misericordia e nella cappella a sinistra del presbiterio l'altare del Martirio di Santo Stefano e l'urna con lo scheletro del beato Ottaviano, vescovo di Savona dal 1117 al 1128, il quale predisse l'apparizione di Maria.

Conserva alcune reliquie di San Valentino Martire, patrono degli innamorati.

Organo a canne[modifica | modifica sorgente]

Sulla cantoria dell'abside, alle spalle dell'altare maggiore e sopra gli stalli lignei del coro, si trova l'organo a canne Mascioni opus 476, costruito nel 1935.

Lo strumento, racchiuso entro la cassa del precedente strumento, settecentesco, è a trasmissione elettrica, con tre tastiere di 61 note ciascuna e pedaliera concavo-radiale di 32 note.

Di seguito, la disposizione fonica dello strumento:

Prima tastiera - Positivo
Principale 8'
Corno di notte 8'
Fluta 8'
Viola 8'
Flauto 4'
Principalino 4'
Nazardo 2.2/3'
Ottavina 2'
Decimino 1.3/5'
Ripieno 4 file
Corno inglese 8'
Clarinetto 8'
Cornetto combinato
Seconda tastiera - Grand'Organo
Principale 16'
Principale I 8'
Principale II 8'
Flauto traverso 8'
Bordone 8'
Gamba 8'
Dolce 8'
Ottava 4'
Flauto a camino 4'
Duodecima 2.2/3'
Decimaquinta 2'
Ripieno grave 3 file
Ripieno acuto 4 file
Voce umana 8'
Tromba 16'
Tromba 8'
Cromorno 8'
Terza tastiera - Espressivo
Quintadena 16'
Eufonio 8'
Principale 8'
Bordoncino 8'
Violoncello 8'
Salicionale 8'
Flagioletto 4'
Corno camoscio 4'
Silvestre 2'
Sesquialtera 2 file
Armonia eterea 3 file
Voce celeste 8'
Coro viole 8'
Oboe 8'
Tromba armonica 8'
Voce corale 8'
Cornetto combinato
Tremolo
Pedale
Basso acustico 32'
Contrabbasso 16'
Principale 16'
Subbasso 16'
Quinta 10.2/3'
Basso acustico 8'
Principale 8'
Bordone 8'
Quinta 5.1/3'
Ottava 4'
Ripieno 6 file
Bombarda 16'
Tromba 8'
Trombina 4'
Campane

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]