Campionato sovietico di hockey su ghiaccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato sovietico di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Tipo club
Paese URSS URSS:
bandiera Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa
RSS Lituana RSS Lituana
RSS Lettone RSS Lettone
RSFS Russa RSFS Russa
bandiera RSS Ucraina
Titolo Campione sovietico
Cadenza annuale
Retrocessione in Vysshaya Liga
Pervaya Liga
Storia
Fondazione 1946
Soppressione 1991 (a seguito della creazione del Campionato di hockey su ghiaccio della CSI)
Ultimo vincitore Dinamo Mosca Dinamo Mosca
Maggiori titoli CSKA Mosca CSKA Mosca (32 Titoli)

Il Campionato sovietico era il massimo campionato di hockey su ghiaccio dell'Unione Sovietica, che dava il titolo di campione dell'URSS (rus.: чемпион СССР).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nacque nel 1946-1947 (prima degli anni '40 non si giocava ad hockey in Russia, mentre era diffuso da secoli il bandy) e terminò al termine della stagione 1990-1991, quando fu sostituito dal Campionato della CSI a seguito dello scioglimento dell'Unione Sovietica. In realtà il cambio avvenne durante la stagione successiva, ed è pertanto ancora dibattuto se il campionato 1991-1992 sia da considerarsi il primo campionato CSI o l'ultimo campionato URSS.

L'HC Dinamo Mosca ha vinto sia la prima che l'ultima edizione del campionato, ma il club più vittorioso è stato l'HC CSKA Mosca, con 32 titoli. Ad ogni modo, tutti i titoli andarono a cinque squadre di Mosca (oltre alle due citate, VVS Mosca, HC Spartak Mosca e Kryl'ja Sovetov Mosca).

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio