Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bielorussia
Bielorussia – Bandiera Bielorussia - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto:
Пралетарыі ўсіх краін, яднайцеся!
Praletaryi ŭsich krain, jadnajcesja!
(Proletari di tutto il mondo, unitevi!
Bielorussia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa
Nome ufficiale Беларуская Савецкая Сацыялістычная Рэспубліка
Lingue ufficiali Nessuna
Lingue parlate Russo, bielorusso e polacco
Inno Inno della RSS Bielorussa
Capitale Minsk
Dipendente da URSS URSS
Politica
Forma di Stato Repubblica socialista sovietica
Forma di governo Repubblica a partito unico
Organi deliberativi 207,600 km²
Nascita 30 dicembre 1922
Causa Nascita dell'URSS
Fine 25 agosto 1991
Causa Dissoluzione dell'URSS
Territorio e popolazione
Massima estensione 207.600 km² (6ª nell'ex-URSS) nel 1989
Popolazione 10.151.806 nel 1989
Economia
Valuta Rublo sovietico (рубель)
Varie
Prefisso tel. +7 015/016/017/02
Religione e società
Religioni preminenti Cristianesimo ortodosso
Religione di Stato Ateismo
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of Belarus (1991-1995).svg Repubblica Popolare Bielorussa
Succeduto da Flag of Belarus (1991-1995).svg Bielorussia

La Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa, o RSS Bielorussa (in bielorusso: Беларуская Савецкая Сацыялістычная Рэспубліка, Bjelaruskaja Savjeckaja Sacyjalistyčnaja Respublika; in russo: Белору́сская Сове́тская Социалисти́ческая Респу́блика, Belorusskaja Sovetskaja Socialističeskaja Respublika, abbreviato БССР, RSSB) era una dei quattro membri fondatori originali dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche nel 1922, insieme alla RSS Ucraina, alla RSSF Transcaucasica e alla RSSF Russa. Era anche conosciuta con il nome di Russia Bianca.

La capitale della repubblica era Minsk. La RSS bielorussa fu creata il 1º gennaio 1919.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Bielorussia, parte dell'Impero russo prima della prima guerra mondiale, dichiarò l'indipendenza il 25 marzo 1918, formando la Repubblica Popolare Bielorussa. La Repubblica visse comunque poco, e il regime fu rovesciato subito dopo il ritiro dei tedeschi. Nel 1919 la Bielorussia divenne Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa (RSSB) e si unì alla Lituania nella Repubblica socialista sovietica lituana-bielorussa. Dopo la guerra polacco-sovietica finita nel 1921, le terre bielorusse furono divise tra la Polonia e la nuova RSS Bielorussia, che divenne un membro fondatore dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche nel 1922. Nel settembre 1939 l'Unione Sovietica si annesse le terre bielorusse possedute dalla Polonia, in forza del Patto Molotov-Ribbentrop.

Dopo la seconda guerra mondiale la RSS Bielorussa ricevette un seggio all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, insieme all'URSS e alla RSS Ucraina, divenendo uno dei membri fondatori dell'ONU. Il fatto che la Bielorussia fosse membro era un fatto puramente formale, un semplice modo per fare avere all'URSS tre voti.

Dopo il colpo di Stato d'agosto, il Soviet Supremo di Bielorussia dichiarò l'indipendenza dall'URSS il 25 agosto 1991. La repubblica fu chiamata "Repubblica di Bielorussia" il 19 settembre 1991. L'8 dicembre 1991 fu stipulato un nuovo trattato con la Russia e l'Ucraina, che sostituiva l'URSS con la Comunità degli Stati Indipendenti (CSI).

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Nazionalità (1959):

Maggiori città:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di Lenin (2) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (2)
— 1958 e 1968
Ordine della Rivoluzione d'Ottobre - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Rivoluzione d'Ottobre
— 1970
Ordine dell'Amicizia tra i popoli - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Amicizia tra i popoli
— 1972

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]