Britannici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Britannici
1ª riga: Isambard Kingdom Brunel, Tony Blair, Vivien Leigh, Winston Churchill, Tim Berners-Lee, William Wilberforce, Mary Shelley, Regina Anna

2ª riga: David Lloyd George, Kelly Holmes, Adam Smith, Horatio Nelson, Margaret Thatcher, Dylan Thomas, Lewis Hamilton, Richard Arkwright
3ª riga: James Cook, Aneurin Bevan, Charles Darwin, Regina Vittoria, Edward Elgar, George Harrison, Emmeline Pankhurst, Doris Lessing
4ª riga: Bertrand Russell, Alan Turing, Regina Elisabetta II, Sadiq Khan, James Watt, Alexander Fleming, William Turner, James Clerk Maxwell

Sottogruppi

Inglesi, Scozzesi, Gallesi e Irlandesi

Luogo d'origine Regno Unito Regno Unito
Popolazione 65.600.000
Lingua Inglese (ufficiale), Irlandese, Scots, Gaelico Scozzese, Gallese, Cornico, Manx, Guernesiais, Jèrriais e Llanito
Religione Anglicanesimo (ufficiale), Presbiterianesimo, Cattolicesimo, Buddismo, Induismo, Ebraismo, Islam, Sikhismo, Agnosticismo ed Ateismo

I Britannici (British) sono i cittadini del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, dell'Isola di Man, delle Isole del Canale e dei Territori britannici d'oltremare.

Sono spesso confusi con gli Inglesi (abitanti dell'Inghilterra), che d'altronde possono definire sé stessi Britons, ovvero Britanni, un insieme di popoli celtici abitanti nell'Inghilterra all'epoca della conquista romana della Britannia, anche se in seguito ad una serie di invasioni (da parte dei Romani prima, quindi degli Angli, degli Iuti e dei Sassoni e infine dei Normanni) la lingua celtica è stata dimenticata e la cultura dei Britanni autoctoni ne è risultata stravolta.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito