Bajazet (Vivaldi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bajazet
Titolo originale Il Tamerlano
Lingua originale italiano
Genere dramma per musica
Musica Antonio Vivaldi
Libretto Agostino Piovene
Fonti letterarie Jacques Pradon, Tamerlan ou La mort de Bajazet (1675)
Atti tre
Epoca di composizione 1735
Prima rappr. carnevale 1735
Teatro Teatro Filarmonico di Verona
Personaggi
Autografo I-Tn, Giordano 36, foglio 141-292 (parzialmente autografo)

Bajazet (RV 703) è un dramma per musica in tre atti del compositore Antonio Vivaldi su libretto di Agostino Piovene. L'opera è conosciuta anche con il titolo originale, Il Tamerlano.

Composto nel 1735, ebbe la sua prima rappresentazione durante il carnevale dello stesso anno al Teatro Filarmonico di Verona.

La storia è incentrata sul destino di Bajazet (meglio conosciuto con il nome di Bajazet I) dopo la cattura da parte di Tamerlano.

Primi interpreti[modifica | modifica sorgente]

Scenografie: Francesco Bibiena, Giannantoniuo Paglia e Michel Angelo Spada; costumi: Natale Canziani; coreografia: Petrillo Gugliantini.

ruolo tipologia vocale primi interpreti, 1735[1]
Tamerlano contralto (travesti) Maria Maddalena Pieri
Asteria contralto Anna Girò
Irene soprano Margherita Giacomazzi
Bajazet tenore Marc'Antonio Mareschi
Idaspe soprano castrato Giovanni Manzuoli
Andronico soprano castrato Pietro Moriggi

Struttura dell'opera[modifica | modifica sorgente]

Sinfonia[modifica | modifica sorgente]

  • Allegro
  • Andante Molto
  • Allegro

Atti[modifica | modifica sorgente]

Atto Scena Recitativo/Aria Characters
Act 1 Scena 1 Recitativo: Prence Lo so: vi devo Bajazet, Andronico
Aria: Del destin non dee lagnarsi Bajazet
Scena 2 Recitativo: Non si perda di vista Andronico, Idaspe
Aria: Nasce rosa lusinghiera Idaspe
Scena 3 Recitativo: Principe, or ora i greci Tamerlano, Andronico
Aria: In si torbida procella Tamerlano
Scena 4 Recitativo: Il Tartaro ama Asteria Andronico
Aria: Quel ciglio vezzosetto Andronico
Scena 5-6 Recitativo: Or sì, fiero destino Asteria, Tamerlano
Aria: Vedeste mai sul prato Tamerlano
Scena 7-8 Recitativo: Non ascolto più nulla Bajazet, Asteria, Andronico
Aria: Amare un'alma ingrata Asteria
Scena 9 Recitativo: Così la sposa il Tamerlano accoglie? Irene, Andronico, Idaspe
Aria: Qual guerriero in campo armato Irene
Scena 10 Recitativo: È bella Irene Andronico
Aria: Non ho nel sen constanza Andronico
Act 2 Scena 1 Recitativo: Amico, tengo un testimon fedele Tamerlano, Andronico
Scena 2 Recitativo: Sarete or ostinato Idaspe, Andronico
Aria: Anche il mar par che sommerga Idaspe
Scena 3 Recitativo: Gloria, sdegno ed amore Asteria, Andronico
Aria: Stringi le mie catene Asteria
Scena 4 Recitativo: Ah, disperato Andronico! Andronico
Aria: La sorte mia spietata Andronico
Scena 5 Recitativo: Signor, vergine illustre Idaspe, Tamerlano, Irene, Asteria
Aria: Cruda sorte, avverso fato! Tamerlano
Scena 6 Recitativo: Senti, chiunque tu sia Asteria, Irene
Aria: La cervetta timidetta Asteria
Scena 7 Recitativo: Gran cose espone Asteria Irene, Idaspe
Aria: Sposa, son disprezzata Irene
Scena 8 Recitativo: Dov'è mia figlia, Andronico? Bajazet, Andronico
Aria: Dov'è la figlia? Bajazet
Scena 9 Recitativo: Asteria, siamo al soglio...; Accompagnato: Odi, perfida Tamerlano, Asteria, Bajazet, Irene, Andronico
Quartetto: Sì crudel! questo è l'amore Irene, Bajazet, Asteria, Tamerlano
Act 3 Scena 1 Recitativo: Figlia, siam rei Bajazet, Asteria
Aria: Veder parmi, or che nel fondo Bajazet
Scena 2-3 Recitativo: Andronico, il mio amore Tamerlano, Andronico, Asteria, Bajazet
Aria: Barbaro traditor Tamerlano
Scena 4 Recitativo: Lascerò di regnare Andronico
Aria: Spesso tra vaghe rose Andronico
Scena 5-7 Recitativo: Eccoti, Bajazette Tamerlano, Asteria, Andronico, Bajazet, Irene
Arioso: Verrò crudel, spietato Bajazet
Scena 8 Recitativo: Signor, fra tante cure Irene, Tamerlano
Aria: Son tortorella Irene
Scena 9 Recitativo: Signore, Bajazette Idaspe, Tamerlano, Andronico
Scena 10 Accompagnato: È morto, sì, tiranno Asteria
Aria: Svena, uccidi, abbatti, atterra Asteria
Scena finale Recitativo: Deh, tu cauto la segui Andronico, Irene, Tamerlano
Coro: Coronata di gigli e rose Tutti

Origine delle arie[modifica | modifica sorgente]

Bajazet è un pasticcio. Al tempo di Vivaldi era infatti comune pratica tra i compositori prendere in prestito e adattare arie di altri compositori in proprie opere. Vivaldi stesso compose per il Bajazet proprie arie per i personaggi buoni (Bajazet, Asteria, Idaspe), mentre per quelli malvagi (Tamerlano, Irene, Andronico) utilizzò le arie di altri compositori. Alcune arie furono riprese dalle precedenti opere di Vivaldi. La tabella sotto riporta l'origine di alcune delle arie impiegate nel Bajazet.

Aria Compositore Opera Nome originale
Del destin non dee lagnarsi Antonio Vivaldi L'Olimpiade Del destin non vi lagnate
Nasce rosa lusinghiera Antonio Vivaldi Il Giustino, anche in Farnace Senti l'aura lusinghiera /
Scherza l'aura lusinghiera
In sì torbida procella Geminiano Giacomelli Alessandro Severo
Vedeste mai sul prato Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
Amare un'alma ingrata Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
Qual guerriero in campo armato Riccardo Broschi Idaspe
Non ho nel sen costanza Geminiano Giacomelli Adriano in Siria
Anche il mar par che sommerga Antonio Vivaldi Semiramide
Stringi le mie catene Antonio Vivaldi Semiramide
La sorte mia spietata Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
La cervetta timidetta Antonio Vivaldi Il Giustino
Cruda sorte, avverso fato! Antonio Vivaldi L'Adelaide Vincerà la mia costanza
Dov'è la figlia? Antonio Vivaldi Motezuma
Sposa, son disprezzata Geminiano Giacomelli Merope Sposa, non mi conosci
Sì crudel! questo è l'amore (quartet) Antonio Vivaldi Farnace Io crudel? giusto rigore
Veder parmi, or che nel fondo Antonio Vivaldi Farnace
Spesso tra vaghe rose Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
Verrò crudel, spietato Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
Svena, uccidi, abbatti, atterra Johann Adolf Hasse Siroe re di Persia
Coronata di gigli e di rose Antonio Vivaldi Farnace

Discografia[modifica | modifica sorgente]

L'unica registrazione completa di quest'opera fu prodotta dalla Virgin Classics il 10 maggio 2005 a Bruxelles, sotto la direzione di Fabio Biondi e l'esecuzione dell'Europa Galante. I cantanti erano:

La registrazione ricevette il premio Best Opera al Midem Classical Awards 2006 ed entrò nella rosa dei candidati dell'Annual Grammy Awards 2006. Prima di questa registrazione, alcuni estratti di quest'opera furono eseguiti da altri cantanti, come Cecilia Bartoli

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ da F. Delaméa(FR)