Scanderbeg (opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scanderbeg
Lingua originale italiano
Musica Antonio Vivaldi
Libretto Antonio Salvi
Atti tre
Prima rappr. 22 giugno 1718
Teatro Teatro della Pergola, Firenze
Personaggi
  • Albanesi
  • Turchi
    • Amurat II (tenore)
    • Asteria (contralto)
    • Acomat (soprano)

Scanderbeg (RV 732) è un dramma per musica in tre atti di Antonio Vivaldi su libretto di Antonio Salvi.

Rappresentata in occasione dell'apertura del Teatro della Pergola di Firenze, l'opera vide la partecipazione del celebre soprano Francesca Cuzzoni nel ruolo di Doneca

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

personaggio tipologia vocale cast della prima,[1]
22 giugno 1718
Scanderbeg, re dell'Albania contralto castrato Giovanni Battista Carboni
Doneca, sua sposa in abito di pastorella soprano Francesca Cuzzoni-Sandoni, 'La Parmigiana'
Aroniz, principe dell'Epiro padre di Doneca in abito di pastore tenore Antonio Ristorini
Ormondo, conte d'Urana generale dell'armi contralto castrato Giovanni Pietro Sbaraglia
Climene, capitano di Scanderbeg soprano (travesti) Anna Guglielmini
Amurat II, il monarca de' Traci tenore Gaetano Mossi
Asteria, principessa sua figlia contralto Agata Landi
Acomat, generale d' Amurat, amante d'Asteria soprano (travesti) Rosa Venturini

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Reinhard Strohm, The operas of Antonio Vivaldi, Firenze, Olschki, 2008, I, p. 232. ISBN 978-88-222-5682-9