Armstrong Siddeley Lynx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armstrong Siddeley Lynx
AS Cooma A S Lynx radial.jpg
Un Armstrong-Siddeley Lynx, appartenuto ad un Avro 618 Ten precipitato ed ora parte dell'Aviation Piorneers Memorial, Cooma, Nuovo Galles del Sud, Australia
Descrizione
Costruttore Armstrong Siddeley
Tipo motore radiale
Numero di cilindri 7
Raffreddamento ad aria
Alimentazione carburatore
Distribuzione OHV 2 valvole per cilindro
Dimensioni
Cilindrata 12,4 L
Alesaggio 127 mm
Corsa 140 mm
Prestazioni
Potenza 187 hp (139 kW) a 1.700 giri/min (di crociera)
215 hp (160 kW) a 1.900 giri/min (max)
voci di motori presenti su Wikipedia
Un Armstrong-Siddeley Lynx IV installato sul muso di un Avro 504N

L'Armstrong Siddeley Lynx era un motore radiale aeronautico a 7 cilindri a singola stella prodotto negli anni venti e trenta dalla britannica Armstrong Siddeley.

In Italia venne costruito su licenza dall' Alfa Romeo Milano con la denominazione Alfa Romeo Lynx e realizzato in 450 esemplari nel periodo che va dal 1930 al 1934.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • Lynx I -
  • Lynx IV - potenza erogata 200 hp
    • Lynx IVC - potenza erogata 240 hp

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Canada Canada
Germania Germania
bandiera Regno d'Italia
Regno Unito Regno Unito

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gregory Alegi, Giorgio Apostolo, Paolo Matricardi, La collezione ufficiale della Aeronautica Militare, Milano, RCS Libri, 2010-11, p. 240.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Virtual Aviation Museum (www.luftfahrtmuseum.com)

Argomenti correlati[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]