Aplodontia rufa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Castoro di montagna
Aplodontia.jpg
Aplodontia rufa
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Rodentia
Sottordine Sciuromorpha
Famiglia Aplodontiidae

Brandt, 1855

Genere Aplodontia

Richardson, 1829

Specie A. rufa
Nomenclatura binomiale
Aplodontia rufa
(Rafinesque, 1817)

Il castoro di montagna (Aplodontia rufa) è un roditore diffuso in Nord America. È l'unica specie del genere Aplodontia e della famiglia Aplodontiidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dal peso che varia dai 500 ai 900 grammi (e poche specie superano il kg), lunghe dai 30 ai 50 cm e con la coda inferiore ai 2,5 cm di lunghezza. La sua pelliccia è di un colore che varia dal grigio al marrone. Vive dai 5 ai 10 anni.

Distribuzione e caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il castoro di montagna vive nell'estremo nord dell'America settentrionale, lungo la costa del Pacifico, dal sud della Colombia Britannica fino alla baia di San Francisco e ad est fino alla Catena delle Cascate e della Sierra Nevada; per quanto riguarda le altitudini non mostra preferenza ritrovandolo ovunque. Animale che predilige il sottosuolo trova un naturale nemico nella martora canadese. Durante l'inverno non ibernano mentre si adeguano scavando sotto la neve.[1]. Loro tattica difensiva è l'emissione di gridi acuti.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

I castori di montagna mangiano erba, piante come la felce, corteccia, piccoli ramoscelli, aghi di pino e di abete rosso o bianco.[1] I castori di montagna bevono grandi quantitativi di acqua.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

I ciechi alla nascita raggiungono la maturità sessuale intorno ai due anni[1].

Evoluzione[modifica | modifica sorgente]

Aplodontia rufa

Gli esperti mostrano molti dubbi sulle specie passate del castoro di montagna, alcuni residui fossili di un roditore molto simile ai castori di montagna sono stati trovati nell'Asia orientale molto lontano dal suo habitat originale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Evans, James in Macdonald, D. (a cura di), The Encyclopedia of Mammals, New York, Facts on File, 1984, pp. 610-611, ISBN 0-87196-871-1.
  • Adkins, R. M. E. L. Gelke, D. Rowe, and R. L. Honeycutt. 2001. Molecular phylogeny and divergence time estimates for major rodent groups: Evidence from multiple genes. Molecular Biology and Evolution, 18:777-791.
  • Carraway, L. N. and B. J. Verts. 1993. Aplodontia rufa. Mammalian Species, 431:1-10.
  • McKenna, Malcolm C., and Bell, Susan K. 1997. Classification of Mammals Above the Species Level. Columbia University Press, New York, 631 pp. ISBN 0-231-11013-8
  • Nowak, R. M. 1999. Walker's Mammals of the World, Vol. 2. Johns Hopkins University Press, London.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi