Aleksander Kakowski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksander Kakowski
cardinale di Santa Romana Chiesa
Aleksander Kakowski.PNG
Il cardinale Aleksander Kakowski (al centro)
Nato 5 febbraio 1862, Dębiny
Ordinato presbitero 30 maggio 1886
Nominato arcivescovo 7 maggio 1913
Consacrato arcivescovo 22 giugno 1913
Creato cardinale 15 dicembre 1919 da papa Benedetto XV
Deceduto 30 dicembre 1938, Varsavia

Aleksander Kakowski (Dębiny, 5 febbraio 1862Varsavia, 30 dicembre 1938) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico polacco.

Aleksander Kakowski grób.JPG

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Dębiny, nel distretto di Przasnysz, il 5 febbraio 1862.

Fu eletto e consacrato arcivescovo di Varsavia nel 1913.

Insieme con il principe Lubomirski e con Ostrowski, fu uno dei tre membri del consiglio di reggenza dello Stato Polacco, installato nel 1917 a Varsavia dagli imperi centrali. Nel 1918 rimise il potere nelle mani del maresciallo Józef Piłsudski.

Il 28 ottobre 1919, nella cattedrale di Varsavia, consacrò arcivescovo Achille Ratti (poi papa con il nome di Pio XI), all'epoca nunzio apostolico in Polonia.

Papa Benedetto XV lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 dicembre 1919; ricevette il titolo di Sant'Agostino.

Morì il 30 dicembre 1938 all'età di 76 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca
— 1925

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 63372817 LCCN: n2002101823