Alberto Brandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Brandi (Milano, 31 dicembre 1963) è un giornalista e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Negli anni ottanta inizia a collaborare con alcune radio e televisioni private della Lombardia dove si occupa di calcio. Nel gennaio 1992 diventa giornalista della Redazione Sportiva R.T.I., dove è attualmente caporedattore.

Nei primi anni si alterna con altri colleghi nella conduzione di Studio Sport e Italia 1 Sport.

Dal 1996 è stato il conduttore della trasmissione che lo rende noto al grande pubblico: Guida al Campionato, programma della domenica di Italia 1, ma poi anche del sabato notte, che conduce per 10 stagioni sino al 2006, al fianco di vari comici, tra i quali Gene Gnocchi, Max Pisu, e di Maurizio Mosca.

In occasione dei Mondiali di Francia 1998 conduce la trasmissione Italia 1 Sport-Speciale Mondiali insieme ad altri giornalisti. In occasione del Campionato europeo di calcio 2000 conduce la trasmissione Italia 1 Sport - Speciale Euro 2000, alternandosi alla conduzione con il giornalista Massimo De Luca.

È stato anche telecronista di diverse partite di Champions League e Coppa Uefa/Europa League

Dalla stagione 2006/2007 conduce Controcampo, che ha ereditato da Sandro Piccinini, insieme a Federica Fontana, presente in tutte le edizioni di Guida al Campionato dal 2002, Enrico Bertolino e Paolo Casarin; nella stagione 2007-2008 il posto di Federica Fontana viene preso da Laura Barriales, e partecipa al programma anche Giacomo Valenti. Nella stagione successiva, Cristina Chiabotto prende il posto di Federica Fontana. Quest'ultima per la stagione 2009-2010 lascia il posto all'ex velina Melissa Satta. Dalla stagione 2010-2011 è presente Alessia Ventura, fidanzata del calciatore Filippo Inzaghi. Dal 2009 al 2010, inoltre, ha condotto gli studi pre e postpartita della UEFA Champions League su Premium Calcio.

Nella stagione 2011-2012 ha condotto Controcampo - Linea Notte, spazio d'approfondimento calcistico in onda su Italia1, insieme a Giuseppe Cruciani e Diego Abatantuono.