Controcampo (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Controcampo
Logo del programma Controcampo
Anno 1998-2012
Genere Sportivo
Durata 150 min
Presentatore Sandro Piccinini (1998-2008) Alberto Brandi (2008-2012)
Regia Giancarlo Giovalli
Rete Italia 1 (1998-2008, 2011-2012)
Rete 4 (2008-2011)
Sito web www.sportmediaset.it

Controcampo è stata una trasmissione televisiva di genere fra il talk-show e il rotocalco televisivo sportivo in onda su Italia 1, tranne che dal 2008 al 2011 nei quali è andato in onda su Rete 4, condotta dal giornalista Alberto Brandi e facente capo alla testata giornalistica Sport Mediaset.

È stato concorrente de La Domenica Sportiva, lo storico programma televisivo calcistico della RAI in onda su Rai 2, anche se a differenza di quest'ultimo, Controcampo si segnalava per la spiccata prevalenza di tematiche calcistiche.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Da Pressing a Controcampo[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1998 dalla mente di Giorgio Terruzzi, Sandro Piccinini e Paolo Ziliani, Controcampo comincia come programma d'approfondimento calcistico del lunedì dalle ore 22:40. Conduttore è Sandro Piccinini, accompagnato da Martina Colombari, Giampiero Mughini, Vittorio Feltri ed Enrico Vanzina.[1][2]

Dall'anno successivo, il programma prende definitivamente il posto del famosissimo Pressing condotto da Raimondo Vianello per otto anni.[3] La prima puntata domenicale va in onda il 29 agosto 1999 alle 20:40 senza filmati delle partite, dal momento che Mediaset e la Lega Calcio non avevano ancora perfezionato l'accordo per l'acquisizione dei diritti d'immagine non esclusivi del campionato.[4] Solo da domenica 12 settembre Controcampo andrà in onda alle 22:30 con i servizi dei gol segnati.[5]

Co-conduttrici e ospiti fissi[modifica | modifica wikitesto]

Da Luisa Corna ad Alessia Ventura[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1999 il posto lasciato vacante da Martina Colombari viene raccolto da Luisa Corna, che vi rimane sino alla stagione 2001-2002 quando, dopo aver partecipato a Sanremo in coppia con Fausto Leali, decide di intraprendere la strada canora. Ecco allora giungere alla corte di Sandro Piccinini l'ex velina Elisabetta Canalis[6], che resta nella squadra di Controcampo fino alla stagione 2004-2005.[7] La stagione 2005-2006 ha visto l'approdo di Eleonora Pedron, Miss Italia 2002. Dalla stagione 2006-2007 il ritorno di Elisabetta Canalis nella versione Ultimo Minuto, che nella stagione 2008-2009 viene sostituita da Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004. Nella stagione 2009-2010 approda la modella cilena María José López, ex moglie di Luis Antonio Jiménez, che vi resta solo per due settimane prima di cedere il posto l'ex velina Melissa Satta. Per la stagione 2010-2011 arriva l'ex letterina Alessia Ventura, ultima co-conduttrice di Controcampo, dal momento che dall'edizione 2011-2012 non è prevista questa figura.

Gli opinionisti[modifica | modifica wikitesto]

Padrone di casa tra gli opinionisti e particolarmente criticato dal pubblico per il suo accentuato snobismo e per la sua colta juventinità è stato per dodici anni Giampiero Mughini. Altri ospiti fissi del programma anche i comici Diego Abatantuono ed Enrico Bertolino, i giornalisti Giancarlo Dotto, Franco Ordine, Maurizio Mosca e Paolo Liguori. Dalla redazione del giornale Controcampo vi sono state prima Lucia Blini e poi Alessandra Balletto.

La trasmissione, per l'analisi dei casi controversi si è affidata per i primi tre anni della sua versione domenicale, dal 1999-2000 al 2001-02, al giornalista Matteo Dotto, affiancato poi dalla stagione 2002-03 da un ex arbitro, Graziano Cesari. Al posto di Cesari, dal 2006-07, a collaborare con Matteo Dotto è l'ex arbitro ed ex designatore Paolo Casarin, sostituito a sua volta nel 2010-11 da Gianluca Paparesta.

Saltuariamente Controcampo ha dedicato dello spazio anche ai motori: per la Formula 1 è ospite Andrea De Adamich e per il Motomondiale Claudia Peroni o Nico Cereghini.

Formula del programma[modifica | modifica wikitesto]

Controcampo e Controcampo - Diritto di replica[modifica | modifica wikitesto]

Controcampo e Controcampo - Diritto di replica sono state la versione della domenica sera e, nelle giornate infrasettimanali, del mercoledì sera. La trasmissione inizia con le immagini del posticipo della domenica sera e le pagelle di Paolo Ziliani. Seguono il dibattito sul posticipo, le interviste in diretta dei protagonisti del posticipo e la moviola di Matteo Dotto. In seguito i servizi di tutte le partite della giornata ed il dibattito su di esse. Alcune puntate hanno visto il dibattito incentrarsi anche su Formula 1 e Motomondiale. Dalla stagione 2009-2010 è stato possibile inviare sms che sarebbero apparsi in sovraimpressione.

Controcampo - Ultimo minuto[modifica | modifica wikitesto]

Nelle stagioni 2006-2007 e 2007-2008 è la versione della domenica alle ore 18:25 e serale in caso di giornate infrasettimanali. La trasmissione prevede i servizi su tulle le partite giocate fino a poche ora dall'inizio del programma. Dopo ogni servizio è previsto ampio dibattito con gli ospiti e a fine trasmissione collegamento con Monica Vanali, inviata per il posticipo, per le ultime notizie.

Controcampo - Linea notte[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2011-2012 la trasmissione va in onda in versione notturna alle ore 00:20 e prevede il solo commento della giornata, senza pubblico, con due ospiti, ma con la possibilità di telefonare in diretta per i telespettatori.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

2006-2008: doppio appuntamento[modifica | modifica wikitesto]

Controcampo - Ultimo minuto[modifica | modifica wikitesto]

Nelle stagioni 2006-2007 e 2007-2008 l'appuntamento con Controcampo raddoppia. La prima parte, detta Controcampo - Ultimo minuto, va in onda dalle 18:15 alle 20:00 sempre su Italia 1 e prende il posto di Serie A - Il grande calcio, andato in onda per una sola stagione (2005-2006) su Canale 5 dopo l'acquisto da parte di Mediaset dei diritti TV per la Serie A (che hanno portato alla temporanea cancellazione di 90º minuto). Il programma mostra gli highlights di tutte le partite del Campionato di Serie A ed è condotto da Sandro Piccinini con Elisabetta Canalis e la partecipazione fissa in qualità di opinionisti di Giampiero Mughini, dell'ex arbitro Graziano Cesari e del vincitore di Grande Fratello Augusto De Megni. In studio anche Lucia Blini.

Controcampo - Diritto di replica[modifica | modifica wikitesto]

La seconda parte, detta Controcampo - Diritto di replica, viene condotta da Alberto Brandi con Federica Fontana, in onda la domenica alle 22:35, ed è incentrata prevalentemente sull'approfondimento, oltre che sulla visione delle sintesi delle partite di Serie A, tra cui quella del posticipo domenicale. Nella prima stagione ospiti fissi sono stati Enrico Bertolino e l'ex arbitro Paolo Casarin. Nella seconda stagione è arrivata la spagnola Laura Barriales e gli ospiti fissi sono diventati Maurizio Mosca e Giovanni Galli.
Alla postazione moviola Matteo Dotto, alla redazione del sito internet di Controcampo Alessandra Balletto e inviata per i posticipi Monica Vanali.

2008-2011: trasloco su Rete 4[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 i diritti in chiaro del campionato di Serie A detenuti da Mediaset, scaduti nel 2008, non furono rinnovati da Mediaset[8] ma furono riacquistati dalla RAI, che subito ripropose su Rai 2 i celebri programmi 90º minuto, Stadio Sprint e La Domenica Sportiva, e Controcampo - Ultimo minuto venne quindi cancellato da Mediaset.

Dal 31 agosto 2008 va in onda solo il vecchio Controcampo - Diritto di replica, ritornato ora semplicemente Controcampo, traslocando però da Italia 1 a Rete 4, condotto da Alberto Brandi e Cristina Chiabotto. Due sono i nuovi acquisti per questa stagione: Giacomo Valenti e Laura Barriales.

La stagione 2009-2010 in partenza il 23 agosto 2009 vede l'abbandono di Cristina Chiabotto. Al suo posto Maria José Lopez, moglie del calciatore Luis Antonio Jiménez, che però dopo due sole puntate viene sostituita da Melissa Satta.

La stagione 2010-2011 riparte il 29 agosto 2010 condotto da Alberto Brandi con Alessia Ventura. Non fa più parte del cast, dopo dodici anni, Giampiero Mughini, ma arrivano l'ex giocatore e dirigente juventino Roberto Bettega, il giornalista Giuseppe Cruciani, il dirigente sportivo Pierpaolo Marino, l'ex arbitro Gianluca Paparesta e Bruno Longhi. Un altro volto femminile è stata per una sola puntata Raffaella Fico insieme a Giacomo Valenti in quel di Ciccio tv.

2011-2012: Controcampo - Linea notte e la chiusura definitiva[modifica | modifica wikitesto]

La nuova edizione di Controcampo è tornata in onda su Italia 1 il 28 agosto 2011 e si chiamava Controcampo - Linea notte condotto da Alberto Brandi con Giuseppe Cruciani e Diego Abatantuono, in onda dalle 00:20 ogni domenica notte. Questa nuova formula non prevedeva né il pubblico in studio né la presenza della valletta, ma dava la possibilità al pubblico di casa di chiamare in diretta. L'ultima puntata di Controcampo è andata in onda il 13 maggio 2012. Dati gli scarsi risultati d'ascolto e venendo spesso battuti da La Domenica Sportiva il programma non è stato confermato per la stagione 2012-2013 da Mediaset che ne ha decretato la chiusura definitiva dopo 14 anni.[9]

2013: tentativo di ripresa con Speciale Sport Mediaset e Tiki Taka - Il calcio è il nostro gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 agosto 2013, Italia 1 ha trasmesso alle 24:00 Speciale Sport Mediaset, programma condotto da Pierluigi Pardo che doveva sostituire Controcampo, ma dopo due puntate il programma per cause incerte viene chiuso. Dal 16 settembre 2013 cambia nome in Tiki Taka - Il calcio è il nostro gioco e va in onda ogni lunedì sempre nella fascia oraria della terza serata. Direttore responsabile e ideatore del programma è Claudio Brachino, altresì direttore della struttura di SportMediaset. I curatori della trasmissione sono lo stesso conduttore Pardo e i capo-redattori di Sport Mediaset Marco Foroni e Matteo Dotto.

Merchandising[modifica | modifica wikitesto]

La trasmissione ha avviato una linea di merchandising di alcuni prodotti che utilizzano il marchio della testata.

Il giornale[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2002, con l'avvio della stagione 2002-2003, Controcampo ha dato vita a un settimanale sportivo, che usciva ogni lunedì dopo la giornata di campionato e col quale spesso uscivano DVD sul calcio, sulla Formula 1 o sul Motomondiale. Dalla stagione 2007-2008 il giornale viene sostituito dal sito internet sportmediaset.it.

Il calendario[modifica | modifica wikitesto]

Col giornale ogni anno veniva distribuito anche un calendario, com'è ormai nella tradizione di molti mensili italiani, con i servizi senza veli di alcune showgirl televisive. Ad inaugurare la tendenza nel 2003-2004 è stata Federica Fontana; quindi la stagione successiva è stata la volta del duo Mascia Ferri e Alessia Fabiani; nel 2005-2006 a posare sono state Jennipher Rodriguez e l'ex velina Vera Atyushkina; nella stagione 2006-2007 ha posato Ainett Stephens.

Il gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 è uscito in edicola un videogioco manageriale calcistico per pc dal titolo Controcampo 2006, che oltre a consentire ai giocatori di allenare una squadra di calcio italiana permette loro di commentare le partite con Sandro Piccinini e visionare la moviola con l'ex-arbitro Graziano Cesari.

Polemiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Domenica 6 novembre 2005, Piccinini ad inizio puntata critica fortemente le dichiarazioni di Paolo Bonolis, allora conduttore di Serie A - Il grande calcio, le scelte autoriali e di conduzione della fascia sportiva pomeridiana-preserale della domenica di Mediaset, rimproverando i responsabili di Serie A di aver ridicolizzato l’appuntamento con il calcio; inoltre Bonolis aveva descritto il direttore di Sport Mediaset Ettore Rognoni come Er Penombra.[10] La redazione di Controcampo e le altre testate Mediaset minacciarono lo sciopero.[11]
  • Domenica 6 maggio 2007, la puntata di Controcampo - Ultimo minuto vede l'invasione in diretta di un uomo che dichiara che Silvio Berlusconi gli ha rovinato la vita privandolo del lavoro e che denunciarlo in una sua rete era la soluzione più opportuna.[12]
  • Domenica 14 dicembre 2008, la puntata di Controcampo condotta da Alberto Brandi vede l'invasione di ultrà rossoneri urlanti Dove sono i biglietti?.[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Baroni. Dizionario della Televisione, pagg 113-114. Raffaello Cortina Editore. ISBN 88-7078-972-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]