Yangban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yangban (1863)

Gli yangban erano la più importante classe sociale della Corea nel periodo della dinastia Joseon (1392-1910).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ispirata all'ideale confuciano del funzionario-studioso, era costituita sia da funzionari civili (munban) che militari (muban), da cui l'origine del nome yangban che significa, letteralmente, "due classi".

Inizialmente infatti il termine, nato al tempo della dinastia Goryeo (935-1392), designava in senso stretto i funzionari del governo o i titolari di incarichi che avevano superato gli esami di ammissione al servizio statale, suddivisi nei due rami munkwa (civile) e mukwa (militare) e volti a verificare la conoscenza, da parte dei candidati, dei classici confuciani e dei loro interpreti neoconfuciani. Gli yangban erano quindi a tutti gli effetti i corrispondenti coreani dei funzionari-studiosi, o mandarini, della Cina imperiale.

Nel corso dei secoli, tuttavia, il termine ampliò il suo significato finché, al tempo della dinastia Joseon, giunse a ricomprendere l'intera classe dei proprietari terrieri.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Yangban, in Encyclopædia Britannica. URL consultato il 01-04-2009.
  • Andrea Matles Savada, William Shaw (a cura di), Traditional Social Structure, in South Korea: A Country Study, Washington: GPO for the Library of Congress, 1990. URL consultato il 01-04-2009.