Joseon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseon
Joseon – BandieraJoseon - Stemma
Motto: 대명천지
La terra gloriosa
Locator map of Korea.svg
Dati amministrativi
Nome completoRegno del Grande Joseon
Nome ufficiale대조선국/大朝鮮國
Lingue parlatecoreano
CapitaleHanseong
Politica
Forma di governoMonarchia
Re
Yeonguijeong
Nascita17 luglio 1392 con Taejo di Joseon
CausaRibellione di Yi Seong-gye
Fine12 ottobre 1897 con Gojong di Corea
CausaElevazione a impero
Territorio e popolazione
Territorio originalePenisola coreana
Popolazione18.960.000 nel 1753
Economia
Valuta
Religione e società
Religioni preminentiBuddismo coreano, sciamanismo coreano
Religione di StatoNeoconfucianesimo
Religioni minoritarieCristianesimo (dal 1866)
Korea (orthographic projection).svg
Il territorio di Joseon dopo la conquista degli Jurchen di re Sejong.
Evoluzione storica
Preceduto daRoyal flag of Goryeo (Bong-gi).svg Goryeo
Succeduto daImpero coreano Impero coreano
Ora parte diCorea del Nord Corea del Nord
Corea del Sud Corea del Sud

Joseon, o anche Chosun (조선?, 朝鮮?, JoseonLR, ChosŏnMR), fu uno Stato sovrano fondato da Taejo Yi Seong-gye nella moderna Corea, e guidato per circa cinque secoli dall'omonima dinastia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Geunjeongjeon, palazzo del trono della dinastia Joseon, visto dall'esterno

Venne fondato in seguito alla caduta del regno Goryeo nella moderna città di Kaesŏng. La capitale venne spostata a Seul e i confini del regno vennero spostati al limite naturale dei fiumi Amnok e Duman.

La dinastia Joseon fu l'ultima dinastia imperiale della Corea. Fu il più lungo governo di una dinastia confuciana. Dopo la dichiarazione dell'Impero coreano nel 1897, la dinastia si concluse con l'annessione giapponese nel 1910.

Sovrani[modifica | modifica wikitesto]

L'ultimo sovrano del casato di Yi, Sunjong di Corea, non fu re di Joseon, bensì imperatore di Corea.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85073030