Violeta Bulc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Violeta Bulc
Violeta Bulc 2017 (2).jpg

Commissario europeo per i Trasporti
In carica
Inizio mandato 1º novembre 2014
Presidente Jean-Claude Juncker
Predecessore Siim Kallas

Dati generali
Partito politico Partito del Centro Moderno
Università Università di Lubiana
Golden Gate University

Violeta Bulc (Lubiana, 24 gennaio 1964) è una politica slovena.

Esponente del Partito del Centro Moderno, dal 1º novembre 2014 è Commissaria europea per i Trasporti[1] nella Commissione Juncker.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bulc ha conseguito una laurea in Informatica presso la Facoltà di Ingegneria Elettrica, Università di Lubiana, Slovenia, così come un Master in Information Technology presso la Golden Gate University di San Francisco. Ha poi lavorato dal 1991 al 1994 come esperta di analisi delle prestazioni delle reti geografiche presso la Sistemi DHL di Burlingame, California. Nel 1994 torna in Slovenia, dove lavora come Responsabile del traffico istituzionale (fino al 1997) e poi Direttrice del settore commerciale (fino al 1999) per Telekom Slovenia. Dal 1999 al 2000 è stata vice-presidente di Telemach Ltd, uno dei principali provider di telecomunicazioni, e dal 2000 al 2014 CEO di Vibacom Ltd., Strategie sostenibile e l'innovazione ecosistemi.[2]

Bulc è scesa nella politica slovena insieme a Miro Cerar e il 2013, ed è stata nominata capo del Comitato di Programma del Partito del Centro Moderno.[2]

Bulc ha servito come ministro senza portafoglio responsabile per lo sviluppo, progetti strategici e di coesione (nonché vice primo ministro) dal 19 luglio 2014 al 1º gennaio 2015 nel governo sloveno di centro-sinistra di Miro Cerar.[3]

Il 10 ottobre 2014, il governo sloveno ha annunciato che Bulc sarebbe stata nominata della Slovenia per la posizione di Commissario europeo alla Commissione Juncker, in sostituzione di Alenka Bratušek.[4] Dopo l'approvazione del comitato del Parlamento europeo per i trasporti e il turismo a seguito di audizione, a Bulc è stato assegnato il portafoglio trasporti.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ a b Biografia ufficiale.
  3. ^ Violeta Bulc, MSc takes over GODC, Government Office for Development and European Cohesion Policy, 19 settembre 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  4. ^ Violeta Bulc je slovenska kandidatka za evropsko komisarko, RTV SLO, 10 ottobre 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  5. ^ Violeta Bulc Approved by European Parliament, Sloveniatimes.com, 21 ottobre 2014. URL consultato il 22 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305710007 · ISNI (EN0000 0004 2233 5792 · WorldCat Identities (EN305710007