Uniqlo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uniqlo Co., Ltd.
Logo
StatoGiappone Giappone
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa di Tokyo
Fondazione1949 a Ube
Fondata daTadashi Yanai
Sede principaleYamaguchi legale, Chiyoda (Tokyo) effettiva
GruppoFast Retailing
Persone chiaveTadashi Yanai chairman e CEO
Settoredistribuzione
Prodottiabbigliamento
Sito web
(JA)

«服を変え、常識を変え、世界を変えていく。»

(IT)

«Cambiare i vestiti, cambiare il pensiero convenzionale, cambiare il mondo.»

(Motto di UNIQLO.)

Uniqlo (株式会社ユニクロ Kabushiki kaisha Yunikuro?, "Società per azioni Uniqlo") è un'azienda giapponese che disegna, produce e vende abbigliamento casual per uomo, donna e bambino.

Uniqlo è in patria una delle catene d'abbigliamento capofila del mercato, sia per i profitti sia per volume di vendite. Il successo del marchio ha consentito all'azienda di aprire diverse filiali nel mondo con grandi flagship store (negozi monomarca) a Tokyo, Seul, Shanghai, Hong Kong, Parigi, Londra, New York, Berlino e dal 13 settembre 2019 Milano[1]; a questi grandi magazzini si aggiunge una fitta rete di negozi diffusa in tutto il Giappone e con molte filiali in Corea del Sud, Cina e Singapore.

Ci sono due modi corretti per scrivere il nome di quest'azienda: in katakana ユニクロ oppure in caratteri latini tutto maiuscolo UNIQLO. La società è una consociata interamente controllata da Fast Retailing Co. Ltd dal novembre 2005.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Uniqlo realizza abiti a partire da un concept molto preciso: l'azienda intende i vestiti come componenti con cui costruire il proprio guardaroba, come distinti pezzi di un puzzle il cui risultato finale è a scelta di ognuno e verso cui si vuole offrire il massimo delle possibilità sia nel campo della forma sia del colore[2]. L'azienda realizza abiti di alta qualità al prezzo più basso possibile per creare stili combinabili: questo si traduce in una collezione caratterizzata dall'essenzialità dei tagli e dei modelli con un'offerta di colori molto ampia in modo tale che sia possibile abbinarli facilmente fra loro in maniera fantasiosa.

I vestiti di Uniqlo sono generalmente capi basilari dal disegno molto semplice, pezzi standard della moda internazionale privi di decorazioni o la cui unica decorazione è data dalla trama stessa del tessuto come pure dagli abbinamenti dei capi fra loro. Gli abiti sono generalmente monocromi o caratterizzati da motivi elementari o geometrici; solo la collezione di t-shirt UT, che su rinnova stagionalmente, presenta una vasta scelta di stampe e motivi compresi e multicolore, sempre tematici su un argomento.

Caratteristica di Uniqlo è la vastità del catalogo: l'azienda produce personalmente ogni tipologia d'abbigliamento casual dall'intimo ai cappotti, e rivede la linea di prodotti in vendita ad ogni stagione eliminandone e aggiungendone alcuni in numero molto limitato, così che la maggior parte della collezione resta invariata per molto tempo. La grande varietà di Uniqlo non è data dall'ampia scelta di capi, ma dall'ampia scelta di colori con cui ogni capo è proposto.

L'azienda si occupa anche di ricerca scientifica sperimentando nuove soluzioni per i suoi abiti, come ad esempio tessuti tecnologicamente avanzati per repellere il sudore (Dry Polo), mantenere il calore (HEATTECH[3]) o schermare dai raggi UV (UV Cut).

Comunicazione[modifica | modifica wikitesto]

UNIQLO investe moltissimo nella comunicazione non solo con i suoi clienti e per invogliare il consumatore a comprare, ma anche attraverso il marketing virale a scopo non commerciale.

Progetti reali[modifica | modifica wikitesto]

Nei negozi la riconoscibilità e la corporate identity sono garantite dalla forte caratterizzazione grafica: l'uso esclusivo di linee rette, i quadrati, i soli colori bianco e rosso rendono immediatamente riconoscibile e distinguibile lo stile del materiale promozionale e commerciale di Uniqlo.

Progetti virtuali[modifica | modifica wikitesto]

Su Internet Uniqlo realizza campagne pubblicitarie innovative non basate sui consolidati canali commerciali. Dal 15 giugno del 2007 al 25 gennaio 2017 era attivo sul sito dell'azienda una pagina occupata esclusivamente da un'applicazione in Flash chiamata Uniqlock che presentava un orologio digitale: il sito funzionava in modo tale che per cinque secondi mostrava l'ora e per cinque secondi dava spazio a mini-coreografie realizzate da quattro ballerine (scelte attraverso un casting su YouTube), il tutto a ciclo continuo e accompagnato da musica a 60 bpm così da andare a tempo coi secondi. Cambiava ogni minuto; durante le ore diurne (era possibile regolare l'ora secondo il proprio fuso orario) le ballerine ballavano, durante quelle notturne riposavano, e lo stesso faceva la musica, più frizzante di giorno e più rilassante di notte. Oltre ad ammirare le performance delle ballerine sul sito, era possibile scaricare gratuitamente uno screen saver che conteneva tutti gli stacchetti e una piccola applicazione chiamata "Blog Parts" che consentiva di poter caricare un piccolo Uniqlock sul proprio blog o qualunque altro spazio web. La pagina, ideata dal regista e creativo Yūichi Kodama, musicata dal dj Fantastic Plastic Machine e lanciata dallo slogan Music. Dance. Clock., veniva rinnovata a ogni cambio di stagione e ha guadagnato nel tempo una grandissima popolarità, dato che a novembre del 2008 si contavano 40'000 Blog Parts caricati da utenti di 88 paesi del mondo, e dodici mesi dopo erano 84'000 in 96 paesi. UNIQLOCK incuriosisce lo spettatore con i numerosi bizzarri balletti eseguiti dalle quattro ragazze, ed essendo queste vestite con i capi UNIQLO della vigente collezione, l'applicazione raggiunse lo scopo pubblicitario perseguito.

  • 01/06/2007 - Prime audizioni
  • 15/06/2007 - Stagione 1: Dry Polo Shirts (polo resistenti al sudore)
  • 01/10/2007 - Stagione 2: Cashmere Knit (maglieria in cashmere)
  • 11/04/2008 - Seconde audizioni
  • 28/04/2008 - Stagione 3: 20 Color T-shirts (t-shirt in 20 nuovi colori)
  • 06/10/2008 - Stagione 4: HEATTECH Inner (maglieria leggera ad alto mantenimento di calore)
  • 27/02/2009 - Stagione 5: Color Parka × Color Jeans (felpe e jeanseria colorata)
  • 31/08/2009 - Stagione 6: Cashmere Knit (maglieria in cashmere); apertura del negozio monomarca a Parigi
  • 12/11/2010 - UNIQLOCK Mix

Sulla scia del successo di Uniqlock, dall'estate del 2009 è stato aperto UNIQLO CALENDAR, calendario meteorologico che invece delle ballerine presenta immagini del mondo in movimento (parchi affollati, traffico in città, spiagge assolate, parate di festa, eccetera) velocizzate e che cambiano in base alla stagione. Anche la musica, sempre curata da Fantastic Plastic Machine, cambia ogni volta che viene rinnovato il sito, ma al contrario di UNIQLOCK non viene semplicemente aggiornata, ma completamente sostituita con nuovi remix di brani di musica classica realizzati dal dj in collaborazione con altri musicisti. Lo scopo pubblicitario viene qui raggiunto in maniera più indiretta: cliccando sull'immagine in movimento, questa si blocca e si pixellizza grossolanamente, ed i quadratini colorati sono in realtà dettagli di abiti UNIQLO.

Nel tennis[modifica | modifica wikitesto]

La UNIQLO è presente anche come sponsor nei circuiti tennistici, in particolare nel circuito ATP dove è lo sponsor esclusivo di Kei Nishikori e Roger Federer.

Negozi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ News su Sole24Ore, su ilsole24ore.com. URL consultato il 26 novembre 2018.
  2. ^ (JAENFRKOZH) Filosofia di UNIQLO.
  3. ^ Collezione HEATTECH sul sito giapponese di UNIQLO, su uniqlo.com. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  4. ^ Uniqlo vuole espandersi, su Il Post, 9 marzo 2019. URL consultato l'8 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160959854 · LCCN (ENno2008100302 · BNF (FRcb16248961s (data) · WorldCat Identities (ENno2008-100302