Underground hip hop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground hip hop
Origini stilistiche Hip hop
DJ Style
Rhythm and blues
Jazz
Funk
Reggae
Origini culturali Stati Uniti d'America (New York), 1970/1980
Strumenti tipici rapping, batteria, pianoforte, tastiera, sintetizzatore, basso, drum machine, sequencer, campionatore
Popolarità Ha raggiunto una notevole popolarità in tutto il mondo; nell'anno 1990 si è espansa soprattutto negli Stati Uniti d'America, dove è correlata alla relativa subcultura.
Sottogeneri
Alpernative hip hop - hip hop sperimentale - undie
Generi correlati
Alternative hip hop - Comedy hip hop - Conscious hip hop - Christian hip hop - East Coast hip hop - Gangsta rap - G-funk - Hardcore hip hop - Horrorcore - Instrumental hip hop - Jazz rap - Midwest hip hop - Nerdcore hip hop - Underground hip hop - Old school hip hop - Pop rap - Country rap - Elettrorap - Hip house - Hip life - Rap rock - Rap metal - Rapcore - Raggamuffin hip hop - Southern hip hop - West Coast hip hop
Scene regionali
British hip hop - Chicano rap - Hip hop italiano
Categorie correlate

Gruppi musicali Underground hip hop · Musicisti Underground hip hop · Album Underground hip hop · EP Underground hip hop · Singoli Underground hip hop · Album video Underground hip hop

Underground hip hop, detto anche underground rap o undie, è un termine generico che raccoglie tutti gli artisti hip hop fuori dai classici canoni commerciali. Le etichette hip hop indipendenti sono le principali fonti di supporto per gli artisti di questo genere ma molta parte è rappresentata da coloro che realizzano il proprio materiale grazie ad autoproduzioni o tramite proprie personali microetichette. Questo hip hop non commercializzato è spesso composto da artisti che alternano la musica ad altri elementi della cultura hip hop come il writing, il breaking, il freestyle ed il beatboxing.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente gli artisti di tale genere hanno temi diversi rispetto al circuito commerciale, più legati a vicende personali ed a relazioni sociali, ma anche politica e filosofia di vita. Tuttavia l'underground hip hop ha il suo lato battagliero e fortemente provocatorio nei cosiddetti freestyle battle, ovvero gare di rime tra due MC, che nella sfida hanno l'obiettivo di ridicolizzare l'avversario e conquistare la simpatia del pubblico che è il giudice di ogni gara.

Per i motivi sopra detti, l'underground hip hop, pur puntando ad una varietà di suoni che pesca dal jazz al funk fino al Soul, non punta a costruire basi musicali solamente orecchiabili. Mentre per quanto riguarda i temi, convivendo due anime di cui una propriamente "underground" e l'altra maggiormente votata all'affermazione personale del rapper sugli altri rapper, oltre alle rime sopra dette, si possono trovare testi maggiormente crudi e violenti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni '90[modifica | modifica wikitesto]

La nascita di questo movimento come genere vero e proprio trova un parallelo in quello nato a fine anni '80 come gangsta rap: se da un lato si sviluppava il genere violento di gruppi come gli N.W.A., dall'altra parte artisti come Del Tha Funkee Homosapien, Organized Konfusion e Common crearono un suono che più tardi venne categorizzato come "Underground". Nei primi anni '90 si ebbe la creazione di gruppi come Living Legends e Freestyle Fellowship, verso la metà del decennio etichette underground come 1995 Rhymesayers Entertainment, 1996 Stones Throw, 1997 Anticon e 1999 Def Jux. Nel 1996, fu organizzato il primo Scribble Jam, un festival hip hop che ha coltivato e lanciato diversi tra i migliori artisti di questo genere. Se negli anni '90 si vide la formazione dell'underground hip hop, il 2000 segnò il vero e proprio interesse degli ascoltatori per questo fenomeno musicale, fino all'arrivo al grande pubblico di alcuni artisti come Aesop Rock, Sage Francis, El-P e Atmosphere che videro giungere i loro album nella Billboard 200. La Rhymesayers Entertainment riuscì a siglare un contratto di distribuzione con la Warner Music Group nel 2007 potendo così assicurare visibilità ad artisti come MURS, Abstract Rude e Grayskul. Tra la fine del decennio precedente e l'inizio del nuovo, ci fu così anche l'esplosione di interesse per artisti quali Oldominion, Cannibal Ox, MF DOOM, J Dilla, Lone Catalysts, Jean Grae, Typical Cats e Ill Bill, che assieme ad altri artisti poterono intraprendere tour promozionali e far conoscere i propri lavori.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]