Ugo Ukah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ugo Ukah
Ugochukwu Ukah 2011.jpg
Nome Ugochukwu Ukah
Nazionalità Italia Italia
Nigeria Nigeria
Altezza 183 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Selangor
Carriera
Giovanili
???? Fiorenzuola
???? Parma
Squadre di club1
2002 Brescello ? (?)
2002-2003 Reggiana 0 (0)
2003-2004 Bianco e Blu.svg Truentina 30 (0)
2004-2005 Pro Vasto 25 (0)
2005-2007 QPR 1 (0)
2007 Giulianova 13 (0)
2007-2012 Widzew Łódź 113 (2)
2012-2014 Jagiellonia 53 (1)
2014-2015 Čukarički Stankom 13 (0)
2015-2016 Kallonī 20 (0)
2016- Selangor 0 (0)
Nazionale
2011 Nigeria Nigeria 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 dicembre 2015

Ugochukwu Ukah (Parma, 18 gennaio 1984) è un calciatore italo-nigeriano, internazionale per la Nigeria, difensore del Selangor.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Può giocare come terzino destro[1] o come difensore centrale[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Fiorenzuola[3] e del Parma, approda in prima squadra nel Brescello[4], all'inizio del campionato di Serie C2 2002-2003. Nel corso della stagione si trasferisce poi alla Reggiana, dove è impiegato nella squadra Berretti; l'estate successiva passa in prestito alla Truentina dell'ex granata Sergio Eberini, in Serie D[5][6].

Nell'estate 2004 passa alla Pro Vasto, in Serie C2, insieme al compagno di squadra e connazionale Herry Okoroji[2]. Rientrato a Reggio Emilia[7], passa al QPR, club inglese di Football League Championship presieduto dall'italiano Gianni Paladini[8]. Nella formazione inglese disputa un'unica partita, la sconfitta per 3-0 sul campo del Coventry, e nel gennaio 2006 viene posto tra i giocatori cedibili[8]. Dopo essere stato sul punto di trasferirsi alla Nuorese nel maggio 2006[9], nel gennaio successivo si svincola dal QPR[10] e torna in Italia con la maglia del Giulianova[11], con un contratto di sei mesi[12]; per problemi burocratici può esordire solamente due settimane dopo[12]. Disputa 13 partite, senza poter evitare la retrocessione degli abruzzesi in Serie C2.

Rimasto svincolato, si trasferisce in Polonia al Widzew Łódź, in I liga, dove trova gli italiani Joseph Oshadogan e Stefano Napoleoni[13]. Ottiene la promozione in Ekstraklasa nel campionato 2009-2010; l'anno successivo viene condannato per guida in stato di ebbrezza e sospeso dal club[14]. Nel 2012 viene ceduto al Jagiellonia Białystok. Nel corso della sua militanza viene fatto bersaglio di insulti razzisti da parte dei propri tifosi[15][16].

Nel 2014 passa ai serbi del Čukarički[13], firmando un contratto annuale con opzione per il secondo[17], e conquista la coppa nazionale. Al termine del campionato non rinnova il contratto, e dal 2015 gioca in Grecia con il Kalloni[18], in Souper Ligka Ellada.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha disputato un'unica partita con la Nazionale di calcio della Nigeria, il 15 novembre 2011 contro lo Zambia[13].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Widzew Łódź: 2009-2010
Cukaricki: 2014-2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]