Klub Sportowy Widzew Łódź

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Widzew Łódź
Calcio Football pictogram.svg
RTS
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px diagonal White HEX-BF0000.svg Rosso-Bianco-Rosso
Dati societari
Città Łódź
Nazione Polonia Polonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Poland.svg PZPN
Fondazione 1910
Rifondazione2015
Presidente Polonia Marcin Ferdzyn
Stadio Stadion im. Ludwika Sobolewskiego
(10.500 posti)
Sito web www.widzew.lodz.pl
Palmarès
Titoli nazionali 4 Campionati polacchi
Trofei nazionali 1 Coppa di Polonia
1 Supercoppa di Polonia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Widzew Łódź (nome completo: Klub Sportowy Widzew Łódź Spółka Akcyjna) è una società calcistica polacca con sede nella città di Łódź. Nella stagione 2014-2015 militerà nella I liga, la seconda divisione del campionato polacco.

Fondata nel 1922, nella sua storia ha vinto quattro campionati polacchi, una Coppa e una Supercoppa di Polonia. In ambito europeo il massimo risultato è il raggiungimento delle semifinali della Coppa dei Campioni 1982-1983, dove viene sconfitto dalla Juventus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Widzew Łódź nel 1924

Il Widzew Łódź viene fondato il 5 novembre 1910 a Łódź. A quel tempo in Polonia una manifestazione nazionale non è ancora stata creata, così comincia a giocare nel campionato cittadino.

Gioca il primo campionato in massima divisione nel 1948, ma si classifica ultimo e quindi retrocede. Una nuova retrocessione avviene nel 1952, al terzo livello, e fino alla stagione 1972/73 non sale mai oltre questa soglia. In quell'occasione la squadra torna in seconda divisione, mentre due anni dopo riconquista la massima divisione.

Il Widzew si ambienta subito nella nuova categoria, tanto che al secondo anno, nel campionato 1976-1977, è già vicecampione. Esordisce così nelle competizioni europee nella Coppa UEFA 1977-1978; qui, dopo aver eliminato gli inglesi del Manchester City viene eliminato nei sedicesimi dagli olandesi del PSV. Il Widzew si classifica secondo anche nel campionato 1978-1979, ed ottiene un'altra partecipazione alla Coppa UEFA, che viene però conclusa al primo turno. È nuovamente secondo nel campionato 1979-1980; nella successiva Coppa UEFA 1980-1981 la squadra elimina prima il Manchester United poi la Juventus, quest'ultima ai tiri di rigore: il penalty decisivo che elimina gli italiani viene segnato dal futuro bianconero Zbigniew Boniek. Viene eliminato negli ottavi dall'Ipswich Town, che sarà poi finalista.

Zbigniew Boniek al Widzew Łódź nel 1980

Nella stagione 1980-1981 il Widzew può finalmente festeggiare il primo titolo nazionale, staccando in classifica finale il Wisła Cracovia di due punti. Nella Coppa dei Campioni 1981-1982 viene sorteggiato al primo turno con l'Anderlecht che vince entrambi gli incontri ed elimina subito i polacchi. Il Widzew vince però un secondo titolo consecutivo; stavolta la partecipazione alla Coppa dei Campioni è ben più soddisfacente: la squadra elimina facilmente i maltesi dell'Hibernians, tocca poi gli austriaci del Rapid Vienna, ed infine al Liverpool. Incontra di nuovo la Juventus, questa volta in semifinale. All'andata a Torino la partita finisce 2-0 per i padroni di casa, ma il 2-2 in Polonia qualifica per la finale di Atene la squadra italiana. Negli anni a seguire, il Widzew ottiene due secondi posto consecutivi nel 1982-1983 e nel 1983-1984, a cui fanno seguito due partecipazioni alla Coppa UEFA in cui i polacchi non vanno oltre gli ottavi di finale.

Nel campionato 1984-1985 il Widzew si classifica terzo, ma quella stagione sarà ricordata soprattutto per la prima vittoria della Coppa di Polonia. Nell'unica partecipazione alla Coppa delle Coppe però, il Widzew viene eliminato al primo turno dai turchi del Galatasaray. Negli anni a seguire, dopo un altro terzo posto nel campionato 1985-1986 ed un'altra partecipazione alla Coppa UEFA si assiste ad un calo nei risultati, fino al quindicesimo posto nella stagione 1989-1990 che costa al club la retrocessione in seconda divisione. Tuttavia il Widzew si classifica subito al secondo posto, e riesce a risalire immediatamente al massimo livello. Si classifica terzo nel campionato 1991-1992, che vale la qualificazione alla Coppa UEFA 1992-1993, ma viene eliminato al primo turno dai tedeschi dell'Eintracht Frankfurt con un pesante passivo di 11-2.

Una nuova vittoria del campionato, la terza, arriva al termine della stagione 1995-1996, a cui fa seguito la Supercoppa. La stagione successiva il Widzew fa il suo debutto nella nuova Champions League, dove elimina nel turno preliminare i campioni danesi del Brøndby. Accede poi alla fase a gruppi, e qui viene sorteggiato con l'Atlético Madrid, il Borussia Dortmund e la Steaua Bucurest. Finisce a pari punti con i romeni ma si classifica terzo grazie alla differenza reti, venendo ugualmente eliminato. Anche nella stagione successiva conquista il titolo polacco, il quarto. Nella successiva Champions League è nettamente sconfitto dal Parma al secondo turno preliminare, e viene quindi eliminato. Una nuova partecipazione alla Champions League avviene nella stagione 1999-2000: in campionato la squadra si classifica secondo alle spalle del Wisła, ma una squalifica internazionale della squadra di Cracovia fa sì che sia il Widzew secondo a partecipare alla più importante manifestazione continentale per club. Tuttavia la Fiorentina elimina i polacchi nel terzo turno preliminare. In conseguenza di questo risultato la squadra accede alla Coppa UEFA 1999-2000, ma viene eliminata al secondo turno dal Monaco.

Gli anni duemila sono caratterizzati da una serie di piazzamenti in cui il Widzew raramente si classifica nella metà superiore della classifica, fino al campionato 2003-2004 dove arriva ultimo e viene quindi retrocesso. Il Widzew trascorre due campionati in seconda divisione prima di disputare nuovamente il massimo campionato; dopo altrettanti campionati in Ekstraklasa è di nuovo retrocesso. Vince subito la seconda divisione ma non viene promosso[1], l'anno successivo si classifica di nuovo primo, ed ottiene finalmente la promozione. Conclude la Ekstraklasa 2010-2011 in nona posizione, mentre l'anno successivo è undicesimo.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Widzew Łódź
  • 1910: fondazione del club

  • 1921 ·
  • 1922 ·
  • 1923 ·
  • 1925 ·
  • 1926 ·
  • 1927 ·
  • 1928 ·
  • 1929 ·

  • 1930 ·
  • 1931 ·
  • 1932 ·
  • 1933 ·
  • 1934 ·
  • 1935 ·
  • 1936 ·
  • 1937 ·
  • 1938 ·

  • 1947 4º in II liga. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 1948 1downarrow red.svg 14º in I liga. Retrocesso in II liga
  • 1949 · 7º in II liga.

  • 1950 · 5º in II liga, gruppo 1.
  • 1951 · 3º in II liga, gruppo 2.
  • 1952 1downarrow red.svg 4º in II liga, gruppo 2. Retrocesso in III liga
  • 1953 ·
  • 1954 ·
  • 1955 ·
  • 1956 ·
  • 1957 ·
  • 1958 ·
  • 1959 ·

  • 1960 ·
  • 1961 ·
  • 1962 ·
  • 1962-63 ·
  • 1963-64 ·
  • 1964-65 ·
  • 1965-66 ·
  • 1966-67 ·
  • 1967-68 ·
  • 1968-69 ·
  • 1969-70 ·

  • 1970-71 ·
  • 1971-72 1uparrow green.svg Promosso in II liga
  • 1972-73 · 6º in II liga.
  • 1973-74 · 3º in II liga.
  • 1974-75 1º in II liga. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 1975-76 · 5º in I liga.
  • 1976-77 · 2º in I liga.
  • 1977-78 · 10º in I liga.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

  • 1980-81 Polonia Campione di Polonia (1º titolo).
Eliminato nel terzo turno della Coppa UEFA.
  • 1981-82 Polonia Campione di Polonia (2º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
Semifinalista nella Coppa dei Campioni.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Vince la Puchar Polski (1º titolo).
Eliminato nel terzo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.

  • 1990-91 1º in II liga. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 1991-92 · 3º in I liga.
  • 1992-93 · 5º in I liga.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
  • 1996-97 Polonia Campione di Polonia (4º titolo).
Vince la Superpuchar Polski (1º titolo).
Eliminato nella fase a gruppi della Champions League.
Eliminato nel secondo turno preliminare della Champions League.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel terzo turno preliminare della Champions League.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.

  • 2000-01 · 12º in I liga.
  • 2001-02 · 10º in I liga.
  • 2002-03 · 9º in I liga.
  • 2003-04 1downarrow red.svg 14º in I liga. Retrocesso in II liga
  • 2004-05 · 4º in II liga; perde il playoff contro l'Odra Wodzisław Śląski.
  • 2005-06 1º in II liga. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 2006-07 · 12º in I liga.
  • 2007-08 1downarrow red.svg 15º in I liga. Retrocesso in I liga
  • 2008-09 · 1º in I liga, ma non promosso.
  • 2009-10 1º in I liga. 1uparrow green.svg Promosso in Ekstraklasa

Cronologia dei nomi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1910 : TMRF Łódź
  • 1922 : Widzew Łódź
  • 1946 : RKS OM TUR Łódź
  • 1949 : Widzew Łódź

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Tifosi del Widzew Łódź
1980-1981, 1981-1982, 1995-1996, 1996-1997
1984-1985
1996
1974-1975, 1990-1991, 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1976, 1982

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1976-1977, 1978-1979, 1979-1980, 1982-1983, 1983-1984, 1994-1995, 1998-1999
Terzo posto: 1984-1985, 1985-1986, 1991-1992
Semifinalista: 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 2002-2003
Finalista: 1997
Finalista: 1977
Semifinalista: 1982-1983

Rosa 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Polonia P Mateusz Wlazłowski
2 Polonia D Jakub Bartkowski
3 Haiti D Kevin Lafrance
4 Polonia D Rafał Augustyniak
6 Polonia C Piotr Mroziński
7 Polonia D Patryk Stępiński
8 Nigeria C Princewill Okachi
9 Polonia C Marcin Kaczmarek
13 Polonia P Maciej Mielcarz
14 Polonia C Tomasz Kowalski
15 Lettonia A Eduards Višņakovs
16 Spagna D Jonathan Pérez
17 Polonia A Mariusz Rybicki
18 Polonia C Krystian Nowak
N. Ruolo Giocatore
19 Polonia A Łukasz Staroń
20 Polonia D Michał Płotka
22 Polonia C Dawid Kwiek
23 Polonia P Maciej Krakowiak
24 Polonia D Karol Tomczyk
25 Lettonia C Aleksejs Višņakovs
27 Armenia D Levon Hayrapetyan
28 Lituania D Povilas Leimonas
29 Brasile C Aléx Bruno
30 Tunisia D Hachem Abbès
31 Brasile C Emerson Carvalho
33 Polonia C Bartłomiej Kasprzak
34 Polonia C Bartłomiej Grube
94 Montenegro C Veljko Batrović

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del K.S. Widzew Łódź

Giocatori del Widzew e della nazionale della Polonia[modifica | modifica wikitesto]

Władysław Żmuda con la maglia della Nazionale nel 1979
   

Allenatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del K.S. Widzew Łódź

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305022908
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio