Targhe automobilistiche austriache

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di targa austriaca del distretto urbano di Klagenfurt
Esempio di targa austriaca personalizzata

Le targhe automobilistiche dell'Austria sono composte, da sinistra a destra, da: una banda blu con le 12 stelle simbolo dell'Unione europea e la sigla automobilistica internazionale A; da una sigla in nero su fondo bianco di due lettere del distretto (di una lettera se del distretto urbano del capoluogo), lo stemma del Land e una serie alfanumerica. Sono presenti due sottili bande orizzontali rappresentanti i colori austriaci.

È possibile, a pagamento, richiedere targhe personalizzate; diversamente da quelle ordinarie queste targhe hanno prima la serie di lettere e poi quella di cifre.

Talvolta i mezzi pubblici usano targhe personalizzate (per esempio il bus con matricola interna 450 dell'azienda IVB di Innsbruck avrà come targa I 450 IVB).

Sigle di distretti e codici speciali[modifica | modifica wikitesto]

Alta Austria Bassa Austria Burgenland Carinzia Salisburghese
Stiria Tirolo Vienna Vorarlberg Targhe speciali
  • A - Organi Supremi della Repubblica (Oberste Organe der Republik)
  • BB - Ferrovie federali (Bundesbahnen) FINO AL 01/01/2004
  • BD - Servizio autobus federali (Bundesbusdienst)
  • BG Carabinieri federali (Bundesgendarmerie) FINO AL 01/07/2005
  • BH - Esercito (Bundesheer)
  • BP - Polizia federale (Bundespolizei)
  • FV - Guardia di Finanza (Finanzverwaltung) DAL 31/12/2004
  • JW - Polizia Penitenziaria (Justizwache)
  • PT - Poste e Telecomunicazioni (Post- und Telegrafenverwaltung)
  • WD - Corpo Diplomatico a Vienna (Diplomatisches Korps im Land Wien)
  • ZW Guardia Doganale (Zollwache) FINO AL 31/12/2004

Sigle del Land Steiermark / Stiria terminate il 30/06/2012 o 30/06/2013[modifica | modifica wikitesto]

Sigle dei Länder emesse dal 1947 fino a tutto il 1989 (lettere e cifre bianche su fondo nero)[modifica | modifica wikitesto]

Vecchie targhe[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio del XX secolo l'Austria usava un sistema di targhe provinciali. Le targhe, bianche, si componevano di una combinazione in nero formata dalla lettera identificativa del Land seguita dal numero di serie, tenendo presente però la curiosità per cui le migliaia erano indicate con numeri romani. Le lettere provinciali non erano le iniziali del nome del Land, ma erano state assegnate in ordine alfabetico seguendo un immaginario itinerario attraverso l'impero.[1] Le province erano le seguenti:

Rappresentazione schematica:
  K IV 529  
modello di targa di Trieste

Anche dopo il disastro della Grande Guerra questo meccanismo fu mantenuto fino al 1930. Per il nuovo Land del Burgenland ceduto dall'Ungheria venne riciclata la lettera M rimasta libera.

Dal 1947 al 1990 le targhe erano nere con scritte in bianco, composte da una lettera indicante il land di provenienza seguita da una serie alfanumerica. Dal 1990 al 2002 venivano utilizzate targhe identiche a quelle in uso oggi senza però la banda blu dell'Unione Europea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La parte ungherese usava però targhe proprie e completamente separate.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti