Stefan Salvatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefan Salvatore
Universo Il diario del vampiro
Lingua orig. inglese
Autore Lisa Jane Smith
Editore HarperCollins
1ª app. in Il risveglio
Ultima app. in La rivelazione
Editore it. Newton Compton
Specie Vampiro
Sesso Maschio
Luogo di nascita Firenze
Data di nascita XV secolo
Poteri
  • Controllo mentale
  • Guarigione istantanea
  • Trasformazione in falco o aquila

Stefan Salvatore è un personaggio immaginario, co-protagonista della serie di romanzi Il diario del vampiro, creata dalla scrittrice Lisa Jane Smith. Nella serie televisiva The Vampire Diaries il personaggio è interpretato da Paul Wesley.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Stefan è un vampiro italiano trasformato a 17 anni, nel XV secolo. È schivo, gentile, sobrio e pragmatico e cerca di non nutrirsi di sangue umano, ripiegando su quello animale, anche se così facendo i suoi poteri sono più deboli. È stato trasformato dalla vampira che amava, Katherine, come il fratello maggiore Damon. Dopo la trasformazione, trascorse i primi anni del vampirismo in un monastero inglese[1].

Arrivato a Fell's Church come nuovo studente, Stefan conosce Elena Gilbert: inizialmente la tiene lontana perché somiglia a Katherine, ma poi cominciano una relazione e lui le rivela la sua vera natura. Katherine, però, ingelosita, uccide Elena, che ritorna come vampira poiché ha scambiato il sangue con Damon. Elena brucia Katherine alla luce del sole, ma muore per lo stesso motivo. Stefan si scontra con il vampiro Antico Klaus, che viene scacciato dallo spirito di Elena, resuscitata poi come essere umano dalla strega Bonnie. Qualche giorno dopo, Stefan viene rapito e rinchiuso nel carcere della Dimensione Oscura dai kitsune Shinichi e Misao. Salvato da Elena e Damon, con loro cerca di recuperare una sfera stellata che potrebbe salvare Fell's Church, ma, nel tentativo di prenderla Damon muore. La Corte Celestiale rifiuta di resuscitarlo, ma garantisce a tutti nuova vita senza i kitsune.

Tempo dopo, Damon resuscita e Stefan si iscrive al Dalcrest College. Una delle confraternite riporta in vita Klaus, che promette di uccidere Elena. La giovane riesce però a distruggere un'altra volta l'Antico e beve l'acqua dell'Eterna Giovinezza per diventare immortale e restare con Stefan per sempre. Trascorsi cinque anni, Stefan viene tradito da uno dei loro alleati, il cacciatore Jack, che lo uccide piantandogli un paletto nel cuore. Il suo fantasma esorta Elena a proseguire la propria vita insieme a Damon; poco dopo, la giovane torna ai tempi del liceo per cambiare il proprio destino, e decide di non avvicinarsi a Stefan per evitare che Damon, spinto dalla gelosia, inizi a uccidere la gente. Elena, anzi, cerca l'aiuto di Katherine per far riappacificare i due Salvatore, riuscendo nel suo intento: Stefan parte così per l'Italia con il fratello. In seguito, quando Elena torna al futuro, non viene rivelato come sia cambiato il destino di Stefan.

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Stefan Salvatore
StefanSalvatore.jpg
Universo The Vampire Diaries
Lingua orig. inglese
Autori
1ª app. in Pilot
Ultima app. in I Was Feeling Epic
app. it. in Il ritorno di Stefan
Interpretato da
Voce italiana Stefano Crescentini
Specie
  • Vampiro (st. 1-8)
  • Umano (st. 8)
Sesso Maschio
Luogo di nascita Mystic Falls
Data di nascita 1846 circa
Abilità
  • Controllo della mente
  • Velocità, forza e agilità maggiori
  • Sensi più sviluppati
  • Guarigione istantanea

Casting e interpretazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 marzo 2009, The Hollywood Reporter annunciò che Paul Wesley avrebbe interpretato Stefan nella serie TV The Vampire Diaries[2]. Per calarsi meglio nella parte e trasmettere l'immagine di un vampiro che si nutre, contro natura, solo di sangue animale, Wesley perse più di 7 kg[3]. In un'intervista con Page Six, definì il personaggio il "sogno di un attore" perché c'era "molto in cui affondare i denti" ed era "disperatamente innamorato della mortalità pur essendo terrorizzato e odiandosi per essere un vampiro"[4]. La scrittrice Lisa J. Smith dichiarò che "adorava" l'attore scelto per interpretare Stefan[5].

Caratterizzazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel copione originario del primo episodio, il suo cognome era Whitmore[6]. Stefan venne descritto come "un bel giovanotto" trasformato in vampiro 162 anni prima, che sviluppa un "forte legame" con l'"eroina tragica" Elena Gilbert[2]. Wesley definì il giovane Stefan "ingenuo e pronto a cavalcare qualsiasi onda la vita gli mandi", "facilmente manipolato" e "innocente", con un'"anima giovane e bella", mentre, una volta invecchiato, è più saggio[7]. Nel 1864, Stefan "non aveva ancora imparato il cauto controllo che adesso domina la sua vita" ed era un avido consumatore di sangue umano, fatto considerato da Zap2it il suo "passato oscuro". Sulla dipendenza dal sangue, Wesley disse: "È fantastica. È una droga. È un drogato. Posso interpretare un drogato, e lo adoro. Torno indietro ai suoi giorni di dipendenza, pesante dipendenza. Quando sono nel mio stato bramoso, è divertentissimo. [...] Lo adoro, e spero che riesca nel modo che ho immaginato."[8]. Il produttore esecutivo Kevin Williamson rivelò che "non vedeva l'ora che Stefan cadesse infine dal vagone e riprendesse a bere sangue umano" dopo decenni di sangue animale. Wesley disse che "tutti hanno un lato oscuro, soprattutto un vampiro, e sarebbe poco realistico non esplorarlo"[7]. Zap2it trovò "questa versione sociopatica del nostro eroe molto più affascinante del suo solito atteggiamento da martire"[9]. Wesley, a cui piaceva di più "Stefan lo squartatore", disse che "lo Stefan buono non mi sembra molto naturale in termini di ciò che voglio fare sullo schermo, e che voglio dire. Mi sento io stesso un po' soffocato quando resiste alla tentazione di fare cose vampiresche"[9].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stefan Salvatore nasce verso il 1846. Vive a Mystic Falls ed è il secondo e ultimo figlio di Giuseppe Salvatore, un emigrato italiano[10], e di Lily, una donna di origini francesi[11] creduta morta nel 1858 di tubercolosi[12][13], ma diventata vampira. Nel 1863 si innamora della strega Valerie, con la quale decide di fuggire, ma la ragazza viene fermata dal compagno della madre di Stefan, la quale si occupava di lei, che le fa anche perdere il bambino che aspettava e di cui Stefan era ignaro. L'anno successivo, giunge in città l'affascinante Katherine Pierce, di cui Stefan si innamora, ma i suoi sentimenti sono condizionati dal potere della ragazza, una vampira. Quando i suoi simili vengono scoperti, Katherine viene portata via e i fratelli vengono uccisi dal padre nel tentativo di salvarla. Con il sangue della ragazza nelle vene, Stefan si risveglia in uno stato di transizione tra la morte e la trasformazione in vampiro, che completa nutrendosi del sangue del suo stesso padre. Per non restare solo, costringe anche Damon a trasformarsi, attirandosi il suo odio. La sete di sangue lo divora, convertendolo in uno squartatore, finché la vampira Lexi gli insegna a bere il sangue degli animali, e Stefan inizia ad alternare così momenti in cui non si nutre a periodi in cui stermina interi villaggi, oltre a tenere un diario per compensare la tendenza a dimenticare. Negli anni settanta, frequenta l'università di Harvard[14]. Avido lettore, gli piace Francis Scott Fitzgerald[15]. Stefan si preoccupa più per gli altri che per se stesso, quindi odia condividere i suoi problemi e preferisce affrontarli da solo, sebbene spesso ne venga sopraffatto.

Nel 2009, Stefan ritorna a Mystic Falls e salva Elena Gilbert da un incidente stradale in cui, però, i genitori della ragazza muoiono. Notando la somiglianza con Katherine, inizia a indagare sul suo passato, scoprendo che è stata adottata, e decide di conoscerla, iscrivendosi allo stesso liceo. I due si innamorano, ma, a causa delle bugie che gli servono per celare la sua vera natura, iniziano a litigare. Quando Elena scopre che è un vampiro, inizialmente scappa, per poi farsi raccontare del suo passato. In seguito, un vampiro tortura Stefan fin quasi a ucciderlo. Per salvarlo, Elena gli fa bere il suo sangue, risvegliando i suoi istinti animali e portandolo a ricominciare a bere sangue umano, e lo aiuta a riprendersi. Katherine, ancora viva, torna a Mystic Falls per stare con Stefan, che però la respinge. Come Per ripicca, Katherine trasforma Caroline in una vampira e Stefan la aiuta ad adattarsi alla sua nuova vita. Nel frattempo, il vampiro Originale Klaus sacrifica Elena per eliminare il sortilegio che tiene sigillata la sua seconda natura di licantropo, ma la ragazza torna in vita grazie ad un incantesimo della strega Bonnie. Damon viene morso da un licantropo e rischia di morire: l'unica cura è il sangue di Klaus, così Stefan accetta di mettersi al suo servizio per farselo consegnare, ma intanto medita su come ucciderlo. Intanto, spinge Elena ad approfondire i sentimenti che prova per Damon. I Salvatore entrano in possesso del legno della quercia bianca, letale per gli Originali, ma scoprono che, se uccidono Klaus, da cui discendono, moriranno anche loro. La madre di Klaus, desiderando sbarazzarsi dei figli, trasforma Alaric in un Originale atto a cacciarli, così Rebekah, ritenendolo troppo pericoloso, uccide Elena, poiché lei e Alaric sono stati legati e, se la ragazza muore, muore anche l'uomo. Il giorno precedente, però, Elena era stata curata con sangue di vampiro e si trasforma in un non-morto.
Stefan cerca di educarla a bere sangue animale, ma con poco successo. I sentimenti di Elena per Damon diventano sempre più forti e Stefan, non sopportando la cosa, chiude la loro relazione. Nel frattempo, si mettono alla ricerca della cura per il vampirismo, sigillata insieme allo stregone immortale Silas, che viene risvegliato per prendergli il filtro. Con un incantesimo, Bonnie pietrifica di nuovo Silas ed Elena dona a Stefan la cura, ma lui la rifiuta e se ne va, cercando di disfarsi del cadavere di Silas. Lo stregone, però, si libera dall'incantesimo e, essendo di aspetto identico a Stefan perché il vampiro è il suo doppelgänger, lo imprigiona in una cassaforte e lo getta in un lago, sostituendosi a lui. Dopo tre mesi, Stefan viene liberato e approfitta della riacquisita mortalità dello stregone per ucciderlo. Katherine, tornata umana con la cura e ormai prossima alla morte poiché sta invecchiando velocemente, si salva trasferendo, all'insaputa di tutti, il proprio spirito nel corpo di Elena, tramite un incantesimo elaborato dalla setta dei Viaggiatori. Capendo di non aver mai smesso di amare Stefan, cerca di riconquistarlo, ma l'inganno viene scoperto e, con uno speciale coltello, Stefan la uccide liberando Elena. I Viaggiatori prendono il controllo della città facendo entrare i propri spiriti nei corpi degli abitanti, e uno di loro uccide Stefan. Elena e Damon innescano un'esplosione in città uccidendo i Viaggiatori, ma anche loro muoiono. Bonnie riesce a far risorgere sia Stefan che Elena con un incantesimo, ma la magia viene interrotta e Damon rimane nel mondo dei morti. Dopo aver cercato invano un modo per riportarlo indietro, perde la speranza e si rifà una vita; in seguito, però, suo fratello riesce a tornare. Stefan inizia una storia d'amore con Caroline, che ha tuttavia breve durata: quando infatti lei scopre che le figlie di Alaric sono state trasferite con la magia nel suo grembo per proteggerle, il giovane decide di lasciarla, capendo che ora è legata sia alle bambine che all'uomo. Marchiato dalla cacciatrice Rayna Cruz, trascorre tre anni in viaggio per sfuggirle e tenerla lontana dai suoi cari, finché la minaccia non viene sventata da Damon. Non avendo mai smesso di amarsi, Stefan e Caroline tornano insieme.

Stefan cerca di far tornare in sé Damon, il quale è caduto sotto il controllo della sirena Sybil, serva di Cade (il signore dell'Inferno) inoltre ha spento la sua umanità; nonostante tutto dedica tempo anche alla sua relazione con Caroline, e quando quest'ultima si trasferirà a vivere da lui, le chiederà di sposarlo. Cade decide di fare di Josie e Lizzie le sue serve prendendo il posto di Sybil e sua sorella Seline, ma Damon propone a Stefan un'alternativa: i due fratelli sostituiranno Josie e Lizzie come servi di Cade. Dopo aver accettato Stefan spegne la sua umanità allo scopo di facilitare il suo lavoro di servo, infatti dovrà uccidere le persone malvagie affinché le loro anime vadano all'Inferno, ma il vampiro, tornato a essere malvagio, trova più allettante tentare la brava gente spingendola a prendere cattive scelte che contamineranno le loro anime. Stefan decide di distruggere Mystic Falls facendo suonare a Matt per dodici volte la campana magica dei Maxwell che farà sprofondare la città all'Inferno, ma Damon, la cui umanità è stata riaccesa da Sybil, impedisce a Matt di suonare la campana per la dodicesima volta. Gli undici rintocchi sono stati però sufficienti ad aprire una breccia tra il mondo dei vivi e l'Inferno. Cade, dopo aver attraversato la breccia, può camminare tra i vivi e uccide Sybil e Seline.

Cade ordina a Stefan di uccidere Elena, ma Bonnie, che aveva estratto dal corpo di Elena la cura del vampirismo, la inietta a Stefan che torna umano. Stefan, privo della sua malvagità di vampiro, ha una crisi esistenziale, infatti deve fare i conti con il senso di colpa per tutte le atrocità commesse, inoltre decide di lasciare Caroline e Mystic Falls, perché pur amandola sente di non poter stare insieme alla vampira dato che lei non invecchierà mai, mentre ora lui è mortale, oltre al fatto che sente il bisogno di lasciare la città per redimersi dai suoi sbagli. Stefan affronta Cade con l'unica arma che può ucciderlo, ovvero il pugnale intriso delle ceneri dello stesso Cade, e con l'aiuto di Alaric, Bonnie e Damon, uccide Cade pugnalandolo con l'arma. Damon lo convince a rimanere a Mystic Falls facendogli capire che non riuscirà mai a redimersi scappando, quindi Stefan capendo che ha ragione, chiede un'altra volta a Caroline di sposarla promettendole che passerà quel che resta della sua vita mortale a starle vicino aiutandola a crescere Josie e Lizzie. Alla fine Stefan e Caroline, con Damon come ufficiante di nozze, si sposano diventando marito e moglie. Purtroppo il giorno delle loro nozze Katherine, divenuta la nuova regina dell'Inferno dopo la morte di Cade, ordina a Vicki, la sorella di Matt che Stefan aveva ucciso (tornata dal mondo dei morti) di distruggere Mystic Falls con le fiamme dell'Inferno della campana magica dei Maxwell, ma Stefan decide di sacrificarsi; prima estrae la cura dal suo corpo con una siringa iniettandola a Damon, facendolo tornare umano, poi tiene bloccata Katherine e entrambi vengono consumati dalle fiamme dell'Inferno della campana che Bonnie è riuscita a manipolare salvando la città, indirizzandole verso l'Inferno distruggendolo. Stefan, che sentiva il bisogno di espiare le sue numerose colpe, è riuscito a salvare Mystic Falls con il suo sacrificio, infine Damon, che ha visstuto una felice vita mortale insieme a Elena, dopo la sua dipartita si ricongiunge a Stefan abbracciandolo a dimostrazione del fatto che entrambi hanno trovato la pace dopo la morte.

I diari di Stefan[modifica | modifica wikitesto]

I diari di Stefan, serie di romanzi tratta dalla serie televisiva, narrano una versione leggermente diversa del passato di Stefan. Nella primavera del 1864, prima di conoscere Katherine, Stefan aveva terminato l'Accademia Maschile ed era pronto a frequentare l'Università della Virginia a Charlottesville dopo la guerra[16]; era inoltre fidanzato con Rosalyn Cartwright, che fu uccisa da Katherine. Dopo la trasformazione si trasferì a New Orleans, dove la vampira Lexi lo introdusse alla caccia degli animali. Si innamorò di una ragazza, Callie Gallagher, e decise di lasciare la città con lei, ma la giovane fu uccisa da Damon. Stefan si spostò a New York, dove salvò e sposò la giovane Bridget Sutherland, ma tutta la famiglia fu massacrata da un vampiro al servizio di Klaus, che voleva vendicarsi per la morte di Katherine. Stefan partì allora per l'Inghilterra e, con il nome fittizio di Stefan Pine, nel 1888 iniziò a lavorare come custode e giardiniere presso la famiglia Abbott, a Ivinghoe. A Londra intanto comparve uno Squartatore, Samuel, fidanzato di Katherine, che cercò di far ricadere la colpa sui Salvatore per vendicarne la morte.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Hollywood Crush ritenne che lo Stefan letterario fosse molto simile a Edward Cullen: sognatore, romantico, desideroso di vivere una vita normale, capace di spezzare un albero per mostrare ad Elena che la può ferire, e moralista in modo quasi frustrante[17].

Il sito Movieplayer, relativamente alla serie televisiva, commentò che "il personaggio di Stefan sembra strutturato in maniera più equilibrata rispetto a quello del fratello"[18]. Nel libro A Visitor's Guide to Mystic Falls, Alyxandra Harvey scrisse che "Stefan, apparentemente il vampiro più umano, è anche quello più ossessionato dal sangue: dalla sostanza in sé e dalle varie conseguenze del suo consumo. [...] È costantemente in lotta con se stesso per esercitare un controllo sulla sua fame implacabile. E il tentativo di controllare l'impossibile - la sua natura - quasi lo paralizza, rendendolo rigido e debole, perché tutta la sua energia è concentrata sulla lotta." La scrittrice paragonò inoltre Stefan ad un eroe romantico, affiancandolo a Fitzwilliam Darcy[19]. Un altro paragone fu fatto con Ashley Wilkes di Via col vento: come lui, Stefan fu l'oggetto dell'ossessione di una donna (Katherine), ma il suo senso dell'onore gli impedì per molto tempo di dirle che non l'avrebbe mai contraccambiata, nonostante fosse attratto da lei. Resosi conto che rappresentava un pericolo per i suoi cari, la allontanò, e successivamente si innamorò di un'altra donna (Elena) che incarnava gli stessi valori di quella precedente, senza averne però i difetti[20].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Fantasmi, pag. 118, Newton Compton, 2012.
  2. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, The CW's final beast is risen, The Hollywood Reporter, 27 marzo 2009.
  3. ^ (EN) Jim Colucci, Hot Off the Screen, cbswatchmagazine.com, 6 aprile 2010.
  4. ^ (EN) Jarett Wieselman, Paul Wesley: ‘I’d Never Heard of Edward Cullen’, pagesix.com, 10 settembre 2009.
  5. ^ (EN) Sabrina Rojas Weiss, 'Vampire Diaries' Author L.J. Smith Weighs In On The Series: 'They've Done An Incredible Job Of Interpreting It', in MTV news, 24 settembre 2009. URL consultato l'8 maggio 2012.
  6. ^ (EN) Vampire Diaries 1x01 - Pilot (script) (PDF), leethomson.myzen.co.uk. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  7. ^ a b (EN) Carina MacKenzie, Paul Wesley on his 'Vampire Diaries' character's addiction and more, Los Angeles Times, 28 gennaio 2010.
  8. ^ (EN) Carina MacKenzie, 'The Vampire Diaries': Paul Wesley reveals Stefan's 'lustful' side, Zap2it, 26 gennaio 2011.
  9. ^ a b (EN) Carina MacKenzie, 'Vampire Diaries' star Paul Wesley tells us why it's so good to be bad -- and spills on Stefan's response to Damon/Elena, Tribune Media Services, 14 marzo 2012.
  10. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Strane creature, pag. 25, Newton Compton, 2011.
  11. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - La genesi, capitolo 14, Newton Compton, 2011.
  12. ^ The Vampire Diaries: episodio 5x4, For Whom the Bell Tolls [Per chi suona la campana].
  13. ^ The Vampire Diaries: episodio 6x15, Let Her Go [Lasciala andare].
  14. ^ The Vampire Diaries: episodio 1x4, Family Ties [Legami familiari].
  15. ^ The Vampire Diaries: episodio 1x5, You're Undead to Me [L'ora della verità].
  16. ^ Lisa J. Smith, Il diario del vampiro - Strane creature, pag. 76, Newton Compton, 2011.
  17. ^ (EN) 'Vampire Diaries': A Book Report For Twilighters And Twi-Haters, in Hollywood Crush, 24 giugno 2009. URL consultato l'8 maggio 2012.
  18. ^ The Vampire Diaries: un debutto al sangue, movieplayer.it, 15 settembre 2009. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  19. ^ Alexandra Harvey, A Visitor's Guide to Mystic Falls - In Which Our Intrepide Heroines Discuss the Merits of the Bad Boy Versus the Reformed Bad Boy with the Help of a Couple of Dead Women Who Know About Such Things, pagg. 92, BenBella Books, 2010.
  20. ^ (EN) “Tomorrow is Another Day”, angelizedfirst.com, 26 ottobre 2011. URL consultato il 25 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]