Stadio Città dello Sport Re Abd Allah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
مدينة الملك عبدالله الرياضية
Il Gioiello Splendente, KASC
Jawhara Stadium.jpg
King Abdullah International Stadium
Informazioni
StatoArabia Saudita Arabia Saudita
UbicazioneGedda
Inizio lavori2012
Inaugurazione2014
Costo560,000,000 $
ProprietarioGeneral Sports Authority e Saudi Aramco
GestoreSaudi Aramco
Al-Muhaidib
BESIX
Uso e beneficiari
CalcioAl-Ittihad
Al-Ahli
Capienza
Posti a sedere62 241
Mappa di localizzazione

Coordinate: 22°05′40″N 39°07′33″E / 22.094444°N 39.125833°E22.094444; 39.125833

Lo stadio Città dello Sport Re Abd Allah (in arabo: مدينة الملك عبدالله الرياضية‎; in inglese King Abdullah Sports City Stadium), noto anche come il Gioiello Splendente (in arabo:الجوهرة المشعة), è uno stadio di calcio situato circa 60 chilometri a nord della città di Gedda, in Arabia Saudita, nell'ambito di un complesso che si configura come una vera e propria cittadella dello sport.

Lo stadio principale, denominato ufficialmente King Abdullah International Stadium, è usato per il calcio e può ospitare 62 241 spettatori. Si tratta dello stadio più grande di Gedda e del secondo più capiente d'Arabia Saudita, dopo il polifunzionale Stadio Internazionale Re Fahd della capitale Riad. Attorno all'impianto principale sorgono alcuni impianti minori, tra cui una pista d'atletica ed un palazzetto per sport al coperto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di un nuovo stadio nella città costiera di Gedda fu presa in considerazione sin dagli anni novanta. La costruzione dello stadio ebbe inizio nel 2012, su progetto degli architetti e gli ingegneri di Arup Associates. Prima dell'inaugurazione ufficiale dell'impianto, il principale stadio della città era lo Stadio Principe Abd Allāh bin Fayṣal, la cui capienza di circa 24 000 spettatori era ben inferiore a quella dell'impianto attuale. Lo stadio principale della Città Sportiva Re Abd Allah è considerato uno dei punti di forza dell'emergente calcio saudita ed è stato da molti lodato per la sua eleganza.

L'impianto fu inaugurato il 1º maggio 2014 alla presenza di 62 241 spettatori, in occasione della finale della Coppa del Re dei Campioni tra Al-Ahli di Gedda e Al-Shabab, che vide la vittoria dei secondi per 3-0. Alla partita presenziò il sovrano Abd Allah. Il primo gol nel nuovo stadio fu segnato dal brasiliano Fernando Menegazzo su calcio di rigore.

Il 27 aprile 2018 vi si svolse l'evento WWE Greatest Royal Rumble.

Il 16 gennaio 2019 lo stadio ha ospitato la finale di Supercoppa italiana 2018 tra Juventus e Milan, vinta dai primi con il risultato di 1-0.

Un anno dopo lo stadio ospita la Supercopa de España 2019 in un rinnovato format che prevede la disputa di semifinali e finale.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

All'esterno dell'impianto principale sorgono tre campi da calcio e quattro piccole aree coperte usate per il calcio. Vi sono anche sei campi da tennis e un grande palazzo adibito a sport di vario genere e altri scopi. La cittadella comprende anche una moschea maggiore e sei piccole moschee più piccole. Un centro mediatico fornisce spazi per ospitare e trasmettere conferenze stampa.

Lo stadio può ospitare al più 62 241 spettatori. Il record di affluenza fu registrato in occasione della partita tra Brasile e Argentina del 16 ottobre 2018, terminata 1-0 in favore dei brasiliani.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]