Sergio Roic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sergej Roić, detto Sergio Roic (pronuncia: roiˈc) (Sebenico, 29 gennaio 1959), è un giornalista, scrittore e politico svizzero e slavista di origine croata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Sebenico in Dalmazia nel 1959 da famiglia originaria dell'isola di Lesina nell'allora Jugoslavia (oggi in Croazia), nel 1968 si trasferisce con la famiglia in Canton Ticino nel locarnese, e quindi a Lugano, dove frequenta il Liceo Cantonale.
Torna in Jugoslavia per iscriversi all'Università di Zagabria, dove si laurea in lettere e filosofia.
Tornato in Canton Ticino lavora per 12 anni per il Corriere del Ticino di cui è collaratore esterno, è responsabile di collana per l'editore Zandonai Editore di Rovereto (TN), dove ha pubblicato alcuni libri.
Nel 1991 con il libro Innumerevoli Uomini ha ricevuto dal comune di Campione d'Italia il Premio Campione d'Italia e nel 2004 con il libro Il tempo grande ha ricevuto dall'Istituto Italiano di Cultura di Napoli il Premio "Nuove Lettere".
Ha inoltre ricevuto con il libro "Il gioco del mondo" da Pro Helvetia il riconoscimento nell'ambito della diffusione di libri svizzeri all'estero.
Dopo la morte del presidente a vita della Lega dei Ticinesi, Giuliano Bignasca scrive un articolo molto duro contro la sua politica soprattutto a livello cantonale[1] Tuttora vive a Lugano nel quartiere di Lugano Centro.
Fa anche parte dell'associazione milanese "Globus et Locus" per i Rapporti con la Svizzera[2]. Nel 2013 si è candidato per il Partito Socialista Svizzero nelle elezioni municipali di Lugano[3]. Attualmente il suo lavoro oltre a quello giornalistico, è fare supplenze nei licei e scuole medie della Svizzera italiana. Collabora con la pagina della Cultura del Corriere del Ticino e con il settimanale Extra per la pagina di recensioni letterarie. È opinionista per i principali quotidiani ticinesi. È direttore artistico del festival letterario "Scrittori e Musica" di Lugano e collabora con l'organizzazione del festival di poesia Poestate.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Campione d'Italia, 1991
  • Premio Nuove Lettere, 2004

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Innumerevoli uomini, Giulio Casagrande Ed., Lugano, 1991
  • La dittatura invisibile con Aleksandr Zinovyev, Giulio Casagrande Ed., Lugano, 2000
  • Compendio d'irriverenza con Predrag Matvejević, Giulio Casagrande Ed., Lugano, 2001
  • Globali e locali!: timori e speranze della seconda modernità con Piero Bassetti, Giulio Casagrande Ed., Lugano, 2001
  • Il tempo grande, Giulio Casagrande Ed., Lugano, 2001
  • Tabù, Edizioni dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli, Napoli, 2007.
  • Una prova ti aspetta nel mattino, Nicolodi Ed., Rovereto, 2008.
  • Lena e il poeta: dalla Svizzera con furore con Daniele Dell'Agnola, Infinito edizioni, Roma, 2010
  • Il gioco del mondo: romanzo blu in 6 quadri e 32 immagini, Ed. Opera Nuova, Lugano, 2012
  • Racconto Buona sera capitano Dragan - Antologia "Delitti d'acqua dolce", Lampi di Stampa, 2012
  • Achille nella terra di nessuno: blues in 6 quadri e 34 immagini. Ed. Zandonai, Rovereto, 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]