Samarcanda (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samarcanda
Samarcanda, Rai 3 - Ritratto di Augusto De Luca a Michele Santoro.jpg
PaeseItalia
Anno1987-1992
Generetalk show, politico
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreGiovanni Mantovani (1987) - Michele Santoro e Simonetta Martone (1988 - 1992)
RegiaSergio Spina, Ferdinando Lauretani, Simonetta Morresi
Rete televisivaRai 3

Samarcanda è stato un talk show di Rai 3, andato in onda dal 1987 al 1992.

È stato trasmesso nella prima stagione il sabato in seconda serata[1] e nella seconda il mercoledì in prima serata, per poi collocarsi stabilmente dal 10 novembre 1988 il giovedì in prima serata; ne erano autori i giornalisti del TG3 Giovanni Mantovani e Michele Santoro, il quale conduceva da studio. In seguito gli autori furono Santoro assieme a Simonetta Martone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto nasce con l'intenzione di realizzare un talk show in diretta sulle questioni di attualità e di cronaca, realizzato in collaborazione con la testata giornalistica del TG3. Il sottotitolo della seconda edizione dichiara che la trasmissione è il «luogo degli incontri» dell'attualità politica e di quella culturale[2]. Lo studio centrale del programma si collega frequentemente con l'esterno, dando voce ai cittadini comuni. Il programma si avvale di editorialisti esterni come Dario Fo[3], la teologa Adriana Zarri, il poeta Edoardo Sanguineti, e lo scrittore e attore Peppe Lanzetta. Sin dalla seconda edizione è prevista la presenza in studio di giornalisti della carta stampata col ruolo di intervistare un ospite politico con domande «impertinenti»[4].

La trasmissione si trova ad affrontare i temi caldi di una stagione politica tumultuosa (dal crollo del Muro di Berlino alle vicende di Tangentopoli fino alle stragi mafiose del 1992), e diviene quindi portavoce degli umori e alle denunce della "piazza"[5].

Gli ascolti della serie sono in costante crescita, dai circa ottocentomila del 1987 fino a toccare una media di più di quattro milioni e mezzo a puntata dell'ultima stagione del programma[6].

Il 26 settembre 1991 Samarcanda ha trasmesso in contemporanea con il Maurizio Costanzo Show su Canale 5 una serata speciale dedicata a Libero Grassi[7]; durante questa puntata Michele Santoro diede la parola ad un allora giovanissimo e sconosciuto Totò Cuffaro.

Partecipano alla conduzione Maurizio Mannoni e Mariolina Sattanino; in redazione, tra gli altri, Riccardo Iacona e Sandro Ruotolo. Per la fotografia Michele Santoro si è avvalso della collaborazione del fotografo Augusto De Luca.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 giugno 2011 Michele Santoro ha pubblicato nel sito internet di Annozero lo storico degli ascolti delle sue trasmissioni andate in onda su Rai 3 e su Rai 2.[8]

Anno Share Programma Ascolti Programma Share del Daytime di Rai 3
1988/1989 5,82% 1.400.000 6,32%
1989/1990 10,30% 2.300.000 8,63%
1990/1991 16,75% 3.800.000 9,26%
1991/1992 19,85% 4.700.000 8,73%

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione