SWAS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SWAS
Immagine del veicolo
Swas 1.jpg
Dati della missione
Operatore NASA
Numero di catalogazione 1998-071A
SCN 25560
Destinazione orbita terrestre
Esito disattivato ad agosto 2005
Vettore Pegasus XL
Luogo lancio Vandenberg
Lancio 6 dicembre 1998, 00:57 UTC
Massa 283 kg
Sito ufficiale
Programma Explorer
Missione precedente Missione successiva
Explorer 73 Explorer 75

SWAS (acronimo inglese per Submillimeter Wave Astronomy Satellite, ovvero Satellite per l'astronomia a onde submillimetriche), a volte citato anche come SMEX-5 o Explorer-74, è un satellite artificiale messo in orbita dalla NASA nell'ambito del Programma Explorer.

Immesso su un'orbita terrestre da un razzo Pegasus-XL il 6 dicembre 1998, doveva condurre una missione biennale. La missione originaria fu prolungata fino al 21 luglio 2004 ed inoltre fu riattivato per tre mesi a partire da giugno 2005 in modo da osservare la collisione tra la sonda Deep Impact e la cometa Tempel 1.

La missione scientifica[modifica | modifica wikitesto]

SWAS era stato progettato per approfondire la conoscenza della composizione delle nubi interstellari e i meccanismi che conducono al loro collasso e alla formazione delle stelle e dei pianeti.

La strumentazione permetteva in particolare l'osservazione delle linee di emissione di:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica