SWAS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SWAS
Immagine del veicolo
Swas 1.jpg
Dati della missione
Operatore NASA
NSSDC ID 1998-071A
SCN 25560
Destinazione orbita terrestre
Esito disattivato ad agosto 2005
Vettore Pegasus XL
Lancio 6 dicembre 1998, 00:57 UTC
Luogo lancio Vandenberg
Proprietà veicolo spaziale
Massa 283 kg
Sito ufficiale
Programma Explorer
Missione precedente Missione successiva
Explorer 73 Explorer 75

SWAS (acronimo inglese per Submillimeter Wave Astronomy Satellite, ovvero Satellite per l'astronomia a onde submillimetriche), a volte citato anche come SMEX-5 o Explorer-74, è un satellite artificiale messo in orbita dalla NASA nell'ambito del Programma Explorer.

Immesso su un'orbita terrestre da un razzo Pegasus-XL il 6 dicembre 1998, doveva condurre una missione biennale. La missione originaria fu prolungata fino al 21 luglio 2004 ed inoltre fu riattivato per tre mesi a partire da giugno 2005 in modo da osservare la collisione tra la sonda Deep Impact e la cometa Tempel 1.

La missione scientifica[modifica | modifica wikitesto]

SWAS era stato progettato per approfondire la conoscenza della composizione delle nubi interstellari e i meccanismi che conducono al loro collasso e alla formazione delle stelle e dei pianeti.

La strumentazione permetteva in particolare l'osservazione delle linee di emissione di:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica